Lucky e The Escape. In dvd i due drammi intimistici

Le più recenti uscite CG Entertainment hanno portato sul mercato home video due piccolissimi film d’autore intenzionati a riflettere, in modo decisamente intimo, su alcune problematiche esistenziali che attanagliano da sempre l’animo umano. Pellicole tanto diverse quanto simili per la volontà di affrontare tematiche delicate ponendo al centro del racconto un solo ed unico sguardo, quello del protagonista che finisce per divenire – in entrambi i casi – un tutt’uno con l’opera stessa. Vi parliamo del bellissimo Lucky, ultimo film interpretato dall’immenso Harry Dean Stanton, e del delicato The Escape con protagonista la sempre affascinante Gemma Arterton.

Spentosi il 15 settembre 2017 a 91 anni, Harry Dean Stanton è stato uno dei “protagonisti” di Hollywood per oltre mezzo secolo ed ha avuto la fortuna di lavorare – fino all’ultimo – con tutti i migliori entrando a far parte del cast di film leggendari come Nick mano fredda, Dillinger, Il Padrino – Parte II, Alien, 1997: Fuga da New York, Paris, Texas, L’ultima tentazione di Cristo, Fuoco cammina con me e Il Miglio verde (solo per citarne una manciata).
Una carriera vissuta a pieno e fino alla fine che si è conclusa con la performance straordinaria nel film Lucky, opera prima dell’attore John Carroll Lynch, dove Stanton interpreta un ateo novantenne che conduce una vita pacata e ordinaria in una cittadina polverosa dell’entroterra degli Stati Uniti. In paese tutti lo conoscono e gli vogliono bene, lo chiamano Lucky ed è diventato un po’ la mascotte della cittadina. Tuttavia, Lucky sa molto bene che non gli restano più molti giorni da vivere e così, sul precipizio della sua esistenza, l’anziano cowboy intraprende un viaggio all’interno di se stesso che come meta ha l’illuminazione suprema e l’accettazione di un immancabile destino.

Delicato come pochi, Lucky è una poetica riflessione sulla condizione dell’essere umano che sa di non avere più molto tempo per redimersi. Un’esistenza vissuta senza pentimenti e sempre a testa alta ma che, tuttavia, lascia un senso di vuoto man mano che ci si avvicina al traguardo. In questo, nella descrizione della quotidianità serena ed ordinaria di un uomo oltre i novant’anni, John Carroll Lynch svolge un lavoro superlativo e grazie alle espressioni di un caratterista come Harry Dean Stanton si riesce a portare in scena un protagonista a cui è impossibile non voler bene. E così, nonostante il vuoto narrativo di un cinema che non è mai stato così concettuale, man mano che i minuti scorrono ci si affezione sempre di più al temerario Lucky e quando arrivano i titoli di coda, preceduti da un enigmatico finale, non può che venire l’occhio lucido in chi guarda.
Nel cast, oltre all’immenso Stanton, anche David Lynch, Tom Skerritt e Ron Livingstone in piccolissimi ruoli di supporto.

CG Entertainment porta Lucky in home video solamente su supporto DVD, inserendolo nella “collana” Wanted Cinema Ricercato. Dispiace un po’ non avere la possibilità di visionare il film di John Carroll Lynch in blu-ray disc, perché trattandosi di un film dal forte impatto visivo (vista la componente delle scenografie naturali, assolate e desolate) avrebbe sicuramente beneficiato del supporto ad alta definizione. Il DVD che CG Entertainment ci propone fa dell’essenzialità la sua missione principale dal momento che si presenta del tutto sprovvisto di contributi extra. Un vero peccato perché, vista la tipologia di film, sarebbe stato interessante ascoltare l’opinione di coloro che il film l’hanno ideato e realizzato.
Tecnicamente parlando, invece, nulla da rimproverare al supporto che fa quello che può. Video sufficientemente limpido e reparto audio di qualità sia per ciò che riguarda l’ascolto originale che la versione doppiata in italiano (in entrambi i casi un Dolby Digital 5.1).

Facciamo qualche passo indietro. Anzi facciamone tanti. Ma non per ciò che concerne la qualità del film in questione. Se in Lucky, come abbiamo visto, John Carroll Lynch riflette sui dubbi e le paure che possono avvolgere l’animo umano nell’ultima fase della propria esistenza, in The Escape il regista Dominic Savage (molto attivo in tv, pochissimo al cinema) intende riflettere con una certa intensità su quelle che sono le angosce che possono “schiacciare” e “soffocare” una giovanissima donna che si trova a svolgere il ruolo di moglie e mamma dimenticando di essere, in primis, appunto una donna.
Tara (Gemma Arterton, bravissima) è una casalinga trentenne che vive in un paesino nei dintorni di Londra. È sposata con Mark (Dominic Cooper) ed ha due bambini molto piccoli. Tara passa quasi tutto il giorno in casa da sola e quando non è sola deve badare ai due bambini perché Mark, a causa del suo lavoro, è quasi sempre fuori casa. Una mattina come un’altra Tara inizia ad avvertire il peso della monotonia e realizza che non è assolutamente soddisfatta della sua vita. In un primo momento prova ad interiorizzare la propria sofferenza ma, quando si rende conto che tutto questo la sta portando a disaffezionarsi nei confronti del marito e dei figli, capisce che bisogna reagire in qualche modo. Su due piedi, l’unica via possibile sembra essere la fuga.
Non è certo la prima volta che il cinema ci parla di fragilità femminili attraverso il racconto di donne appartenenti al ceto benestante, apparentemente felici ma intimamente ferite a causa di un sistema (quello sociale) che in alcuni casi tende ancora ad “intrappolarle” all’interno di schemi predefiniti. Quello che fa Dominic Savage in The Escape è appunto questo, raccontare la crisi interiore di una donna assolutamente come tante che, superata la soglia dei trent’anni, si accorge di non vivere la vita che vorrebbe.

L’intelligenza, così come la bontà, di The Escape sta nel porre al centro della narrazione un identikit femminile assolutamente normale e non banalizzato da soliti cliché che ne avrebbero svilito la potenza. Tara è una donna amata, sia dal marito che dai figli, ed anche fortemente desiderata da Mark. Le sue turbe, dunque, non sono banale conseguenza di una condizione esterna (come poteva accadere, molto facilmente) ma vengono dettate da motivi irrazionali che scaturiscono dal più profondo del suo essere (“qualcosa che è dentro me e nella mente tua non c’è” l’avrebbero così definito Battisti e Mogol).
Ancora una volta, come nel caso precedente, un film che predilige il concetto alla narrazione e che si fa forte dell’interpretazione magnetica della Arterton che esibisce la sua migliore interpretazione lavorando continuamente di sottrazione, comunicando tantissimo con i silenzi e con lo sguardo. Ma non tutto funziona come dovrebbe purtroppo, perché ad un primo tempo assolutamente magistrale e capace di trasmettere una fastidiosa sensazione di angoscia ed oppressione segue una seconda parte in cui il “concetto” si fa ridondante e proprio quando il film “esplode” inciampa in una serie di banalità di cui avremmo fatto volentieri a meno.

Dopo un passaggio nelle sale praticamente invisibile (lo scorso 21 giugno) anche The Escape arriva in home video con CG Entertainment solamente in edizione DVD. Ancora una volta questa scelta di negare l’alta definizione si trasforma in un grosso dispiacere, ancor più del caso precedente, data la bellissima e delicata fotografia di Laurie Rose che fa ricorso continuamente a colori morbidi che in un’edizione blu-ray avrebbero avuto ben altra vita. Tuttavia l’edizione DVD si difende bene e il quadro video, pur dentro inevitabili limiti, offre un’immagine abbastanza limpida e dettagliata. Molto buono l’audio, in doppia traccia Dolby Digital 5.1 e 2.0 sia per l’edizione originale che per quella italiana. Purtroppo, anche in questo caso, contenuti extra praticamente assenti vista e considerata la sola presenza del trailer (tra l’altro non indicato nel retro del DVD).

Giuliano Giacomelli

LUCKY di John Carroll Lynch
Label: CG Entertainment (Wanted Cinema Ricercato)
Formato: DVD
Video: 16/9 – 2,35:1
Audio: Italiano e Inglese Dolby Digital 5.1
Sottotitoli: Italiano
Extra: Non presenti

Se vuoi acquistare il DVD del film Lucky, clicca su questo link.

THE ESCAPE di Dominic Savage
Label: CG Entertainment
Formato: DVD
Video: 16/9 – 2,35:1
Audio: Italiano e Originale Dolby Digital 5.1 e 2.0
Sottotitoli: Italiano e per non udenti
Extra: Trailer

Se vuoi acquistare il DVD del film The Escape, clicca su questo link.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.