Con Koch Media la paura fa 9.99 [seconda parte]

L’attenzione di Koch Media verso i cultori del cinema horror, soprattutto quello non fondamentalmente mainstream, si è rinnovata attraverso l’interessante iniziativa, La paura fa 9.99, che riguarda la distribuzione direct to catalog di un nutrito numero di pellicole dell’orrore. L’iniziativa, rivolta tanto agli store on-line quanto a quelli fisici, prevede la distribuzione di questi titoli, sia in edizione DVD che in alta definizione Blu-ray disc, al prezzo economico di 9.99€ (per entrambi i supporti).

Andiamo a conoscere rapidamente quali sono i titoli interessati in questo speciale home video diviso in due parti. Potete leggere la prima parte a questo link.

SEED 2

Nell’ormai lontano 2006 il regista Uwe Boll ci aveva regalato una delle sue opere migliori: il cattivissimo ed immorale Seed. Si trattava di un thiller/horror che annaspava in una marea di problematiche ed ingenuità ma che, tutto sommato, riusciva a portarsi dietro un alone malsano capace davvero di turbare lo spettatore. A distanza di otto lunghi anni, il regista tedesco Marcel Walz decide di riprendere in mano la materia e dare un secondo capitolo alla storia del killer seriale Max Seed. Arriva così Seed 2, un film che vorrebbe essere ancora più malsano e scorretto del predecessore e che, per fare ciò, cambia totalmente linguaggio diventando un survival movie a tutti gli effetti.

Christie, in compagnia delle sue tre migliori amiche, è di ritorno da Las Vegas dopo aver trascorso una manciata di giorni in preda alla frenesia per festeggiare il suo addio al nubilato. Mentre attraversano il deserto del Nevada a bordo del camper, il viaggio prende una piega inaspettata e le quattro ragazze fanno la conoscenza di Max Seed che, per l’occasione, ha portato con se l’intera famiglia. Un autentico nucleo di degeneri e psicopatici intenzionati a molestare, seviziare ed uccidere le giovani ragazze.

Orrido. Non ci sono altre parole per descrivere questo film. Un sequel decisamente inferiore al precedente firmato da Boll. Inspiegabilmente, Walz decide di tradire totalmente lo spirito del film originale trasformando il prodotto, senza motivo, nell’ennesima scopiazzatura di Non aprite quella porta e, ancor di più, Le colline hanno gli occhi. Tra l’altro Max Seed è totalmente stravolto nel look e nel modus operandi.

Il Blu-ray ci offre un corposo making-of di 17 minuti, interviste alle due attrici Caroline Williams e Christa Campbell e l’effettista Ryan Nicholson e l’immancabile trailer.

SEED 2 di Marcel Waltz

Label: Koch Media

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 1.78:1  (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Inglese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: Trailer, Making of, Interviste

 

LA PETITE MORT – NASTY TAPES

Parliamo ancora di una creatura “partorita” dalla mente malsana del tedesco Marcel Waltz. Con La Petit Mort – Nasty Tapes abbiamo a che vedere con il sequel (conosciuto anche come La Petit Mort 2) de La Petit Mort diretto dallo stesso Waltz nel 2009. Trattasi di un film praticamente privo di trama. Un’ora e venti minuti di sadiche e raccapriccianti sequenze di tortura.

L’azione si svolge all’interno della “Maison de la petit mort”, un luogo dove avviene un’insolita attività: torturare persone per puro piacere e per denaro. Con il nuovo proprietario, Monsieur Matheo Maxime, la tortura per soldi raggiungerà la sua massima espressione.

Definire questo lavoro di Waltz un film sarebbe un eufemismo bello e buono. Un concentrato di efferatezze disgustose che si susseguono l’un l’altra senza una reale logica. Non c’è arte. Non c’è intrattenimento. Ma in compenso tanta noia. Ci si stupisce, e nemmeno poco, che opere del genere arrivino sul mercato italiano quando altri film, ben più nobili e commerciali, rimangono inediti.

Il Blu-ray edito da Koch Media presenta una buona veste tecnica e, tra i contenuti extra, troviamo il trailer originale e la featurette Torture (13 minuti) dedicata alle sequenze più raccapriccianti del film.

 

LA PETIT MORT – NASTY TAPES di Marcel Waltz

Label: Koch Media

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 2.40:1  (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Tedesco 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: Trailer originale, Torture

CODE RED

Lasciamoci alle spalle Marcel Waltz. Anzi, dimentichiamolo che è meglio. In un pacchetto colmo di titoli dell’orrore, non poteva di certo venire a mancare il momento dedicato agli zombie. Passiamo il testimone a Code Red, opera prima del bulgaro Valeri Milev (Wrong Turn 6) che ci porta proprio in Bulgaria, in una zona dove è appena scoppiata un’arma biochimica costruita da Stalin durante la Seconda Guerra Mondiale e poi andata persa durante la battaglia di Stalingrado. Ora che l’ordigno è esploso, l’intera popolazione locale si sta trasformando in zombie famelici assetati di sangue. Spetterà al capitano delle forze speciali americane John McGahey e alla dottoressa della NATO Anna Bennett riuscire a contenere il contagio e far si che l’intera regione non venga devastata.

Riuscire a confezionare, oggi, uno zombie-movie originale che non sappia di minestra riscaldata è davvero un’operazione ardua. Code Red, purtroppo, non riesce a fare la differenza e ripropone ancora una volta il triste e logoro binomio soldati + zombie. Ciononostante, non si può non riconoscere al film di Milev una certa cura nella messa in scena ed un ritmo capace di rendere il film, quanto meno, scorrevole e capace di intrattenere. Il Blu-ray di Koch Media mira all’essenzialità tagliando fuori, completamente, la sezione extra.

CODE RED di Valeri Milev

Label: Koch Media

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 1.78:1  (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Inglese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: non presenti

ZETA VIRUS – SOPRAVVIVI ALLA PAZZIA

Arriviamo alla fine di questo lungo percorso regalatoci da Koch Media con ancora un film a tema infetti: Zeta Virus (conosciuto anche con il titolo originale The Demented). Girala e rigirala, la storia è davvero sempre la stessa.

Sei studenti decidono di trascorrere un weekend all’interno di una villa isolata per spassarsela a dovere con alcol e droghe di ogni tipo. I loro piani, però, vengono rovinati da un attacco terroristico che colpisce la cittadina accanto: un virus mortale è stato liberato e l’aggravante è che le persone colpite si trasformano in creature aggressive e fameliche.

Film a basso budget che si gioca la carta del “contagio” per viaggiare sul sicuro e garantirsi un mercato da qualche parte. Non parliamo propriamente di zombie, questa volta, bensì di infetti pronti a fare il verso più a Danny Boyle che George Romero. Un virus che trasforma le persone in creature sanguinarie e…ad attivazione vocale. Molte delle sequenze più suggestive del film ricordano tanto, troppo, il bel film Silent Hill con le infermiere-zombie che si “animano” al più piccolo dei rumori. Qualche idea originale, nella messa in scena degli appestati, non basta a spingere questo film oltre la mediocrità. Consigliato solo ai fanatici del sottofilone. Nel Blu-ray, come contributo extra, troviamo solamente il trailer italiano del film.

ZETA VIRUS – SOPRAVVIVI ALLA PAZZIA di Christopher Roosvelt

Label: Koch Media

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 1.78:1  (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Norvegese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: Trailer italiano

Giuliano Giacomelli

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *