Archivio categorie: Speciali / Dossier

Lo Strano di Hollywood. Il talento dark di Tim Burton in 19 film

Il 23 novembre arriverà su Netflix la prima stagione della serie Mercoledì, ispirata ai fumetti di Charles Addams, La famiglia Addams, e con un ideatore/co-regista d’eccezione, Tim Burton. Per questa occasione abbiamo voluto stilare una classifica di tutta la filmografia di Tim Burton per ripercorrere la carriera di un autore geniale e innovativo che si è sempre definito un “outsider” di Hollywood pur lavorando per le majors che hanno costruito il vero impero americano della celluloide.

A voi tutti i lungometraggi di Tim Burton dal peggiore al migliore, secondo la personalissima visione darkettona di DarksideCinema.it!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Avatar – La Via Dell’acqua: abbiamo incontrato il produttore Jon Landau per alcune gustose anticipazioni

Non è solo uno tra i film più attesi di questo 2022, Avatar – La via dell’acqua è probabilmente uno dei titoli più attesi dell’ultimo decennio, da quando James Cameron ha annunciato di voler estendere il mondo di Avatar con ben quattro seguiti, messi in cantiere tutti insieme. Una decisione audace, ma siamo ormai abituati alle sfide sempre più impossibili che Cameron lancia alla Settima Arte. Un regista senza freni, determinato ogni volta a superarsi, amante della sperimentazione tecnologica e perciò determinato a lasciare un nuovo segno indelebile dopo aver consegnato alla Storia – nel 2009 – il primo Avatar. Un film capace di battere ogni record, tanto produttivo quanto d’incasso al botteghino, e di rilanciare, in chiave aggiornata, la moda del 3D. Una moda che sembrava aver avuto vita breve, decaduta nel giro di pochi anni, ma che adesso, proprio grazie ad Avatar – La via dell’acqua, si prepara a tornare protagonista e a promettere un’esperienza sensoriale del tutto innovativa.

Avatar – La via dell’acqua uscirà nelle sale il prossimo 14 dicembre, prodotto e distribuito da 20th Century Studio, e per l’occasione abbiamo incontrato – in collegamento da remoto – il produttore Jon Landau che, presso il cinema The Space Cinema Moderno (Piazza della Repubblica a Roma), ha rilasciato qualche gustosa anticipazione circa il nuovo attesissimo kolossal ambientato su Pandora.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

D23: tutte le novità Lucasfilm, Marvel Studios e su Avatar

Oltre ai prodotti d’animazione e i live action tratti dai loro classici (di cui vi abbiamo parlato qui), The Walt Disney Studios nel corso del D23 Expo 2022 hanno fatto anche una ricca presentazione di contenuti da parte dei team di Lucasfilm, Marvel Studios e 20th Century Studios anticipando dettagli sui grandi titoli tra streaming e cinema, previsti per i prossimi mesi e oltre.

Alan Bergman, chairman The Walt Disney Studios, ha dato il benvenuto a una folla entusiasta nella Hall D23 dell’Anaheim Convention Center. Bergman ha fatto una riflessione sui 13 anni di storia del D23 Expo e sull’evoluzione del gruppo degli Studios. “Quel [primo] anno, nessuno degli iconici Studios di cui sentirete parlare oggi faceva parte dell’azienda”, ha detto. “C’erano solo Disney Animation, Disney Live Action e Pixar. Abbiamo annunciato l’acquisizione di Marvel poco prima del nostro primo Expo nel 2009. Tre anni dopo abbiamo aggiunto Lucasfilm e nel 2019 i 20th Century Studios. Lavoro per Disney da 26 anni, quindi è stato incredibilmente emozionante dare il benvenuto a ciascuno di loro nella nostra famiglia di Studios. E come Disney e Pixar, ognuno di questi studi ha un’eredità di storytelling fenomenale”.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

D23: le novità Disney Live Action, Pixar e Disney Animation

Nel corso della giornata di sabato 10 settembre, The Walt Disney Studios ha tenuto l’annuale e attesissimo panel nella Hall D23 dell’Anaheim Convention Center, nel contesto del D23 Expo 2022, per annunciare nuovi dettagli e piani futuri per Disney Live Action, Pixar e Walt Disney Animation Studios. Lo showcase è iniziato con uno sguardo ai momenti speciali della storia dello Studio e con la performance di Cynthia Erivo della classica canzone Disney When You Wish Upon a Star, tratta dalla nuovissima e molto criticata versione live action di Pinocchio, in streaming su Disney+ dallo scorso 8 settembre.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

It’s showtime, folks! L’ultima volta di Saul Goodman

La saga di Slippin’ Jimmy/James McGill/Saul Goodman/Gene Takovic arriva al termine e con essa finisce anche (secondo le dichiarazioni del creatore Vince Gilligan) il mondo narrativo di Breaking Bad che ci ha accompagnati per 14 anni e che ha sconvolto il mondo delle serie TV con la sua qualità narrativa e la sua eccezionale capacità di creare personaggi indimenticabili.

L’episodio finale di Better Call Saul, Saul Gone (o “It’s all gone”, riprendendo il gioco di parole da cui nasce il nome Saul Goodman) non ha l’esplosività del finale di Breaking Bad, ma è il finale perfetto per chiudere il cerchio narrativo del personaggio di James McGill e delle sue varie identità.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Tanto fumetto e niente arrosto: i peggiori cinecomics di sempre

Nel momento in cui si scriviamo, Morbius, il film di Daniel Espinosa tratto dal personaggio Marvel Comics, sta andando decisamente bene al botteghino con un weekend d’esordio negli USA da 40 milioni di dollari e un guadagno internazionale di circa 85 milioni, compresi gli 1,6 milioni incassati in Italia nei primi quattro giorni che lo hanno fatto balzare in testa alla classifica settimanale. Perché iniziamo parlando di Morbius? Perché da quando il film sul “vampiro vivente” è uscito nei cinema di tutto il mondo – ma anche prima, con le reaction raccolte su twitter da chi lo ha visto in anteprima – si è parlato di Morbius su molte testate come il peggior cinecomics di sempre e l’aggregatore di recensioni professionali Rotten Tomatoes conta uno sconfortante 16% di pareri professionali positivi (percentuale ovviamente soggetta ad oscillazione); per non parlare del popolo dei social che ha definito non raramente il film con Jared Leto addirittura “peggior film mai visto”. Non prendiamo in considerazione quest’ultima compromettente affermazione, ma riflettiamo sulla prima e più gestibile: Morbius è davvero il peggior film tratto da un fumetto?  

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Scream: una saga da urlo! Il primo film rivive in 4K + Blu-ray per il 25° anniversario

Il 13 gennaio arriverà al cinema l’attesissimo quinto capitolo della saga di Scream, il primo a non essere firmato dal Maestro Wes Craven, che purtroppo ci ha lasciati nel 2015. In attesa del ritorno di Ghostface, Koch Media e Paramount Pictures hanno riportato in home video il capolavoro di Craven in un’edizione speciale a due dischi per il suo 25° anniversario, che comprende il blu-ray del film e il 4K Ultra HD.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Evangelion 3.0 + 1.0 Thrice Upon. Rebuild of Evangelion: nuovi angeli per i Centennials

Questo 13 agosto 2021 il carrozzone mediatico su Neon Genesis Evangelion è arrivato al capolinea grazie ad Amazon Prime Video che ha pubblicato in anteprima mondiale Evangelion 3.0 + 1.0 Thrice Upon, ultimo lungometraggio della tetralogia cinematografica Rebuild of Evangelion iniziata nell’ormai lontanissimo 2006.

Come detto in precedenza infatti, è dal 21 giugno 2019, ovvero dal giorno in cui Netflix Italia ha pubblicato la serie cult del ’95, che il popolo del Web non trovava pace: in principio fu la polemica contro il virtuosistico doppiaggio di Gualtiero Cannarsi, in seguito fu la notizia che ben presto sarebbe stato diffuso alle masse il succitato capitolo finale del nuovo adattamento dell’opera di Hideaki Anno. Dalla frettolosa quanto leggendaria chiusura dell’anime sono passati ben ventisei anni ma nonostante ciò tutti i nerds del mondo attendevano quel fulmen in clausola che avrebbe fatto di Evangelion l’opera imprescindibile per tutti gli appassionati di animazione.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Neon Genesis Evangelion: dove i robot si incontrano con la metafisica

Per rendere l’idea di quanto Neon Genesis Evangelion sia importante per l’animazione, basterebbe citare la polemica mediatica che due anni fa ha investito Gualtiero Cannarsi, storico adattatore dei film dello studio Ghibli: lo sventurato era stato ingaggiato da Netflix Italia per sostituire il doppiaggio della serie cult dello studio Gainax  che la Dynamic  fece nei primi anni Duemila ma i suoi intenti filologici hanno dato vita a un prodotto dai dialoghi barocchi, poco utile, a detta dei numerosi estimatori, a diffondere la “lieta novella” di Evangelion.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Ezio Greggio, un talento comico al servizio del cinema demenziale

Volto televisivo degli anni ’80, quelli di Drive In, Striscia la notizia e Odiens, Ezio Greggio è amatissimo anche dagli appassionati di commedie italiane grazie alla partecipazione in film ormai cult come il dittico di Yuppies, Infelici e contenti, Anni 90, Selvaggi, Vacanze di Natale ’90 e ‘91. Ma Ezio Greggio è anche regista e sceneggiatore comico di talento che è riuscito ad entrare nell’immaginario della commedia demenziale grazie a un cult assoluto come Il silenzio dei prosciutti, girato in America con alcuni volti noti del cinema comico a stelle e strisce, che ha fatto poi da apripista ad altre due chicche come Killer per caso e Svitati.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)