Contracted Phase 1 + Phase 2: cofanetto limited edition con Midnight Factory

Con Midnight Factory di Koch Media le sorprese non sono mai abbastanza. Lo abbiamo capito sin da subito, quando ha portato in home video alcune sfiziosità in prestigiose steelbook da collezione, e siamo felici di constatare come – nel tempo – questo marchio distributivo stia prendendo sempre più vigore, con titoli sempre più “buoni” ed edizioni sempre più mirate a solleticare il palato del vero collezionista (in questa direzione, ricordiamo anche le prestigiose riedizioni di classici come L’armata delle Tenebre). Lo scorso giugno è stata la volta del cofanetto Blu-ray (disponibile anche in edizione DVD) – rigorosamente Limited Edition – contenente Contracted: Phase I e Contracted: Phase II. Una piccolissima saga dell’orrore, poco conosciuta ma capace di compiere un vero e proprio trattato sulla figura dell’infetto (riduttivo ed erroneo chiamarlo zombie), iniziata nel 2013 e conclusa nel 2015.

Due film ben distinti e due registi differenti eppure Contracted va rigorosamente valutato nella sua interezza (Phase I + Phase II) perché è solo così che l’opera riesce ad acquistare un valore sorprendente che mai ci saremmo aspettati da “un film” così piccolo e poco conosciuto. Non è la prima volta che il cinema horror ci racconta la lenta e dolorosa metamorfosi da essere umano a zombie, possiamo ricordare l’indie I, zombie o lo struggente Contagius – Epidemia mortale con Schwarzenegger, così come non c’è nulla di innovativo nell’utilizzare tale trasformazione come metafora di malattie e dipendenze reali.

In Contracted, infatti, è più che dichiarata la volontà di accostare il morbo che trasforma in “morti viventi” a qualunque tipologia di malattie veneree (una sorta di aids grandguignolesca) ed è interessante, anche se mai espressamente detto ma solo suggerito dall’inquadratura che apre il primo film, che l’origine di questo “morbo” va ricondotta, in modo molto fantasioso, a rapporti sessuali che contemplano la necrofila. Da qui c’è quello che potremmo definire il “paziente alpha”, un untore ante litteram che se ne va in giro ad accoppiarsi senza le adeguate protezioni così da diffondere il virus ai malcapitati di turno che, a loro volta, potranno fare lo stesso.

In Contracted: Phase I, diretto da Eric England, seguiamo il caso di Samantha (la bella e brava Najarra Townsend), una ragazza che sta vivendo un periodo di crisi con la sua compagna. Una sera, nel tentativo di distrarsi, si reca alla festa di una sua amica e qui conosce BJ, uno straniero carismatico con il quale ha subito un rapporto sessuale non protetto. Da quel momento in poi, per Samantha, nulla sarà come prima: un’infezione mortale sta portando il suo corpo al totale disfacimento.

Con Contracted: Phase II, opera prima per Josh Forbes, abbiamo a che fare con un sequel diretto al primo che parte proprio sulle drammatiche immagini che chiudono il film di England. Così facendo si ha la felice sensazione di assistere ad un unico grande film (quasi il secondo tempo dello stesso film) che prevede il passaggio del testimone nelle mani di Riley (Matt Mercer), una delle “vittime” di Samantha nella Phase I. Il giovane, dopo aver contratto da Samantha la stessa malattia che l’ha portata alla morte, è determinato a rintracciare il responsabile dell’epidemia prima che il suo corpo sia letteralmente consumato dal virus.

Come già accennato, Contracted si presenta come un vero trattato cinematografico sulla questione virus e infetti riuscendo ad andare ben oltre l’etichetta del genere. Un horror misto al dramma (soprattutto il primo capitolo) che approccia l’argomento in modo serioso e per niente banale, descrivendo al dettaglio la disfatta – tanto fisica quanto psicologica – dei due protagonisti senza risparmiare interessanti trovate stilistiche e momenti d’explotation sorretti da effetti speciali artigianali di grande qualità.

Contracted: Phase I + Phase II arriva con Midnight Factory nella consueta edizione Limited Edition che prevede, per l’occasione, 2 Blu-ray disc (uno per film) e l’immancabile booklet informativo custodito all’interno.

Come sempre, tecnicamente parlando i prodotti Midnight si difendono molto bene ed anche questa volta il prodotto non fa alcun tipo di eccezione. Entrambi i film, infatti, sono supportati da un quadro video molto limpido ed attento al dettaglio sorretto da una traccia audio squillante in DTS-HD MA 5.1 sia per l’edizione originale (inglese) che per quella italiana.

Il reparto dei contenuti extra, invece, appare sottotono rispetto ad altre edizioni della stessa etichetta. In Contracted: Phase I, infatti, troviamo il trailer ed un interessante making of di 17 minuti in cui il regista Eric England e il resto del cast ci raccontano l’esperienza dalla pre-produzione alle riprese. Venendo a Contracted: Phase II, invece, il piatto si fa decisamente più magro e ad essere servito è solamente il trailer.

Con un reparto extra un po’ più corposo, quest’edizione doppio-disco-doppio-film di Contracted sarebbe stata davvero impeccabile. Resta comunque un acquisto obbligato per tutti gli appassionati del genere e del filone “virus mortali”.

Giuliano Giacomelli

CONTRACTED: PHASE I di Eric England

Label: Midnight Factory per Koch Media

Formato: Limited Edition 2 Bluray Disc (disponibile anche in DVD)

Video: 2.35:1 (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Inglese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: Trailer, Making of

CONTRACTED: PHASE II di Josh Forbes

Label: Midnight Factory per Koch Media

Formato: Limited Edition 2 Bluray Disc (disponibile anche in DVD)

Video: 2.35:1 (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Inglese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: Trailer

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.