Gli Zombi di Lucio Fulci in una nuova versione HD

Fino al 16 luglio sarà possibile partecipare alla campagna di crowdfunding START UP! di CG Entertainment per portare in Blu Ray ZOMBI 2 di Lucio Fulci in una nuova versione con master HD da restauro in 4K.

Definito da Quentin Tarantino “il miglior film sui morti viventi” Zombi 2 segnò il punto d’incontro tra la tradizione degli anni ’40 e il nuovo concetto di morti viventi lanciato dal maestro Gerorge A. Romero.

Il film consacrò Lucio Fulci maestro dell’horror e poeta del macabro.

La Limited Edition Blu-ray numerata (500 copie) di Zombi 2 sarà realizzata solo al raggiungimento di 300 pre-acquisti effettuati qui sul sito CG Entertainment e conterrà:

  • Il BLU-RAY del film Master HD da restauro 4K
  • Una Card da collezione
  • Booklet inedito ed esclusivo in collaborazione con Nocturno Cinema
  • Un ricco comparto extra con: “La notte americana del dr. Fulci”, intervista a Lucio Fulci; “La leggenda di Zombi 2”, interviste a Dardano Sacchetti, Elisa Briganti, Fabio Frizzi, Giannetto De Rossi, Sergio Salvati; “Quando i morti camminarono sulla Terra”, interviste ad Al Cliver, Ian McCulloch, Richard Johnson, Ottaviano Dell’Acqua; “Zombie at Cinema Wasteland”; “30 anni di Zombi 2”;
  • Trailer e Trailer originale
  • Il nome di tutti i partecipanti alla Start Up all’interno della confezione
  • Copia numeratae limitata (500 copie)
  • Packaging: Slipcase, Standard Box Clear 1 Tray: con nuovo  Artwork esclusivo ed inedito nella slipcase di cartone e un Artwork alternativo per l’Amaray interno

zombi 2 blu ray

A New York approda un’imbarcazione che apparentemente sembra totalmente priva di equipaggio. In realtà a bordo si nasconde un carico di morte, proveniente dall’isola caraibica di Matul, dove, a causa di una maledizione voodoo, i cadaveri hanno cominciato a rianimarsi, affamati di carne umana…

Regia: Lucio Fulci.  Con Tisa Farrow, Ian McCulloch, Richard Johnson, Olga Karlatos, Al Cliver. Italia, 1979

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.