Archivio categorie: Cattivi

Ferruccio Anedda (Arrivederci amore, ciao)

Ferruccio Anedda è un vicequestore della Digos, operante a Milano ma presumibilmente anche in altre città italiane. Di origine sarda, è sposato e ha una figlia, veste in maniera elegante e ha il vizio di masticare continuamente qualcosa. Dietro una facciata di rispettabilità e onestà, nasconde un animo spietato e corrotto che emerge appieno quando la sua strada si incrocia con quella di Giorgio Pellegrini: un ex terrorista fuggito in Sudamerica e che ora è tornato in Italia per riabilitarsi e avere così una vita normale.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Denis Klein (36 – Quai des Orfèvres)

Denis Klein è il capo della sezione antibanditismo della polizia di Parigi, in perenne rivalità con Léo Vrinks, capo della sezione antirapina. Egoista, autoritario, assetato di potere, cinico e inviso alla maggior parte dei poliziotti, mette in atto una serie di strategie e ricatti per catturare una banda di rapinatori: il capo della polizia Robert Mancini, in procinto di abbandonare il posto per assumere la più importante carica di direttore generale, ha promesso infatti di lasciare il suo incarico a chi dei due riuscirà nella difficile impresa.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Put on a happy face. Tutti i volti di Joker

Insieme a Lex Luthor, acerrimo nemico di Superman, è il villain dei fumetti che più volte ha cambiato volto al cinema e in tv: si tratta del Joker, nemesi storica di Batman e tra i più stilosi cattivi appartenenti all’universo superoistico.

Creato nel 1940 da Bob Kane e Bill Finger per il #1 di Batman, il Joker è appena tornato al cinema, per la prima volta protagonista di un film, nell’opera co-scritta e diretta da Todd Phillips e vincitrice del Leone d’Oro alla 76^ Mostra del Cinema di Venezia. Stavolta a dar volto al folle clown c’è un attore di grande talento e carisma come Joaquin Phoenix, vera anima del film, capace di restituire un’interpretazione del pagliaccio di Gotham unica, che sicuramente passerà alla storia. Per l’occasione, abbiamo deciso di ripercorrere l’iter televisivo e cinematografico del celebre villain, dalle colorate scorribande tele/fumettistiche della serie con Adam West nei panni di Batman, fino allo stupendo film di Phillips. A voi tutti i volti di Joker!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Lee Woo-Jin (Old Boy)

LEE WOO-JIN

Lee Woo-jin è l’erede di un impero multimiliardario. Vive nell’attico di un grattacielo, in un loft all’ultimo grido tra armadi semoventi, grandi specchi e fontane interne. Nel tempo libero pratica yoga, colleziona cineprese, osserva la lenta discesa nella follia dell’uomo che ha rapito e terrà prigioniero per quindici anni.

Il nome del prigioniero è Oh Dae-su. Beone buffoncello e donnaiolo, colpevole di aver messo in giro il pettegolezzo che ha causato la morte di Soo-ah, sorella di Woo-jin.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

William Bligh (La tragedia del Bounty)

Il Capitano William Bligh dell’Ammiragliato britannico è un vero e proprio genio della marina. La sua gestione della nave e delle potenzialità del vento lo rendono uno dei più apprezzati soldati del mare di sua Maestà Britannica. In passato del resto ha servito il capitano Cook, e con lui ha intrapreso numerosi viaggi alla scoperta dell’Oceano Pacifico.
Peccato che questa sua genialità nelle questioni marittime si accompagni ad una modalità di gestione dell’equipaggio il più delle volte controversa ed autoritaria.
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Nexŭs: il nuovo corto emozionale per il regista Michele Pastrello

Dopo la parentesi di #Virus, un monologo febbricitante e beffardamente “happy new year” sulla condizione umana, interpretato da Andrea Pergolesi (che potete vedere qui), il regista veneto Michele Pastrello torna dietro la macchina da presa con Nexŭs, un nuovo capitolo delle sue produzioni a carattere emotivo-evocativo.
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Harry Lime (Il terzo uomo)

HARRY LIME

Harry Lime era un amico d’infanzia dello scrittore americano Holly Martins.

Nonostante i due non si vedessero da molto, lo scrittore è giunto a Vienna per partecipare ai funerali dell’amico scomparso.

Giunto nella capitale austriaca trova ad attenderlo un’atmosfera decadente: la guerra è conclusa da pochi mesi, gran parte delle strade e delle piazze sono ancora distrutte dai bombardamenti e ben quattro eserciti (quello statunitense, quello francese, quello britannico e quello sovietico) occupano la città in differenti zone di competenza.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Alain Charnier (Il braccio violento della legge)

ALAIN CHARNIER

Alain Charnier è uno dei leader indiscussi della mafia francese, riunita attorno al celebre cartello del Clan dei Marsigliesi.
Il suo principale compito è quello di gestire il traffico di droga tra Francia e Stati Uniti d’America.
Una delle sue principali operazioni lo vede arrivare a New York assieme a numerosi sodali ed il celebre attore televisivo francese Henry Deveraux.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Hans Beckert (M, il mostro di Düsseldorf)

HANS BECKERT

M (nome in codice di Hans Beckert) è un un giovane uomo dagli evidenti disturbi psicologici, vive a Berlino ed è ossessionato dalle bambine del posto, che prima adesca e successivamente uccide senza pietà.
Col tempo, in città, il terribile mostro è visto sempre più come una minaccia incombente: i genitori sono preoccupati che questo orco possa rapire ed uccidere i propri figli, e le autorità vigilano al massimo per catturarlo ed estirpare questa grande minaccia.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

MALEFICA (La Bella Addormentata nel Bosco)

MALEFICA

La signora in verde è uno dei villains Disney più inquietanti e spaventosi concepiti dalla celebre casa di produzione di film d’animazione. La prima apparizione di Malefica è durante il battesimo della principessa Aurora dove, in quanto non invitata ai festeggiamenti, la maledice per rivalsa. La bambina, dunque, prima di compiere sedici anni, si pungerà con il fuso di un arcolaio e morirà. Fortunatamente, una delle tre fatine buone (Flora) riesce ad indebolire il potere del maleficio: se Aurora dovesse pungersi non morirà, ma si addormenterà fino a quando il bacio del vero amore le farà nuovamente aprire gli occhi.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)