Halloween di David Gordon Green finalmente in home video

Era il 1978 quando nei cinema americani usciva Halloween – La notte delle streghe, un capolavoro assoluto che avrebbe rivoluzionato completamente il modo di fare e concepire il cinema horror. Diretto da John Carpenter, che proveniva dal successo indie Distretto 13: Le brigate della morte, Halloween ha avuto il grande merito di lanciare nell’olimpo del cinema dell’orrore una nuova e terrificante icona, Michael Myers, lo spaventoso “Uomo Nero” posto al centro di una saga tenuta in vita per quarant’anni grazie a sei seguiti ufficiali più due remake/reboot a firma Rob Zombie. Una saga amatissima dai fan ma anche altalenante che ha spinto Jason Blum ad acquistare il franchise per ripartire da dove tutto è cominciato, azzerando la continuity e tenendo come punto di riferimento solamente il film di John Carpenter. Il risultato si intitola semplicemente Halloween, senza numeri o sottotitoli, proprio come il film del 1978, pur essendone un sequel diretto. Inaspettatamente acclamato da tutti, pubblico e critica, questo nuovo Halloween – portato in scena con uno sguardo molto autoriale da David Gordon Green – arriva finalmente in home video grazie a Universal Pictures Home Entertainment.

Quarant’anni dopo il massacro della notte di halloween ad Haddonfield, in Illinois, i giornalisti Aaron Korey e Dana Haines si recano all’ospedale psichiatrico di Smith’s Grove dove Michael Myers è rinchiuso. Per tutto questo tempo, l’uomo è rimasto calmo e solitario rifugiandosi nel silenzio e dopo la morte di Sam Loomis, il suo caso è stato preso a carico dal dott. Sartain. Korey e Haines vengono a sapere che Myers deve essere trasferito, insieme ad altri pazienti, in un’altra contea e come data è stata scelta la sera del 30 ottobre. Nel frattempo, a Haddonfield Laurie Strode (Jamie Lee Curtis), unica sopravvissuta a quel massacro, vive nella paranoia, armata fino ai denti, ha due matrimoni falliti alle spalle e un rapporto difficile con sua figlia Karen (Judy Greer), che sta cercando di crescere Allyson lontano dalla nonna. Quando, durante il trasferimento, Michael Myers riesce a fuggire e Laurie viene a conoscenza dell’accaduto, si prepara ad affrontare di nuovo l’assassino mascherato, solo che questa volta non sarà presa alla sprovvista!

Ricordate il rapporto di parentela che lega Laurie e Michael? Bene, dimenticatelo! Oltre a cancellare dalla memoria dello spettatore i vari sequel, il nuovo Halloween ci tiene a specificare che quelle che davano Laurie come sorella minore di Michael erano solo voci, inventate per “rassicurare” le persone e spiegare l’assurdità di un caso di cronaca. Quella imbastita da David Gordon Green è una vera e propria operazione di rimozione e ribilanciamento che, malgrado il legittimo scetticismo degli spettatori fan, ha una ragione di essere, sia per ridare ordine a una situazione logica ormai smarritasi nell’avanzare dei sequel, sia per rilivellare la qualità del franchise. Perché quello firmato da David Gordon Green è, senza troppi giri di parole, il miglior Halloweendopo quello diretto da John Carpenter.

David Gordon Green, insospettabilmente abile nel costruire le scene di tensione miste all’azione, dirige con mano ferma dimostrando di aver capito alla perfezione la logica del serial killer. La sequenza nei bagni pubblici, insieme al momento della presa delle armi, sono esempi di grande cinema horror. Questo Halloween, inoltre, non lesina neanche in scene truculente, calcando la mano sulla violenza più grafica senza però perdere di vista l’obiettivo primario della lezione carpenteriana, ovvero l’atmosfera.

Michael Myers torna a casa (vostra) sia in DVD che in Blu-ray disc (disponibile anche una bella edizione da collezione steelbook) e 4KUHD.

L’edizione standard ad alta definizione messa sul mercato da Universal Pictures convince senza mezzi termini e riflette una notevole cura un po’ sotto tutti i punti di vista. Tecnicamente parlando il supporto è davvero valido e si affida ad un quadro video (widescreen 2.39:1) molto limpido, sempre perfettamente contrastato ed attento al dettaglio sia nelle sequenze “alla luce” che nei molti momenti notturni. Il blu-ray riesce a fare ancor meglio sotto il profilo sonoro, praticamente eccellente, che si esprime con un potententissimo DTS:X per ciò che riguarda la versione originale ed un altrettanto valido DTS Digital Surround 5.1 per la versione in italiano.

Soddisfacenti anche i contributi extra. Qui troviamo una galleria di 7 scene eliminate o estese ed un interessante making of di 6’ (Ritorno ad Haddonfield: produrre Halloween) ricco di interviste al cast tecnico ed artistico. Si continua con una serie di brevi featurette tutte dedicate ad aspetti particolari della saga, oltre che di questo nuovo capitolo. Si inizia con un extra incentrato sul ritorno ad Haddonfield di Jamie Lee Curtis (L’originale regina dell’urlo, 3’) e si continua con uno sul nuovo arrangiamento della colonna sonora ad opera di John Carpenter e suo figlio Cody (Il rumore della paura, 3’) ed un terzo extra su come è stato rielaborato il look (la maschera) di Michael Myers dopo quarant’anni (Il viaggio della maschera, 2’). Per concludere, una mini tavola rotonda presieduta da Jamie Lee Curtis, John Carpenter, Jason Blum e David Gordon Green per discutere sui successi di questo nuovo Halloween e su tutto quello che potrà essere in futuro.

Roberto e Giuliano Giacomelli

HALLOWEEN di David Gordon Green

Label: Universal Pictures Home Entertainment

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD, 4KUHD, Bluray steelbook)

Video: 1080i/p High-Definition Widescreen 2.39:1

Audio: Inglese DTS:X; Italiano, Spagnolo, Francese DTS Digital Surround 5.1

Sottotitoli: Italiano, Inglese n/u, Arabo, Spagnolo, Danese, Olandese, Finlandese, Francese, Portoghese, Svedese, Islandese, Norvegese

Extra: Scene eliminate e prolungate, Ritorno a Haddonfield: produrre Halloween, L’originale regina dell’urlo, Il rumore della paura, Il viaggio della maschera, L’eredità di Halloween.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.