Archivio categorie: Notizie

Jallikattu, la recensione

Il jallikattu è una pratica molto in voga in tutta l’India orientale, e consiste nel lasciare libero per un villaggio un bufalo: il giovane che riuscirà a fermarlo o domarlo sarà ricoperto di gloria ed onorificenze.

Il film di Lijo Jose Pellissery parte da questo presupposto per mettere in scena una discesa negli inferi rumorosa e caotica. In questo caso il bufalo fugge per errore, mandando all’aria il banchetto nuziale cui era stato destinato, scatenando l’ira di tutti gli abitanti del villaggio.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

MioCinema: la piattaforma digitale dedicata al cinema d’autore

Dal 18 maggio, cliccando su www.miocinema.it, tutti gli appassionati di cinema d’autore avranno a disposizione una piattaforma a loro dedicata, focalizzata sul grande cinema di qualità. Non una semplice piattaforma on demand, ma uno strumento dinamico per chi ama andare al cinema in grado di offrire oltre alla visione in sala, film in streaming, promozioni, contenuti originali, servizi, informazioni, masterclass, anteprime esclusive e altro.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Hollywood: l’epoca d’oro del Cinema (ri)vista da Ryan Murphy

Il confine tra la realtà e l’immaginazione è spesso labile e il cinema, la letteratura, la televisione ce lo ricordano di continuo in una eterna sfida in cui siamo chiamati ad ascoltare storie inventate, ma del tutto verosimili. Ma cosa accadrebbe se partissimo da una storia vera per confluire poi in uno sviluppo (e un epilogo) del tutto fantasioso? Accade che sfociamo nel territorio del “what if”, ormai caro a Quentin Tarantino, che prende il là da eventi reali per modificarli progressivamente in corso fino a raggiungere obiettivi del tutto fantasiosi. Insomma, cosa sarebbe accaduto se Adolf Hitler fosse stato ucciso in Francia nel 1944? E se quella notte di agosto del 1969 Sharon Tate e i suoi amici non fossero stati uccisi dalla Manson Family? E, soprattutto, se nella Hollywood di fine anni ’40 qualcuno si fosse imposto a favore di neri, omosessuali e donne, oggi il cinema e la società tutta sarebbero differenti?

Proprio quest’ultimo “what if” interessa la miniserie Hollywood, 7 densissimi episodi da 50 minuti l’uno che potete trovare su Netflix e che portano la firma in regia e sceneggiatura, insieme a Ian Brennan, del “Re” del piccolo schermo Ryan Murphy.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Drink da paura: Titty Twister

Dal tramonto all'alba

La creatività nel mondo dei drink travalica qualsiasi confine geografico, mentale e tematico. Drink ispirati a un amore, a un’emozione, ma anche a un oggetto, ai luoghi del cuore e a un film amato. L’ufficio stampa Carlo Dutto ci ha contattato per una divertente iniziativa che unisce il mondo dei cocktail con quel cinema di genere, a noi tanto caro.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 5 voti)

Il noir secondo Stephen King: The Outsider

Il materiale di base di tutta l’opera kinghiana si presta perfettamente ad un racconto di ampio respiro, come può essere una miniserie TV, piuttosto che ad un unico arco narrativo di due ore. Questo perché oltre ad essere la mole del romanzo spesso una “mattonata” (raramente meno delle cinquecento pagine) sono i punti di vista molteplici, lo sciorinamento quasi maniacale dell’interiorità dei personaggi, l’analisi dei loro demoni personali ed affettivi a plasmare una narrazione così complessa da rendere quasi impossibile una riduzione non tanto fedele (il cinema e la letteratura sono due linguaggi differenti), ma almeno ricca quanto la controparte cartacea.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Batter Call Saul – Stagione 5: la spada di Damocle

Il 20 aprile si è conclusa la quinta stagione di Better Call Saul, la serie spin-off di Breaking Bad, ormai da tempo affermatasi come prodotto di grande qualità (ma non ci saremmo aspettati niente di meno da Vince Gilligan). Una serie che negli anni ha ricevuto svariati premi – tra cui due Critics Choise Television Awards – soprattutto per i suoi interpreti, la fotografia e la regia.

Come era prevedibile aspettarsi, Better Call Saul viene spesso paragonato al suo predecessore, sia per sentenziare che nulla potrà mai esserne all’altezza, e sia per azzardare che ci troviamo davanti a un prodotto perfino superiore. E per quanto sarebbe in effetti ingiusto metterli a confronto in questo modo, l’impulso viene spontaneo, essendo due prodotti dello stesso autore e facenti parte dello stesso universo narrativo. Senza togliere inoltre che i suoi due personaggi principali compiono una simile parabola discendente. Ma se in Breaking Bad assistiamo alla lenta autodistruzione di un ego frustrato, nel secondo prodotto di Gilligan la questione si articola su più piani.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Zampaglione torna all’horror con il corto Bianca

Che il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria da nuovo coronavirus abbia anche influito sulla creatività degli autori dello spettacolo? In questi giorni di clausura forzata ci giungono diverse segnalazioni di iniziative, cortometraggi, serie, concerti, spettacoli… tutto rigorosamente homemade, spesso realizzato da più maestranze grazie alle possibilità di interconnessione offerte dalla tecnologia, ma quasi sempre sfruttando quello che ci offre il solo ambiente domestico. Segnali di questa creatività dettata dalla necessità arrivano anche dal nostro amato ambiente orrorifico con un nome che, negli anni passati, ha dato uno scossone al contesto italiano del cinema thriller/horror, Federico Zampaglione.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Zoomroom: la prima web-serie ai tempi del Coronavirus

Ideata e scritta da Ettore Belmondo, The Zoomroom è la prima web-serie realizzata ai tempi del Coronavirus.

Il mondo dell’intrattenimento è quello che per primo ha risentito della quarantena forzata: teatri chiusi, set cinematografici e televisivi bloccati e tutte le maestranze a casa; in tutti i sensi. E ancora oggi non si sa quale sia il destino degli artisti. Quando e come si potrà tornare a fare teatro, cinema e televisione?

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Re-Animator e The Sentinel: annunciati in limited edition per la collana Midnight Classics

The Sentinel

Koch Media ha recentemente annunciato i nuovi titoli che arricchiranno il catalogo della collana Midnight Classics dell’etichetta Midnight Factory, si tratta di Re-Animator di Stuart Gordon e The Sentinel di Michael Winner. Ma c’è una novità: questi due titoli saranno distribuiti in edizione limitata di sole 1.000 copie ed esclusivamente su Amazon.it!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Drink da paura: Vampire’s Breakfast

La creatività nel mondo dei drink travalica qualsiasi confine geografico, mentale e tematico. Drink ispirati a un amore, a un’emozione, ma anche a un oggetto, ai luoghi del cuore e a un film amato. L’ufficio stampa Carlo Dutto ci ha contattato per una divertente iniziativa che unisce il mondo dei cocktail con quel cinema di genere, a noi tanto caro.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +10 (da 12 voti)