Cimitero vivente: il Pet Sematary originale rivive in blu-ray

Mentre sul grande schermo impazza il Pet Sematary diretto da Kevin Kölsch e Dennis Widmyer, che ha già fatto guadagnare alla Paramount un totale di quasi 110 milioni di dollari nel mondo, negli store la stessa Paramount riedita il primo adattamento cinematografico di Pet Sematary, Cimitero vivente, che arriva sul mercato italiano per la prima volta in alta definizione e in ultra HD.

Chi oggi viaggia sulla 30ina ed è appassionato di cinema horror probabilmente conserva nel cuore Cimitero vivente di Mary Lambert, adattamento del celebre e stupendo romanzo di Stephen King Pet Sematary. Il film uscì nei cinema nel 1989 scatenando un certo clamore – che in Italia gli costò il divieto ai minori di 18 anni – per via di “pesanti” scene di violenza che avevano come protagonista un bambino molto piccolo. In effetti il film di Mary Lambert non ci va per il sottile e traspone alla lettera molta della folle disperazione che anima le pagine di King, così pregne di dolore e orrore da lasciare un segno indelebile nella storia della letteratura di genere.

Come si diceva, alla pari dell’altro adattamento kinghiano dell’epoca, ovvero la miniserie tv IT, Cimitero vivente era diventato una hit per il panorama horror perché al successo al cinema seguì un enorme successo di vendite per il VHS e numerosi passaggi televisivi di seconda serata che avevano il sapore del “proibito”, diventando in breve tempo uno dei film di punta dell’ormai mitica maratona estiva di Italia 1 “Notte Horror”.

Per chi non si fosse ancora approcciato al magnifico film della Lambert, Cimitero vivente racconta la tragica storia della famiglia Creed che in seguito al trasferimento in una casa in campagna adiacente a una strada statale, mostruosi camion che transitano 24 ore su 24 portano via prima il gatto di famiglia, Church, poi il secondogenito Gage, che è un bambino di neanche due anni. Ma affianco all’abitazione dei Creed c’è un misterioso terreno, che in passato è stato luogo di culto per i nativi americani e si dice che se si seppelliscono lì i propri cari poi questi tornano a vivere. Louis Creed, spalleggiato dall’anziano vicino di casa Jud, seppellisce lì il gatto e vede che la cosa in effetti funziona, così di sua iniziativa e affranto dal dolore per la perdita, sceglie di seppellire in quel luogo anche il figlioletto. Ma quelli che tornano dal cimitero indiano non sono esattamente i cari che si sono seppelliti, ma delle creature estremamente malvagie!

Con una sapiente lavoro di riduzione votato alla fedeltà all’opera di King, la Lambert riesce a restituire nel film tutta la struggente complessità e l’orrore che ammantavano le pagine del Re del brivido. Anzi, la sceneggiatura dello stesso King è fin troppo attenta a non tralasciare alcun elemento e se l’assenza di un personaggio (Norma, la moglie di Jud) è sostituito da un altro (Misty, la donna delle pulizie), l’elemento soprannaturale legato a Victor Pascow e allo shining della piccola Elle appaiono quasi intrusi nell’impeccabile atmosfera di orrore assoluto che si respira nel film.

Sono molti i momenti realmente spaventosi che riescono a lasciare un segno nello spettatore e nel panorama horror dell’epoca, dai terrorizzanti flashback che hanno per protagonista Zelda, al finale con il Gage ritornate, passando per i numerosi momenti che coinvolgono il gatto-zombie Church. Inoltre, la difficoltà nell’elaborare un lutto, che è centrale nel romanzo, qui viene efficacemente proposta nella struggente scena della morte del bambino, con la lucida follia del padre e tutto quello che segue.

Insomma, un classico che visto ancora oggi riesce a far scorrere più di un brivido su per la schiena, lasciando sorpresi per la profondità che raggiunge nel trattare determinate tematiche. E ogni appassionato di Stephen King e di cinema horror apprezzerà senz’altro lo sforzo compiuto da Paramount Pictures, che in Italia vanta del supporto distributivo di Universal Pictures, nel portare in blu-ray disc e 4k UHD Cimitero vivente in un’ottima edizione che rende giustizia al bel film della Lambert per celebrare il 30° anniversario dall’uscita del film nei cinema.

Il lavoro condotto sull’immagine di Cimitero vivente è uno di quelli che dà una marcia in più al film, che motiva l’acquisto di un prodotto in blu-ray o 4K anche se si possiede già il DVD. Il film è stato restaurato dalla stessa regista, che ha seguito il processo di scannerizzazione e masterizzazione in HD partendo dal negativo originale. Così facendo, l’immagine ne esce notevolmente migliorata, con una profondità nei colori che mai avevamo visto prima, un’ottima tenuta dei neri, soprattutto nella gestione dei contrasti, e una luminosità generale di gran valore.

Lascia piacevolmente soddisfatti anche il lavoro eseguito sull’audio, con traccia sia italiana che originale inglese in DTS Dolby Digital 5.1, sempre estremamente pulita e ben cadenzata nella gestione dei vari canali per la massimizzazione degli effetti sonori.

Abbondanti e di qualità gli extra inseriti in questa edizione. Iniziamo con la featurette Pet Sematary: Paura e ricordi, che in circa 7 minuti dà voce a cast e crew del remake per riflettere sull’eredità con cui si sono trovati a lavorare. C’è poi Pet Sematary: Rivisitazione, un’intervista alla regista Mary Lambert di circa 10 minuti e il commento audio della stessa regista, sottotitolato in italiano. Finiscono qui i contenuti appositamente realizzati e si passa ad alcuni filmati e interviste d’epoca: Il territorio di Stephen King (13′), I personaggi (13′) e Filmare l’orrore (11′). I contenuti extra comprendono anche photogallery dal dietro le quinte con storyboard, fotografie dal set e del marketing legato al film.

Roberto Giacomelli

PET SEMATARY – CIMITERO VIVENTE di Mary Lambert

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD e 4K Ultra HD)

Label: Paramount Pictures

Video: 1.78:1 Widescreen

Audio: Inglese 5.1 Surround Dts-Hd Master Audio / Descrizione Audio Inglese Dolby Digital 5.1 Surround / Italiano, Francese, Giapponese, Spagnolo, Tedesco Dolby Digital 2.0 Stereo / Portoghese, Spagnolo Dolby Digital 2.0 Mono

Sottotitoli: Italiano, Inglese, Inglese n/u, Danese, Olandese, Finlandese, Francese, Giapponese, Tedesco, Norvegese, Portoghese, Spagnolo, Svedese

Contenuti Speciali: • Paura e ricordi • Rivisitazione • 3 nuove gallerie • Il territorio di Stephen King • I personaggi • Filmare l’orrore • Commento al film della regista Mary Lambert

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    2 Responses to Cimitero vivente: il Pet Sematary originale rivive in blu-ray

    1. Marco ha detto:

      Volevo segnalare un refuso nel recensire l’audio del Blu Ray. Per la traccia in italiano non si tratta di un DTS HD ma un semplice Dolby Digital 2.0, purtroppo, la stessa presente nel dvd di tanti anni fa.

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (su un totale di 0 voti)
      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0 (da 0 voti)
    2. Marco ha detto:

      Volevo segnalare un refuso nella recensione audio del Blu Ray. La traccia in italiano non è in DTS HD ma in semplice Dolby Digital 2.0, purtroppo, la stessa del dvd di tanti anni fa.

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (su un totale di 0 voti)
      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0 (da 0 voti)

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.