Archivio categorie: Prossimamente

KVIFF 2018. Thriller scandinavo: da soli contro la paura

Ad accomunare i due thriller scandinavi visti a quest’ultima edizione del Festival di Karlovy Vary c’è un radicale impianto narrativo: unità di tempo, luogo e azione, pedinamento stretto di un solo protagonista e piena assunzione del suo punto di vista, a dispetto della presenza in scena di vari altri personaggi.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Paterno, uno scandalo all’americana nell’ultimo film di Barry Levinson

Tra gli ospiti internazionali dell’edizione appena conclusasi del Festival di Karlovy Vary segnaliamo Barry Levinson, protagonista di una mini-retrospettiva di tre film: l’imprescindibile Rain Man (1988), il satirico Sesso & potere (1997) e il recentissimo Paterno (2018), un tv movie HBO trasmesso la prima volta lo scorso aprile e già disponibile in Italia su Sky.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Man Who Killed Don Quixote: l’attesissimo film di Terry Gilliam al Festival di Karlovy Vary

Terry Gilliam sale sul palco della sala grande del centro congressi Thermal, sancta sanctorum del Festival di Karlovy Vary, brandendo un bicchiere di Becherovka, celebre liquore digestivo prodotto in città. Allegro e rubicondo, si produce poi in molteplici inchini a favore del pubblico: si può essere istrioni anche restando dietro la macchina da presa e questo film vuole dimostrarcelo.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Rabbit School – I guardiani dell’uovo d’oro, dal 29 marzo al cinema

Giovedì 29 marzo arriverà nelle sale italiane il film d’animazione Rabbit School – I Guardiani dell’Uovo d’Oro, diretto dalla regista tedesca Ute von Münchow-Pohl e distribuito da Cloud Movie. Il film, presentato alla 47esima edizione del Giffoni Film Festival, è tratto dall’omonima serie di libri per bambini dell’autore Albert Sixtus e illustrata da Fritz Koch-Gotha

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Slumber – Il demone del sonno: il nuovo horror Midnight Factory al cinema dal 1 febbraio

Da giovedì 1 febbraio nei cinema ci sarà un nuovo incubo targato Midnight Factory, Slumber – Il demone del sonno, diretto dall’esordiente Jonathan Hopkins e interpretato da Maggie Q. Il film si inserisce nel filone dei thriller psicologici con venature paranormali e sembra voler fare il verso alla saga immortale di Nightmare portando in scena il mondo dei sogni e degli incubi, ma stavolta da un punto di vista scientifico.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: -1 (da 3 voti)

Deliriumpsike: Alvaro Vitali torna al cinema e si dà al thriller!

Dopo gli esordi al servizio del Maestro Federico Fellini, per il quale ha interpretato, tra le altre, la pellicola vincitrice del premio Oscar Amarcord, Alvaro Vitali è divenuto famoso soprattutto come volto comico della commedia popolare italiana sfornata negli anni Settanta e Ottanta.

Con un curriculum comprendente oltre ottanta apparizioni tra grande e piccolo schermo, il romano Alvaro Vitali si appresta a tornare sul set in un’avventura del tutto inedita e nuova per lui: il thriller Deliriumpsike, le cui riprese sono previste nel corso del 2018.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: -1 (da 1 voto)

TFF35. The White Girl, la recensione

Accolto meno freddamente di quello che ci si aspetterebbe da un film del genere durante la pubblica proiezione al Torino Film Festival 2017, The White Girl mescola diversi topoi che spaziano dal cinema alla video-arte, dalla letteratura fiabesca alla cultura orientale, senza però riuscire a trovare una dimensione credibile e riconoscibile.

In un villaggio di pescatori di Hong Kong, una ragazza orfana di madre deve proteggersi dal contatto con la luce ed è per questo presa in giro dai suoi compagni e soprannominata “la ragazza bianca”. La giovane emarginata trova ben presto un amico in un giovane giapponese senza fissa dimora. Quest’ultimo diviene il suo confidente, grazie al quale la ragazza trova finalmente il coraggio di aprirsi, di decidere di smettere di essere invisibile e trattata alla stregua di un fantasma. Ma lo scontro con il piccolo villaggio sarà tutt’altro che semplice.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

TFF35. Daphne, la recensione

Piccola gemma del concorso Torino 35, Daphne è un film sospeso tra dramma e commedia che deve molto ai personaggi delle sitcom americane, a partire dalla stessa costruzione del personaggio (una Rachel Green più fredda ed una Robin Scherbatsky più indipendente). La solitudine assume qui le forme di un’emancipazione a tutti i costi che non ammette alcun tipo di aiuto né di contatto umano, neppure con la figura materna.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

TFF35. The Scope of Separation, la recensione

Torino Film Festival 2017. Come ogni anno e come in ogni concorso che si rispetti, c’è sempre un film che proprio non riesce a sfuggire all’etichetta di “insignificante” e quest’anno tocca curiosamente ad un film cinese (l’anno scorso a trionfare era stato proprio un film della stessa nazionalità, lo stupendo The Donor di Qiwu Zang).

Opera animata da intenti troppo debilitanti per un esordio alla regia, The Scope of Separation si avvale di un solo personaggio interpretato da un attore di nessuna presenza scenica.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 4.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

TFF35. Lorello e Brunello, la recensione

Jacopo Quadri firma il primo film italiano in concorso al 35esimo Torino Film Festival. Si tratta di un documentario che cattura il lavoro nei campi nel podere maremmano dei fratelli Biondi.

Lorello e Brunello segue quindi il ritmo naturale di quattro stagioni di (non troppo) duro lavoro agreste ritraendo la tosatura delle pecore e le attività da viticoltori dei due gemelli toscani. Attorno a loro ruotano pochissimi altri personaggi come la fidanzata rumena di Brunello, che i due vedono di rado a causa del lavoro di quest’ultima. L’incessante lavoro nei campi non lascia quindi molto spazio alle relazioni umane.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)