Monthly Archives: dicembre 2017

Jumanji: Benvenuti nella giungla, la recensione

Quella di Jumanji è la storia di un cult per ragazzi, un film che è riuscito a sopravvivere alla crescita del suo pubblico di allora e ai progressi della tecnologia che oggi ne fanno apparire gli effetti visivi datati. Perché Jumanji riusciva a parlare efficacemente al suo pubblico (ma anche agli adulti), ha i giusti tempi cinematografici, personaggi con cui è facile empatizzare e una storia coinvolgente; tutti elementi che ne hanno fatto, alla sua uscita nel 1995, un ottimo successo al botteghino e ancora oggi viene ricordato con piacere come una parentesi felice del fantasy cinematografico hollywoodiano.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

I 5 peggiori film del 2017 secondo DarksideCinema.it

Tolto il dente dei migliori film del 2017 (potete leggere la nostra classifica qui), ci affiliamo le unghie per far quello che ci riesce meglio: essere “cattivi”! Ed ecco a voi il peggio cinematografico del 2017 in cinque titoli, stilati da tutti noi redattori di DarksideCinema tra le cose più deludenti, imbarazzanti e palesemente brutte passate al cinema in Italia durante quest’anno che sta finendo.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Notte Bianca Horror a Roma: un modo alternativo per trascorrere l’ultimo dell’anno

Anticipata dalla maratona che Sabato 30 Dicembre 2017 ha visto proiettati in sequenza The Conjuring – L’evocazione, The Conjuring – Il caso Enfield, Annabelle e Annabelle: Creation, arriva Domenica 31 Dicembre presso il Casale Rosso in Via Raoul Chiodelli n. 103 (zona Ponte di Nona) la Notte Bianca Horror, ultimo appuntamento con il Progetto Cine Week che la Cinema Mundi Cooperativa Onlus, con il sostegno e il contributo del Municipio Roma VI, ha gestito a partire da  Sabato 16 Dicembre 2017 (e di cui vi abbiamo parlato qui).

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

I 5 migliori film del 2017 secondo DarksideCinema.it

Ancora con la pancia piena per le abbuffate natalizie e consapevoli di cosa ci aspetta a capodanno, ci prendiamo una pausa dal cibo traendo le somme di cosa ha funzionato e cosa meno in questi 12 mesi appena trascorsi: è giunto il momento delle classifiche di fine anno con il meglio e il peggio cinematografico del 2017. Cominciamo con i cinque titoli che hanno rappresentato, secondo noi redattori di DarksideCinema, i film migliori passati sugli schermi cinematografici italiani quest’anno.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Come un gatto in tangenziale, la recensione

Giovanni lavora per la riqualificazione delle periferie italiane ed è padre divorziato con una figlia adolescente di nome Agnese. Lui e la sua ex moglie Luce, che vive in Provenza e crea essenze alla lavanda, hanno allevato la loro figlia educandola all’uguaglianza sociale e al rispetto del prossimo, finché Agnese rivela a suo padre che si è fidanzata con Alessio, un coetaneo che vive nella periferia di Roma, precisamente nella borgata Bastogi. Improvvisamente Giovanni si rende conto che quelle “uguaglianze” tanto predicate non valgono quando lo vedono coinvolto da vicino e, seguendo di nascosto Agnese, si rende conto del degrado in cui vivono gli abitanti di Bastogi e la famiglia di Alessio. Allo stesso tempo, anche la mamma del ragazzo, Monica, vede con sospetto la relazione tra i due giovani e, sua malgrado, si trova a frequentare una realtà sociale che ha sempre disprezzato, quella della borghesia romana.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Coco, la recensione

Se oggi l’animazione è tra i grandi generi cinematografici e anche tra i più premiati, probabilmente è grazie alla Disney e al contributo qualitativo dato al settore. E con grande probabilità è grazie alla Pixar (oggi Disney•Pixar) se questo genere è cresciuto nel tempo, abbracciando un pubblico sempre più vasto e non solo identificabile nei bambini. Perché la Pixar realizza film per tutti, sempre rigorosamente con molteplice lettura: significati profondi adatti agli adulti e intrattenimento per i più piccoli. Coco è il quasar raggiunto dalla Pixar, il film perfetto, capace di soddisfare a pieno qualsiasi categoria di pubblico e allo stesso tempo un’opera dal valore artistico ed emozionale molto alto.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 9.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Napoli velata, la recensione

A neanche un anno di distanza dall’uscita del suo ultimo film, Rosso Istanbul, Ferzan Ozpetek torna sul grande schermo con Napoli velata e mai ci saremmo aspettati di vedere un giallo all’italiana portare la sua firma. In barba al tipo di cinema a cui ci ha abituato, il regista de La finestra di fronte si confronta proprio con un genere che ha reso grande nel mondo la cinematografia italiana negli anni ’70, il cosiddetto spaghetti-thriller, che negli ultimi decenni si era perso tra produzioni televisive e film ultra-indie, e lo fa proprio omaggiando uno dei più celebri registi che con questo genere ha fatto la sua fortuna, Dario Argento.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

The Greatest Showman, la recensione

Arriva nei nostri cinema il 25 dicembre 2017, proprio nel giorno di Natale, The Greatest Showman, il musical su P.T. Barnum, uno dei personaggi più poliedrici e controversi dell’Ottocento.

Dismessi gli artigli di adamantio, col bellissimo commiato Logan, Hugh Jackman torna a coreografie e canto dopo Les Misérables. È l’attore australiano infatti a incarnare la storia di Barnum: dall’infanzia in povertà, che sedimenta in lui la voglia di riscatto, fino all’età adulta dove diviene uno dei primi e più importanti impresari di Spettacolo, fondatore dello storico circo che porterà il suo nome.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La torre nera: arriva in Blu-ray il fantasy tratto da Stephen King

Negli ultimi tempi, al cinema, si è tornati a parlare molto di Stephen King. Ciò è avvenuto grazie alla prima trasposizione sul grande schermo di It, uno dei romanzi più complessi e apprezzati del “Re del Brivido” che ha trovato giustizia sotto la firma di Andrés Muschietti. Poco più di due mesi prima, in pieno periodo estivo, un altro film tratto dagli scritti di King era uscito al cinema facendosi attendere con una certa impazienza. Era La Torre Nera, primo film ispirato all’omonima e lunga saga fanta-horror-western considerata l’opus magnum di Stephen King, un’epica lunga otto romanzi (ad oggi) che comprende al suo interno tutto l’universo kinghiano. Portare al cinema La Torre Nera non è stato semplice (si pensi che l’idea nasce nel 2007 da J.J. Abrams e Damon Lindelof) e tra mille cambi di programma che hanno fatto rimbalzare il progetto da una produzione all’altra, alla fine l’hanno sfangata Sony Pictures e Media Rights Capital con l’intento di dare vita ad un intero universo crossmediale che comprende (nelle speranze) una saga di film e una serie tv. Alla sua uscita in sala, La Torre Nera ha ricevuto un’accoglienza molto tiepida che potrebbe compromettere buona parte del disegno produttivo immaginato da Sony e Media Rights Capital. Adesso, sotto il marchio di Sony Pictures Home Entertainment, il film è disponibile sul mercato home video in un’appetitosa edizione Blu-ray disc davvero ricca di contenuti speciali.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Coco: le voci italiane in conferenza stampa [Video]

Il 28 dicembre uscirà nei cinema italiani Coco, il film prodotto da Disney–Pixar e diretto da Lee Unkrich, già regista degli apprezzatissimi Toy Story 2, Toy Story 3, Monster & Co. e Alla ricerca di Nemo. Per presentare il film alla stampa italiana, oltre al regista e alla produttrice Darla K. Anderson (di cui via abbiamo già parlato in questo articolo), hanno tenuto una conferenza stampa a Roma il cast di talent che hanno doppiato il film: Mara Maionchi (che interpreta Mamà Coco), Valentina Lodovini (Mamà), Matilda De Angelis (Tia Victoria) e Michele Bravi, che interpreta la canzone Ricordami che accompagna i titoli di coda del film.

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con loro ed ecco cosa ci hanno raccontato.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)