Madness: arriva il remake del film di Fernando Di Leo

Non è una pratica del tutto italiana avventurarsi nel territorio del remake, almeno non del remake degli stessi film italiani. Eppure negli ultimi tempi sembra che questa tendenza si stia espandendo anche nel nostro Paese. Di qualche mese fa è l’annuncio che la Ambi Pictures di Andrea Iervolino e Monika Bacardi si sarebbe avventurata nel folle tentativo di rifare La Dolce Vita di Fellini, così come Luca Guadagnino ha annunciato all’ultimo Festival di Venezia che sarà lui a dirigere il da tempo annunciato remake di Suspiria di Dario Argento, con co-produzione americana. Ma oggi arriva notizia che un altro remake è all’orizzonte: Vacanze per un massacro di Fernando Di Leo verrà rifatto a breve e a dirigerlo sarà l’esperto di cinema horror Gabriele Albanesi.

Regista di culto nel panorama dei polizieschi anni ’70, Fernando Di Leo è celebre in particolare per la fantastica trilogia della mala: Milano calibro 9 (1972), La mala ordina (1972) e Il boss (1973). Vacanze per un massacro, che all’estero è conosciuto come Madness ed è stato diretto nel 1979, è invece tra i meno noti e contrastati film del regista pugliese, realizzato in pochissimi giorni e con un budget ridotto con il pupillo di Andy Wharol, Joe Dallesandro, nel ruolo del protagonista.

Vacanze_per_un_massacro_1980Ad annunciare il remake, che avrà il solo titolo inglese Madness, è lo stesso team produttivo che realizzò il film originale, ovvero la famiglia Curti.

Non si sa ancora con precisione quando inizieranno le riprese di Madness, probabilmente tra giugno 2016 e gennaio 2017; mentre è stata individuata la location che sarà il Friuli Venezia Giulia.

A dirigere il film ci sarà Gabriele Albanesi, che ha già al suo attivo gli horror Il bosco fuori e Ubaldo Terzani Horror Show; il regista dichiara:

Fernando Di Leo è uno dei miei miti cinematografici e Vacanze per un Massacro è tra i suoi film meno conosciuti, il cui spunto è però oggi più che mai attuale: un kammerspiel sui furti in abitazione e l’aggressione connessa. La mia versione sarà, se possibile, ancora più cupa e feroce. Ho intenzione di realizzare un film violento, un noir selvaggio dove nessun personaggio è senza colpa“.

Il plot del film sarà lo stesso: un criminale appena uscito dal carcere si reca in uno chalet di montagna per recuperare una ricca refurtiva, ma quando arriva si rende conto che la casa è abitata da nuovi coinquilini e che dovrà rapirli e tenerli in ostaggio per impossessarsi del ricco bottino. La pellicola, però, sarà ricca di spunti legati all’attualità: ci sarà infatti una connessione con la torbida vicenda di Mafia Capitale.

Roberto Giacomelli

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.