Monthly Archives: agosto 2013

JACK TORRANCE (SHINING)

JACK TORRANCE

Jack Torrance è uno scrittore ed un ex-insegnante con grossi problemi di alcolismo e con una desiderio represso di violenza, caratteristiche che gli sono costati il posto di lavoro. Per redimersi e recuperare il delicato rapporto con la propria famiglia, Jack decide di accettare un lavoro come custode invernale dell’Overlook Hotel in Colorado; è proprio nell’hotel che la sua follia omicida prende il largo, grazie anche ad una sorta di “maledizione” che aveva portato il precedente custode mr. Grady a massacrare la sua famiglia. L’odio represso nei confronti della sua famiglia esplode trasformando questo uomo apparentemente normale in uno psicopatico killer che ha come unico scopo quello di uccidere ad asciate tutte le persone che si trovano attorno a lui. Aiutato dalla sua capacità di parlare con le persone morte cerca di giungere alla fine della sua “missione” mentre la sua vera indole diventa sempre più prorompente facendolo così vivere in un limbo tra incubo e realtà in cui sembra proprio che Jack abbia trovato la sua dimensione.

“Mamma” Fratelli (I Goonies)

“MAMMA” FRATELLI

Antagonista del film I Goonies, cult movie adolescenziale per eccellenza, Mamma Fratelli è la capobanda della “Banda Fratelli”, una delle gang criminali più temibili di tutta Astoria. La banda è composta dalla donna e dai suoi due incompetenti figli, uno più stupido dell’altro, da poco evasi di prigione. Il piano principale della donna è molto semplice: è venuta a sapere per caso che un gruppo di ragazzini sta cercando un tesoro sepolto. Avida come poche, al solo fiutare di una fortuna composta da oro e diamanti, Mamma si mette sulle tracce dei ragazzi e li segue nelle grotte che si snodano sotto Goon Docks, la cittadina in cui vivono. Non sarà un’avventura semplice perché oltre ai ragazzini, più duri del previsto, dovrà anche avere a che fare con il suo terzo figlio, Sloth, una strana e gigantesca creatura…

Patrick Bateman (American Psycho)

PATRICK BATEMAN

Patrick Bateman è un giovane bello, ricco e con una brillante carriera. Lavora infatti a Wall Street dove ricopre già il ruolo di vicepresidente che gli consente di trascorrere le ore in ufficio facendo cruciverba o ascoltando con il walkman la sua musica preferita. Ossessionato dall’estetica, cura maniacalmente il suo aspetto fisico usando decine di prodotti diversi per ogni parte del corpo e vive all’insegna del lusso e del consumismo. Attentissimo all’abbigliamento veste le migliori griffe, frequenta i locali più in e non si fa mai mancare una buona dose di cocaina. Patrick ha anche la passione per i di film porno e horror; la sua videocassetta preferita è Omicidio a luci rosse che noleggia trentasette volte consecutive e non perde mai una puntata del programma televisivo The Patty Winters Show. Dietro la sua indole superficiale e avida si nasconde uno psicopatico sesso-dipendente, razzista e omofobo con l’hobby di torturare e uccidere passanti, senza tetto, bambini e chiunque gli faccia scattare la molla della pazzia. Il rapporto con la sua fidanzata Evelyn, altrettanto ricca e bella, è solo di facciata: ha infatti un’amante e frequenta abitualmente prostitute e modelle dal corpo scolpito che si diverte a massacrare durante gli amplessi. Nonostante abbia confessato al suo avvocato i crimini commessi, quest’ultimo lo deride dicendo di aver pranzato proprio con una delle sue presunte vittime. Bateman è forse vittima della sua stessa follia?

Annie Wilkes (Misery non deve morire)

ANNIE WILKES

Infermiera di professione sui monti del Colorado e appassionata lettrice, Annie Wilkes è la salvezza dello scrittore Paul Sheldon, che di rientro dall’albergo nel quale ha terminato il suo ultimo romanzo, finisce fuori strada con la macchina e viene salvato indovinate da chi? E indovinate chi è lo scrittore preferito di Annie? Proprio Paul Sheldon. Che fortuna per la donna, potersi prendere cura dell’uomo che stima, che ama! Peccato che lui abbia deciso di far morire la sua eroina, Misery Chastain. Eh no, caro Paul, Misery non può fare quella fine, Misery non deve morire! Annie userà ogni metodo possibile per far cambiare idea allo scrittore e far riportare in vita Misery, passando dagli antidolorifici fino ad arrivare ad una bella mazza da muratore. La cattiveria di Annie ha fatto sì che Kathy Bates potesse appoggiare sul caminetto un meritatissimo Oscar.

In Trance, la recensione

Simon lavora in una casa d’aste, dove preziosissime opera d’arte sono sotto i suoi occhi quotidianamente. Deciso a dare una svolta alla sua vita, l’uomo decide di aiutare una gag criminale a trafugare un dipinto di Goya, Streghe in aria, ma la sfortuna vuole che durante il colpo Simon venga colpito alla testa, il che gli provoca la perdita dei sensi, il ricovero in ospedale e una piccola perdita della memoria… però piccola in modo sufficiente da non fargli più ricordare dove ha nascosto il dipinto rubato. Convinto che voglia imbrogliarlo, il capobanda Franck tortura Simon, ma quando si rende conto che l’uomo davvero ha perso la memoria, lo costringe ad andare in terapia dalla dottoressa Elizabeth Lamb per farsi ipnotizzare e cercare così di carpire la preziosa informazione. Ma nel momento in cui la dottoressa Lamb comincia le sedute ipnotiche i ricordi di Simon cominciano a intrecciarsi, così come il confine tra realtà e immaginato.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Elysium, la recensione

Periodicamente il cinema di fantascienza torna a mostrarci uno scenario distopico con cui condannare una società gretta e classista, solitamente atta a limitare la libertà dell’individuo o lasciarlo in balia della degenerata umanità. Titoli come Fahrenheit 451, L’uomo che fuggì dal futuro, 2022: I sopravvissuti, La fuga di Logan … o ancora 1997: Fuga da New York, Atto di forza, 2013: La fortezza, Matrix, Equilibrium e, perché no, Hunger Games. Si tratta di film molto diversi tra loro ma con forti legami tematici, un filone che si rinnova di continuo cercando spesso contaminazioni e linguaggi differenti.

Oggi ad unirsi alla lunga lista arriva Elysium, promozione ad una grossa produzione hollywoodiana di uno dei più talentuosi registi emersi negli ultimi anni, il sudafricano Neill Blomkamp. Ma Blomkamp non è nuovo al distopico fantascientifico, visto che nel 2009 aveva esordito alla regia di un lungometraggio con il bellissimo District 9, storia di gamberoni alieni intrappolati sulla Terra e reclusi in un ghetto nella periferia di Johannesburg. Da allora Blomkamp è stato corteggiato dagli Studios arrivando perfino a un passo da realizzare il film su Halo che poi nessuno ha più fatto, fino a giungere ad Elysium, ambizioso progetto caldeggiato dal 2011 e prodotto da Sony Pictures.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Agente Kruger (Elysium)

AGENTE KRUGER

Antagonista principale nel film di Neill Blomkamp Elysium (2013), l’agente Kruger è un mercenario che lavora per il Segretario della Difesa Jessica Delacourt. Kruger agisce sotto copertura sulla Terra con la promessa che una volta in “pensione” sarà ammesso ad Elysium. Questo mercenario sembra completamente privo di rimorsi e di sentimenti, uccide senza porsi problema e sembra piacergli molto quello che fa. Lavora preferibilmente in squadra, è molto abile con il combattimento con la spada e mostra una forza sovrumana grazie ai numerosi innesti meccanici nelle braccia e nel torace e l’inseparabile esoscheltro che ne potenzia le abilità. In seguito all’ingaggio di fermare e uccidere il ribelle Max Da Costa, Kruger incontra il suo primo grande ostacolo e ne fa una questione personale, non solo lavorativa. Uccidere Max diventa la sua ultima finalità!

Upside Down in DVD

01 Distribution e Notorious Pictures distribuiscono in home video (DVD e Blu-ray Disc) Upside Down, l’avventura fanta-romantica che abbiamo potuto vedere nelle sale cinematografiche lo scorso inverno proprio grazie a Notorious Pictures.

In un lontano sistema solare ci sono due pianeti vicinissimi tra loro, uno sopra l’altro, e malgrado condividano lo stesso Sole, ognuno dei due ha una propria gravità. Il piccolo Adam, diretto in cima al monte che sovrasta la casa di sua zia per raccogliere il miele delle api rosa, incontra fortuitamente Eden, una sua coetanea che vive nel mondo sovrastante. I due si incontrano proprio in un punto in cui i due mondi si sfiorano e si innamorano a prima vista. Il rapporto tra i due, che con il passare degli anni si riempie di passione, è però contrastato dalle leggi che regolano i due mondi, secondo le quali individui appartenenti ai due diversi mondi non possono frequentarsi, non solo per una questione pratica di carattere gravitazionale, ma anche perché il mondo di sotto è subordinato a quello di sopra secondo una ferrea regola a classi sociali. L’amore di Adam e Eden va oltre questi principi e quando i due vengono scoperti si mettono in serio pericolo.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

RED 2

Prendendo ispirazione da una graphic novel di Warren Ellis e Cully Hammer, nel 2010 arrivava nei cinema RED, commedia d’azione con un cast all stars composto, tra gli altri, da Bruce Willis, John Malkovich, Hellen Mirren, Brian Cox e Morgan Freeman. Il grande successo del film, che suonava un po’ come uno 007 corale e in versione geriatrica, ha spinto il produttore Lorenzo Di Bonaventura a mettere in piedi un sequel che riprendesse i personaggi di Ellis per costruire una storia tutta nuova.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Kick-Ass 2

Siamo abituati a vedere il super-eroe da fumetto come uomo dalla forza sovrumana, coraggioso, in possesso di poteri eccezionali o, quando ciò non accade, ricco tanto quanto basta per assicurarsi le tecnologie più avanzate e le armi più letali. È un po’ quello che ci hanno mostrato e insegnato i più celebri super-eroi della storia, da Superman e Batman fino a L’uomo ragno e i Fantastici 4.

Ma se un uomo, anzi un ragazzino, decidesse di diventare come i suoi beniamini di carta senza avere super poteri e i soldi per l’armamentario necessario? Basterebbe un po’ di fantasia, una muta da sub modificata, un’arma rudimentale, possibilmente una vita poco entusiasmante da cui voler fuggire e soprattutto tanta irresponsabilità verso quello che potrebbe accadere. Eh già, perché la vita reale non è come i fumetti, i pugni fanno male, le costole di incrinano e i colpi di pistola possono uccidere.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)