Archivio categorie: Prossimamente

Profondo: l’opera prima di Giuliano Giacomelli rappresenterà l’Italia al prossimo Cinefantasy IFFF di San Paolo del Brasile

Dal 3 all’8 settembre 2019 avrà luogo, nella splendida cornice di San Paolo del Brasile, la 9ª edizione del Cinefantasy IFFF, prestigiosa rassegna cinematografica dedicata al cinema fantastico e riservata a lungometraggi e cortometraggi. Una competizione internazionale che quest’anno ospiterà anche opere firmate da rinomati artisti come Joe Dante, Ryuhei Kitamura, Mick Garris e David Slade. Ci sarà spazio anche per l’Italia in quest’edizione, che sarà rappresentata da Profondo, l’opera prima di Giuliano Giacomelli che si divide tra dramma, fantastico e cinema d’avventura.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Arriva al cinema Baby gang, il Neorealismo pasoliniano di Stefano Calvagna

Distribuito da Lake Film, arriva nelle sale il 17 Luglio 2019 Baby gang, nuovo lungometraggio diretto dal “lupo solitario” del cinema italiano Stefano Calvagna.

Ambientato in una cruda e attualissima Roma, un film che punta l’obiettivo della macchina da presa su una baby gang che vuole prendere il controllo del quartiere e fare soldi, intrecciandone le vite dei componenti con quelle dei coetanei che svolgono, invece, una vita da normali sedicenni.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Trailer e data d’uscita di Pop Black Posta, il thriller/comedy con Antonia Truppo

Ahora! Film ha diffuso il primo trailer del thriller/black comedy Pop Black Posta, diretto da Marco Pollini e co-sceneggiato dallo stesso insieme a Lucia Braccalenti e Luca Castagna, che sarà nei cinema a partire dal 22 Agosto 2019.  

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Climax: il film horror di Gaspar Noé dal 13 giugno al cinema

Presentato lo scorso anno al Festival di Cannes, nella sezione Quinzaine des Réalisateurs, arriva anche nei cinema italiani Climax, il nuovo film di Gaspar Noé che ha destato scandalo per la durezza della storia e le immagini esplicite.

A distribuire Climax sarà Europictures dal 13 giugno, un film che – per la prima volta nella carriera dell’artista francese – abbraccia il genere horror, pur toccando gli stilemi della paura con la carica personale, onirica e fortemente trasgressiva che caratterizzano l’autore dai tempi di Irréversible ed Enter the Void.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Everybloody’s End: il nuovo horror made in Italy con tanti volti cult per i fan del genere

È iniziata la post-produzione di Everybloody’s End, nuovo lungometraggio horror diretto da Claudio Lattanzi, autore dello splatter cult del 1988 Killing birds – Raptors (prodotto dalla Filmirage del maestro del cinema di genere Joe D’Amato) e del documentario Aquarius visionarius – Il cinema di Michele Soavi.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Fuck You Immortality: poster e teaser trailer dalla black comedy di Federico Scargiali

Sono approdati on line i primi succulenti materiali di Fuck You Immortality, la black-comedy dagli innesti splatter del regista Federico Scargiali. Possiamo mostrarvi il primo poster ufficiale del film e il folle teaser trailer.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Shanda’s River, la recensione

L’horror Shanda’s River (2018) di Marco Rosson è una chiara dimostrazione di come il cinema sia fatto innanzitutto di idee, e del fatto che si possano fare buoni prodotti anche in un sistema indipendente. Anzi, ultra-indipendente in questo caso, visto che Rosson – come riporta Nocturno.it – utilizza un budget irrisorio, girando 88 scene in soli 9 giorni complessivi di riprese. Cast artistico e tecnico sconosciuto al grande pubblico, effetti speciali artigianali, fotografia essenziale: eppure il film funziona discretamente bene, nonostante alcune pecche estetiche e narrative, ha ottenuto premi in festival di tutto il mondo ed è stato distribuito in Italia in Dvd e Blu-ray dalla label indipendente Cine-Museum – un successo niente affatto scontato per un film indipendente.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

36TFF. Rossz Versek – Bad Poems, la recensione

Quando il trentenne Tamás viene lasciato dalla sua ragazza, il dolore e la confusione lo costringono a una analisi di sé stesso. E fra ricordi e immaginazione, rivive la sua infanzia attraverso tre alter ego: il sé bambino, adolescente e ragazzo.

L’opera seconda del regista ungherese Gábor Reisz, Rossz Versek – Bad Poems, in concorso al 36esimo Torino Film Festival, è una delicata commedia romantica che analizza i temi della crescita e della maturazione con sguardo autentico e originalissimo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

36TFF. Dead Night, la recensione

Una famiglia si ritira in uno chalet in mezzo ai boschi per affrontare la diagnosi di cancro terminale di James, marito di Casey e padre di Jason e Jessica. Infatti, alcune voci sostengono che il luogo abbia proprietà curative. Con loro viaggia anche Becky, amica nonché compagna di classe di Jessica.

Con questo classico incipit da horror, si apre Dead Night, prima prova del regista Brad Baruh, presentato al 36esimo Torino Film Festival nella sezione After Hours.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

36TFF. Unthinkable, la recensione

Alex è un ragazzo svedese, impacciato e taciturno. Da una parte vive in un ambiente familiare soffocante, a causa di un padre iroso e violento; dall’altra alimenta un grande amore per Anna, sua coetanea con cui condivide la passione per la musica.

Ma arriva il giorno in cui l’equilibrio fragilissimo fra i suoi genitori s’incrina e, contemporaneamente, Anna è costretta a lasciare la città.

Se il film si basasse esclusivamente sulle dinamiche familiari e la storia d’amore del protagonista, sarebbe un disastro. Per fortuna, dopo i primi tre quarti d’ora, tutto cambia.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)