Monthly Archives: febbraio 2016

Oscar 2016: tutti i vincitori e resoconto della serata

Si è svolta questa notte, tra il 28 e il 29 febbraio, l’88^ cerimonia di premiazione degli Academy Awards, i cosiddetti Oscar, che hanno riempito di emozioni il Dolby Theatre di Los Angeles.

L’infinito pre-show sul red carpet ha introdotto a una cerimonia molto veloce che ha visto il trionfo un po’ inaspettato di un film di genere, il magnifico Mad Max: Fury Road, che con i 6 premi vinti è stato il vero film rappresentativo dell’edizione 2016 degli Oscar. Per il resto molte premiazioni sono andate esattamente come tutti prevedevano, su tutte l’Oscar come miglior attore protagonista a Leonardo Di Caprio per The Revenant e quello per migliore colonna sonora a Ennio Morricone per The Hateful Eight. Ma la statuetta inaspettata, che ha anche deluso un po’ tutti, è stata proprio quella per miglior film, portata a casa da Il caso Spotlight, che vince due premi aggiudicandosi anche miglior sceneggiatura originale.  

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il marchio di Dracula e La dolce vita non piace ai mostri, le novità Sinister Film in DVD

Tra le ultime novità proposte dalla Sinister Film, etichetta home video distribuita da CG Entertainment, ci sono due film che rielaborano a modo loro le figure classiche dell’horror targato Universal, in particolare vampiri e creature di Frankenstein. Sono infatti arrivati in DVD Il marchio di Dracula, ulteriore incarnazione del celebre vampiro creato da Bram Stoker a mano della gloriosa e britannica Hammer, e La dolce vita… non piace ai Mostri, primo lungometraggio dedicato alla strampalata famiglia Munsters, idolo delle platee televisive degli anni ’60.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Green Inferno e Tales of Halloween, i Blu-ray Limited Edition Midnight Factory

La Midnight Factory, collana distribuita da Koch Media e ormai sinonimo di garanzia (e qualità) nell’ambito dell’horror cinematografico, porta in home video due titoli attesissimi e diventati cult ancor prima di essere distribuiti. Parliamo di The Green Inferno, omaggio al cannibal movie italiano da parte del simpatico Eli Roth, e Tales of Halloween, horror antologico che porta la firma di 11 dei più talentuosi horror-maker internazionali.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Hellraiser: Judgement. Trama, immagini e indiscrezioni sul nuovo capitolo della saga horror

Nel lontano 1987 lo scrittore Clive Barker portava sul grande schermo, cimentandosi anche come sceneggiatore e regista, il suo romanzo Schiavi dell’Inferno, segnando così l’inizio della lunga e fortunata saga Hellraiser, composta da ben nove film. Barker non è più tornato alla regia del franchise che ha seguito – in veste di sceneggiatore – fino al quarto capitolo nel 1994, poi ingabbiato nei meccanismo dei direct to video che hanno portato ai pessimi ultimi due capitoli, Hellraiser: Hellworld (2005) e Hellraiser: Revelations (2011). Sono anni che la casa di produzione dei Weinstein annuncia un vero e proprio reboot della saga, da fare a budget ragionevole per il grande schermo con il nuovo coinvolgimento del suo creatore, ma nel frattempo, per non perdere i diritti sul franchise, è stato annunciato un decimo film, che si intitolerà Hellraiser: Judgement.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Jurassic City: i dinosauri della Koch Media arrivano in home video

Cinematograficamente parlando, Hollywood è un po’ come Lurdes: terra di miracoli. Lì, non esistono limiti e regole per la settima arte e tutto può accadere a tal punto che anche il più grande cialtrone può divenire per qualcuno un maestro e fare scuola. Questo è quello che sembra stia accadendo alla casa di produzione The Asylum, famigerata per la realizzazione di prodotti low budget improbabili nati spesso con il solo scopo di sfruttare il successo commerciale di molti blockbuster. In breve tempo, questi prodotti confezionati alla buona, hanno trovato una denominazione ben precisa: mockbuster. Ora anche la The Asylum sembra sia riuscita a generare una vera e propria corrente di pensiero e questo possiamo dedurlo proprio da prodotti come Jurassic City che della The Asylum sembra aver colto anima e corpo.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Belli di papà: la nuova commedia con Diego Abatantuono in DVD

Anche in Italia è voglia di remake. Dopo il “ruffiniano” Fuga di cervelli (remake dello spagnolo Fuga de cerebros), il fiacco Un fidanzato per mia moglie (remake dell’argentino Un novio para mi mujer) e l’ultimo dell’Archibugi Il nome del figlio (remake del francese Le prénom), un nuovo titolo si è aggiunto a questa lista di commedie estere adattate per il mercato italiano. Con Warner Home Video arriva in DVD la divertente commedia Belli di papà, diretto da Guido Chiesa e con un Diego Abatantuono in perfetta forma nelle vesti di protagonista.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Lo chiamavano Jeeg Robot, la recensione

È possibile creare in Italia, con l’attuale lassismo produttivo, un film di supereroi credibile e di qualità medio-alta? Stando a quanto fatto da Gabriele Mainetti con Lo chiamavano Jeeg Robot, suo primo lungometraggio, la risposta è indubbiamente si, vista anche l’ottica produttiva quasi indipendente intrapresa dal filmaker che sicuramente gli ha dato un maggiore margine di libertà.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

CineSexy: Il pornoshop della settima strada e Justine in DVD

CineSexy è la nuova collana dedicata al cinema erotico italiano d’antan promossa da Nocturno Cinema e distribuita in DVD da CG Entertainment. Ma di questo abbiamo già scritto approfonditamente in questo articolo. Oggi vi parliamo di due titoli che la suddetta etichetta ha distribuito proprio all’interno di questa collana, Il pornoshop della settima strada e Justin, entrambi con una matrice comune, il grande Joe D’Amato.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Good Kill, la recensione

Noi eseguiamo solo gli ordini” a questa semplice frase si potrebbe ridurre il dramma di ogni guerra. La spersonalizzazione della responsabilità, quella non presa di coscienza testimoniata dalla filosofa Hannah Arent nel libro La banalità del male. Good Kill, diretto da Andrew Niccol, vuole mostrarci la guerra in Iraq e Afghanistan attraverso gli occhi di un pilota. La pellicola mette in luce una guerra in parte nascosta ma estremamente attuale: la guerra dei droni, dei videogiochi e degli schermi, una battaglia da molti considerata codarda e immorale.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Anomalisa, la recensione

L’animazione in stop-motion approda al lido con Anomalisa, pellicola scritta e diretta dal geniale Charlie Kaufman e presentata in concorso alla kermesse veneziana. Sceneggiatore eclettico e fuori dagli schemi, Kaufman dirige con Duke Johnson una delicata poesia che ha la levità di un sogno ma la concretezza della quotidianità e della confusione esistenziale. Tratto da una piéce di Kaufman messa in scena a Los Angeles e finanziato grazie allo strepitoso successo del crowdfounding, il film racconta meno di ventiquattr’ore della vita di Michael Stone (che ha la voce di David Thewlis), eminente teorico del customer service afflitto da una profonda e disperata solitudine interiore.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)