Chirurgia (anti)estetica: quando le star ci rimettono la faccia

La passione delle celebrities  per la chirurgia plastica è cosa nota. Molte lo fanno per ingannare i segni del tempo, in modo da sfoggiare sempre un volto giovanile, nonostante il trascorrere dell’età; altre si giustificano dicendo che ne hanno bisogno per mantenere quell’immagine che viene richiesta loro per ragioni lavorative. Fatto sta che la differenza tra prima e dopo è visibile ad occhio nudo, soprattutto quando si abusa di botox e donne e uomini bellissimi divengono dei veri e propri… mostri! Una sorta di American Horror Story: Freak Show, ma senza finzione.

Negli anni, le stelle che hanno ecceduto con i ritocchi sono aumentate a dismisura, l’ultima è stata Renée Zellweger che ha sfilato sul red carpet dei Elle Woman in Hollywood a Beverly Hills letteralmente trasformata, la Bridget Jones di cui ci eravamo innamorati non c’era più. In molti hanno fatto fatica a riconoscerla, il viso rotondo, lo sguardo da cerbiatta e il sorriso dolce erano spariti,  a loro posto sono subentrati, con totale nonchalance, zigomi gonfiati, botox, liposuzione, occhi più larghi e palpebre tirate. Le reazioni di fans e ammiratori sono state immediate e non sono state positive: le critiche sono arrivare come uno tsunami. Negli ultimi anni, rumors mai confermati avevano parlato di ritocchi regolari per l’attrice, ma come era lecito pensare nessuno si aspettava che Renée si facesse una plastica facciale, tale da apparire irriconoscibile. Insomma se ricordate il film C’era una volta in Messico di Rober Rodriguez, in cui El Barillo ricorre ad una plastica facciale per poter sfuggire alla CIA, ecco la Zellweger sembra aver fatto la stessa identica operazione.

renee zellweger

Ma la lista è davvero molto lunga e allora perché non rispolverare insieme i nomi di quelle celebrities che con la chirurgia plastica si sono rovinate?!

Uma Thurman, recentemente, ci ha fatto preoccupare, quando è apparsa alla presentazione della serie TV The Slap, di cui è protagonista, con un volto decisamente diverso. Dov’è finita la Beatrix Kiddo dalla ruggente furia vendicativa di Kill Bill? Uma sembrava la sorella tirata e lucidata di se stessa e lo sconforto aveva colpito un po’ tutti. Ma, al “Today Show”, programma televisivo statunitense, la Thurman ha risposto al polverone alzatosi in rete, mostrandosi con il look con cui eravamo abituati a vederla.

Melanie Griffith, apparsa recentemente alla premiazione degli Oscar 2015 in compagnia della figlia Dakota Johnson divenuta famosa per aver interpretato Anastasia Steele nel dimenticabile Cinquanta sfumature di grigio, sembrava essere di cera, il botox infatti, deve averle fatto divenire la pelle del volto completamente lucida, per non parlare poi del labbro superiore, che sembra formato da dune di sabbia.

melanie griffith

Meg Ryan non è da meno, diciamo che dell’attrice di Harry ti presento Sally c’è poco e niente, anche qui la chirurgia plastica ha preso il sopravvento e così la Ryan al posto degli zigomi si è ritrovata due canotti, che, per carità, in caso di “uomo in mare” fanno sempre comodo come salvagenti! Per non parlare poi degli occhi, eh si, diciamo che il lifting a cui si è sottoposta è stato un po’ troppo estremo e gli occhi a mandorla se pur azzurri non sono tardati ad arrivare.

meg ryan

Anche l’ex Première dame di Francia, Carla Bruni ha ceduto al fascino del botulino e oggi più che avere sembianze umane sembra avere quelle da gatta…

carla bruni

Parlando di gatti, è doveroso citare Jocelyn Wildenstein, o come la chiamano in America “The Queen of the jungle”. In tenera età riesce ad ammaliare il miliardario Alec Wildenstein, con cui convola a nozze, il matrimonio sembra idilliaco, ma i problemi coniugali non tardano ad arrivare e così Joc decide di sottoporsi ad una serie di interventi chirurgici che la facciano assomigliare ad animali esotici, in particolare ai felini, che Alec adora. Nonostante le amorevoli intenzioni, il marito è scosso. D’altronde, un conto è amare i felini, l’altro è ritrovarsi una moglie che ne diviene una goffa imitazione…tant’è, che al delizioso matrimonio viene posta la parola fine.

Jocelyn Wildenstein

Mickey Rourke è un altro attore che sembra andare decisamente a braccetto con la chirurgia plastica. Era il 1986 e al cinema arrivava il film 9 settimane e mezzo, acclamato da pubblico e da critica, il successo della pellicola pone Rourke nell’Olimpo dei Sex Symbol, d’altronde ci vien da dire non poteva essere il contrario, dato il fascino che emanava. Tuttavia, nel 2005, quando lo vediamo tornare alla ribalta con The Wrestler, pellicola che ricordiamo si aggiudicò il Leone D’oro alle 65esima Mostra d’arte cinematografica di Venezia, il Sex Symbol non c’era più e, attenzione, non perché <<L’età passa per tutti>>, ma per il fatto che al suo posto c’era un ammasso di polimeri botulinici. A onor di cronaca, recentemente lo abbiamo visto in un incontro di boxe, in cui sembrava essere decisamente migliorato.

mickey rourke

Poi ci sono quei casi in cui durante l’intervento di chirurgia plastica, i polimeri erroneamente possono essere finiti all’interno del cranio, tant’è che la persona al risveglio mostrava segni di squilibrio mentale, è il caso di Nina Moric, che recentemente abbiamo avuto il dispiacere di vedere a Scherzi a Parte in una performance al limite del ridicolo. Insomma con Nina il botox è stato generoso, ha voluto espandere il suo dono anche alla materia cerebrale.

nina moric

Dulcis in fundo, non potevano mancare nella nostra lista, anche le celebrities italiane, parliamo di due stilisti di fama internazionale, Donatella Versace, che inizia la sua carriera negli anni 80, quando il fratello Gianni le affida la direzione del noto marchio Versace Versus, e Renato Balestra, che inizia la sua carriera nell’alta moda quando era all’ultimo anno della Facoltà di Ingegneria. Due personaggi importanti con una doppia passione in comune, la moda appunto e la chirurgia plastica che, ahimè, nel farne un eccessivo uso, li ha letteralmente deturpati.

versace e balestra

Camilla Lombardozzi

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    One Response to Chirurgia (anti)estetica: quando le star ci rimettono la faccia

    1. Anna Rita Panese ha detto:

      Sarei curiosa di conoscere i chirurghi che hanno contribuito a rendere queste persone inguardabili, eppur vero che questi personaggi sono ammaliati dalla chirurgia, però un bravo chirurgo plastico non dovrebbe collezionare certi prototipi.

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (su un totale di 0 voti)
      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0 (da 0 voti)

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *