Barry Seal – Una storia americana. In Blu-ray il biopic con Tom Cruise

C’era una volta Tom Cruise, divo di Hollywood che ha conquistato il cuore di milioni di ragazzine a cavallo tra gli anni ’80 e ’90 e ha sfiorato l’Oscar grazie al soldato storpio di Oliver Stone. Nel tempo, però, il talento e l’intelligenza lavorativa di quel divo sono stati un po’ oscurati da un certo glamour da tabloid per relazioni con altre star e per (discutibili) scelte di credo di cui si è fatto massimo portavoce. Ma dobbiamo riconoscere che, ad oggi, Cruise è uno dei divi di Hollywood più completi e coerenti, capace di gestire la sua vita professionale con estrema professionalità. Barry Seal – Una storia americana ne è l’ennesima prova.

Se dunque lo avete perso in sala, non vi resta altro da fare che recuperarlo celermente adesso che è finalmente disponibile in home video con Universal Pictures Home Entertainment.

Barry Seal – Una storia americana (in originale più sottilmente American Made) è il biopic di uno degli esponenti più controversi del cosiddetto Sogno Americano. Adler Berriman Seal è stato un pilota di aerei di linea che ha sentito il richiamo del brivido e del guadagno facile quando ha iniziato l’attività di contrabbandiere in Colombia, unendosi al cartello Medellin dove incrociò anche il non ancora celebre Pablo Escòbar. Ma il dato curioso e paradossale è che Seal è finito nelle braccia del narcotraffico grazie a un ingaggio da parte della CIA, che l’ha reclutato per scattare foto aeree dei rivoluzionari sandinisti in Nicaragua. Insomma, una storia intricata, piena di risvolti arzigogolati che testimonia una serie di doppi e tripli giochi sia da parte del “furbetto” Seal che vuole fregare il Sistema, sia da parte del Governo stesso, che manda praticamente alla cieca in missioni suicide i suoi “uomini”.

Con una chiarezza d’esposizione lodevole, che si deve alla sceneggiatura di Gary Spinelli, e un ritmo serratissimo a cui contribuisce un montaggio molto pop e una colonna sonora variegata e perfettamente aderente alle immagini, Barry Seal – Una storia americana si rivela una vera sorpresa. Un film capace di ridere dell’America e delle sventure altrui facendo satira senza urlare mai il proprio scopo e per far questo Doug Liman (che aveva già diretto Cruise nel riuscito Edge of Tomorrow) adotta uno stile schizofrenico che sembra voler unire autori agli antipodi come Martin Scorsese e Guy Ritchie.

Neanche a dirlo, ma Tom Cruise è mattatore indiscusso del film, un ruolo sentito e voluto che dimostra la versatilità di questo attore dal sorriso sornione. Da vedere!

Barry Seal – Una storia americana approda in home video, con Universal Pictures Home Entertainment, e lo fa cercando di accontentare tutti i gusti: c’è il DVD, l’edizione ad alta definizione blu-ray disc, il 4K Ultra HD ma anche una limied edition steelbook (blu-ray) per solleticare il palato dei collezionisti che hanno sempre un occhio di riguardo verso l’estetica. Vi parliamo dell’edizione standard Blu-ray disc, che ci ha convinti appieno sotto un po’ tutti i punti di vista.

Tecnicamente parlando, il supporto gioca bene – anzi benissimo – le proprie carte. Il video riesce nello scopo, non semplice, di mantenere inalterata la pasta visiva di ogni singola sequenza del film. Una cosa non scontata trattandosi di un film che ricorre a tanti e variegati stili espressivi. Liman utilizza spesso uno stile “sporco”, quasi da cinema indipendente, per poi far ricorso subito dopo a sequenze dal registro molto più “mainstream”. Al tempo stesso, però, la narrazione è farcita con frammenti da videotape, alcuni autentici ed altri ricostruiti ad arte. Questo porta ad uno stile visivo, oltre che registico, che muta di continuo e che viene riproposto in questa edizione home video senza mostrare mai momenti di cedimento. Al tempo stesso merita una lode il reparto sonoro, ancor più pregiato di quello video, squillante e capace di offrire un’esperienza davvero immersiva paragonabile a quella della sala. La traccia sonora italiana ci viene fornita in un impeccabile DTS Digital Surround 5.1, mentre quella originale (inglese) è disponibile nei potenti DTS Headphone:X e DTS:X. Davvero nulla da obiettare. Ma proprio nulla.

Anche il reparto dedicato ai contenuti extra soddisfa le aspettative con oltre 40 minuti di inseriti speciali. Si inizia con 10’ di scene eliminate per poi proseguire con la featurette Narratore americano (7’), in cui viene data voce al cast artistico e tecnico circa la bizzarra storia vera narrata nel film. Continuiamo con Cruise e Liman: una conversazione (5’), utile a conoscere aspetti legati alla lavorazione del film e Sulle Ali (6’), contributo dedicato ai personaggi secondari della vicenda. Ma non finisce qui, perché si continua con il making-of Girare Barry Seal – Una storia americana (4’) e la featurette dedicata alle capacità ultra-attoriali di Tom Cruise Volando in alto (5’). Il viaggio nei contenuti extra si conclude con Il vero Barry Seal, un’intervista di 6’ ad Aaron Seal, figlio di Barry.

Roberto e Giuliano Giacomelli

BARRY SEAL – UNA STORIA AMERICANA di Doug Liman

Label: Universal Pictures Home Entertainment

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD, 4K UltraHd, Limited bluray steelbook)

Video: 1080i/p High-Definition Widescreen 1.85:1

Audio: Inglese DTS Headphone:X; Inglese e Tedesco DTS:X; Italiano, Francese e Spagnolo DTS Digital Surround 5.1

Sottotitoli: Italiano, Spagnolo, Tedesco, Inglese n/u, Francese, Portoghese, Danese, Olandese, Svedese, Norvegese, Finlandese

Extra: Scene eliminate, Narratore americano, Cruise e Liman: una conversazione, Sulle ali, Il making-of di Barry Seal, Volando in alto, Il vero Barry Seal.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 4 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.