Limehouse Golem – Mistero sul Tamigi e Vendetta finale in Blu-Ray Disc

Sobborghi londinesi di fine ‘800 e metropoli corrotte in cui è la criminalità a dettare legge. Questi sono gli scenari in cui ci trascina Koch Media che, con le sue recentissime uscite home video, porta sul mercato italiano il pregevole thriller/horror in costume, Limehose Golem – Mistero sul Tamigi, e il dramma/action Vendetta Finale che vede il ritorno sulle scene di Antonio Banderas in un ruolo muscolare e fuori controllo come quelli che ce lo hanno fatto apprezzare a metà degli anni novanta.

Partendo dalla leggenda ebraica del Golem, una creatura mistica e simbolica paragonabile ad un automa e pronta ad esaudire gli ordini del proprio creatore, Juan Carlos Medina porta in scena un fascinoso thriller in costume che affonda le radici nell’Inghilterra del 1880 e che strizza l’occhio ai leggendari misfatti compiuti dal famoso serial killer di Whitechapel, Jack lo Squartatore.

Nel quartiere londinese di Limehouse si aggira un pericoloso serial killer che, da tempo, sta scuotendo la comunità a causa di una serie di efferati omicidi. Il maniaco si fa chiamare Golem e la stampa, pian piano, lo sta facendo diventare un fenomeno mediatico. Senza una vera pista da seguire, la polizia affida il caso all’anziano John Kildare (il sempre bravo e convincente Bill Nighy) e, in breve tempo, le indagini dell’ispettore andranno ad incrociarsi con il caso di Lizze Cree (Olivia Cooke), un’attrice appartenente ad una piccola compagnia di varietà e accusata di aver avvelenato il marito commediografo, nonché principale sospettato dei delitti di Limehouse.

Impeccabile nella messa in scena e forte di un’atmosfera sinistra e marcia, Limehose Golem – Mistero sul Tamigi è un’opera che non riesce a sfruttare a dovere le ottime potenzialità di base. Artefice indiscussa della riuscita parziale dell’opera è la sceneggiatura firmata da Jane Goldman, eccessivamente frammentata nella prima parte e troppo devota, nella seconda, al caso giudiziario della processata Lizze Cree. L’unica conseguenza possibile è che le indagini sul caso Golem, focus principale del film, finiscono per passare troppo in secondo piano con il rischio inevitabile di perdere l’attenzione dello spettatore e regalare qualche sano sbadiglio. Un film sicuramente dignitoso ma che si lascia dimenticare con facilità.

Avrebbe meritato senza alcun dubbio una piccola distribuzione in sala ma Limehose Golem – Mistero sul Tamigi arriva in Italia direttamente per il circuito direct-to-video e sotto il duplice marchio distributivo Koch Media e Lucky Red.

L’edizione Blu-ray disc si rivela molto soddisfacente per ciò che riguarda il reparto tecnico così che il supporto ad alta definizione riesce a sfruttare in toto le sue potenzialità rendendo giustizia ad un film che fa della messa in scena il suo cavallo da battaglia. Il quadro video, dunque, restituisce un’immagine nitida e ben contrastata, molto attenta al dettaglio in qualsiasi condizione di luce, anche durante le numerose sequenze buie del film. Audio altrettanto di qualità con tracce in DTS-HD 5.1 sia per la versione originale che per quella italiana. Passando al reparto dei contributi extra, invece, tocchiamo il tasto (molto) dolente. Lasciare un film del genere praticamente senza contenuti extra, vista la sola presenza del trailer,  è un delitto tanto grave come quelli compiuti dal maniaco di Limehouse.

Dall’atmosfera, all’azione. Da un sofisticato caso di omicidi ad una storia di vendetta nuda e cruda. Passiamo al secondo titolo e veniamo a Vendetta finale (in originale Acts of Vengeance), un action-movie coperto di dramma e che si pone l’obiettivo di riesumare Antonio Banderas per farlo tornare a quei ruoli corri-e-spara a cui eravamo abituati tanti anni fa. Adesso ricordiamo l’attore spagnolo per la sua triste parentesi italiana da testimonial per la Mulino Bianco ma negli anni novanta Banderas è stato chiamato ad interpretare ruoli adrenalinici di un certo spessore e ci piace ricordarlo nello spassoso Desperado di Rodriguez o nel piccolo cult di Richard Donner Assassins, dove interpretava un vero cattivo di tutto rispetto. Con Vendetta finale si compie una sorta di ritorno alle origini ma i tempi del mariachi, purtroppo, sono ormai lontani.

Frank Valera (Banderas) è un avvocato difensore di successo, il più bravo tra quelli in circolazione, e vive la propria vita così “sommerso” dagli impegni lavorativi da finire troppo spesso per trascurare il suo ruolo di padre e marito. Una sera, dopo essere mancato all’attesa recita scolastica della figlia, l’uomo riceve l’inaspettata visita di una pattuglia della polizia che lo avvisa che la moglie e la bambina sono state vittima di omicidio a seguito di un presunto tentativo di furto dell’auto. Frank, sentendosi responsabile dell’accaduto, sprofonda nella depressione e nell’alcool ma a seguito della fortuita lettura del testo “Meditazione” di Marco Aurelio, Frank scopre che restare inerme ad auto-commiserarsi non serve a nulla. Occorre reagire e trovare il vero responsabile dell’accaduto. In breve tempo impara ad usare le armi, diventa un maestro nel corpo a corpo ed individua nel silenzio totale il suo miglior alleato.

Vendetta finale ci trascina in una storia vista, rivista e stravista almeno un milione e mezzo di volte. Ma non importa. Quando la narrazione funziona e l’azione è fatta bene si può tranquillamente soprassedere sull’originalità del tutto. Purtroppo, però, il film prodotto dalla Millennium offre uno spettacolo davvero sottotono e quello diretto da Isaac Florentine è un thriller dall’estetica televisiva, poco credibile e non privo di qualche momento che si tinge di ridicolo involontario. Ad affiancare Banderas in Vendetta finale troviamo anche Karl Urban e Robert Forster.

Koch Media distribuisce Vendetta finale sia in DVD che in Blu-ray disc. Il supporto ad alta definizione, di cui vi parliamo, soddisfa più del film stesso dimostrando una certa attenzione sia per ciò che riguarda il reparto tecnico che in merito ai contributi speciali. Nulla da lamentare sulla qualità audio/video, tanto l’immagine quanto il suono risultano all’altezza delle aspettative e svolgono bene il proprio lavoro. I contenuti extra sono abbondanti e variegati. Troviamo una corposa intervista ad Antonio Banderas (17 minuti) che ci racconta come è stato coinvolto nel progetto, ma anche a Karl Urban (2 minuti) e Paz Vega (5 minuti). Si prosegue con un’intervista inedita, realizzata appositamente da Koch Media e Nocturno per il mercato italiano, all’attrice Cristina Serafini (17 minuti) che nel film interpreta la moglie del protagonista. Concludiamo con il backstage di 19 minuti e l’immancabile trailer.

Giuliano Giacomelli

LIMEHOUSE GOLEM – MISTERO SUL TAMIGI di Juan Carlos Medina

Label: Koch Media e Lucky Red

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 1080p HD,2.35:1  (16:9) 24fps

Audio: Italiano e Inglese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: italiano n/u

Extra: Trailer

VENDETTA FINALE di Isaac Florentine

Label: Koch Media

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 1.85:1  (16:9)

Audio: Italiano e Inglese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: italiano

Extra: Trailer, Interviste, Backstage, Intervista esclusiva a Cristina Serafini

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.