Elsa e Anna tornano in azione per scoprire il loro passato: FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

Ora che Elsa è regina di Arendelle e ha rinsaldato il rapporto con sua sorella Anna, nel paese regna l’armonia. Però una voce che nessun altro riesce ad udire turba la regina, una voce che le riecheggia nelle orecchie e promette di rivelarle la verità riguardo la scomparsa dei suoi genitori. Continua »

Dal regista de Gli ultimi Jedi, un grande omaggio al giallo classico: CENA CON DELITTO

Cena con delitto – Knives Out, un prodotto del tutto originale (nel senso che non ha matrice letteraria ne è un remake) che si ancora prepotentemente ai dettami del giallo deduttivo omaggiandolo e decostruendone le regole. Continua »

Ciro è vivo! Gomorra guadagna uno spin-off cinematografico: L’IMMORTALE

La storia di Ciro Di Marzo, detto l’Immortale, inizia nell’ormai lontano 2014 quando su Sky esordiva la serie tv ispirata al successo editoriale di Roberto Saviano (e, di conseguenza, al film di Matteo Garrone) Gomorra. Continua »

IL PRIMO NATALE di Ficarra e Picone

Probabilmente è grazie agli oltre 11 milioni guadagnati dal loro ultimo film, L’ora legale, record al botteghino per un film italiano nel 2017, che il duo comico Ficarra e Picone ha potuto portare a segno un’opera tanto ambiziosa e produttivamente impegnativa come Il primo Natale. Continua »

STAR WARS: L’ASCESA DI SKYWALKER, si chiude una saga iniziata 42 anni fa

La trilogia di Star Wars iniziata nel 2015 da J.J. Abrams con Il risveglio della Forza, ha svolto con successo e intelligenza l’arduo compito di portare a una conclusione una storia iconica avviata oltre quarant’anni fa. Oggi quella conclusione ce l’abbiamo davanti agli occhi, risponde al titolo di L’ascesa di Skywalker ed è il nono episodio della saga, il terzo della storyline principale a marchio Walt Disney Studios. Continua »

Coppia gay con figli: torna Ozpetek con LA DEA FORTUNA

Ferzan Ozpetek, dopo aver provato a perseguire le vie del thriller con Napoli velata, torna al “suo cinema” con La Dea Fortuna ritrovando una ghiotta occasione per poter parlare liberamente di tutti quei temi a lui cari. Continua »

LAST CHRISTMAS: appuntamento sotto il vischio per la favola romantica di Natale

Last Christmas, diretto da Paul Feig e interpretato da Emilia Clarke e Henry Golding, prende in prestito il titolo della celebre hit George Michael ed è la perfetta favola di Natale per chi sa esattamente cosa aspettarsi. Tuttavia, questo non significa che il film sia privo di pregi. Continua »

Da Dogman a Pinocchio, il favoloso percorso di Matteo Garrone

Il Pinocchio di Matteo Garrone possiede un equilibrio unico, un perfetto bilanciamento tra la favola collodiana e l’opera cinematografica di un autore dalla firma inconfondibile. Continua »

Il gioco ricomincia con JUMANJI: THE NEXT LEVEL

Jumanji: The Next Level si muove in territori sicuri… ma talmente sicuri da somigliare a Jumanji – Benvenuti nella giungla con sospetto che gli sceneggiatori Jeff Pinkner e Scott Rosenberg abbiano in fin dei conti riciclato la loro stessa sceneggiatura del film precedente. Continua »

I celebri giocattoli protagonisti di un film animato: PLAYMOBIL - THE MOVIE

Dopo il successo internazionale di The LEGO Movie e relativi sequel e spin-off, anche Playmobil decide di conquistare il grande schermo con un modestissimo prodotto che arriva nelle nostre sale a fine 2019… ma sembra già vecchio di anni. Continua »

I 5 Migliori film del 2019 secondo DarksideCinema.it

Tutto il meglio del cinema uscito in Italia nel 2019 Continua »

I 5 Peggiori film del 2019 secondo DarksideCinema.it

Tutto il peggio del cinema arrivato in Italia nel corso del 2019 Continua »

I Migliori e i Peggiori Horror del 2019 secondo DarksideCinema.it

Tutto il meglio e il peggio del cinema horror internazionale arrivato al cinema e in streaming nel 2019 in Italia... powered by Horrorside! Continua »

Il campione al botteghino Checco Zalone torna con TOLO TOLO, per parlare di immigrazione

Da un soggetto di Paolo Virzì, co-autore anche della sceneggiatura insieme allo stesso Checco Zalone, Tolo Tolo si prefigge il non facile compito di sensibilizzare lo spettatore medio dei film di Checco Zalone alla questione immigrati, raccontando la difficoltà che molte persone dell’Africa devono affrontare quotidianamente e i motivi che li spingono a lasciare il loro paese in cerca di accoglienza. Continua »

Da una storia vera, il commovente 18 REGALI

La struggente e commovente scelta di Elisa Girotto, neomamma che dopo aver appreso di avere un tumore incurabile al seno decide di lasciare a sua figlia diciotto regali – uno per ogni compleanno – così da starle comunque vicino anche se in modo diverso. Continua »

 

Thriller 90’s: in blu-ray Seven e The Net – Intrappolata nella rete

Per più di qualcuno gli anni ’90 hanno rappresentato un periodo “buio” per la settima arte; un decennio di transizione necessario a “ripulirsi” da quell’esuberanza espressiva/visiva degli ’80 per abbracciare forme narrative/artistiche più sobrie e mature. Eppure, anche se molti faticano a mettere a fuoco questo decennio, c’è da riconoscere che il decennio ’90 è stato più che mai fondamentale per ciò che concerne il thriller. Negli anni ’90 abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione, un’autentica ricodifica del genere, avviata nel 1991 con Il silenzio degli innocenti e destinata a generare quel “thriller” così come lo conosciamo oggi. Ad affiancare il film di Jonathan Demme in quanto ad importanza storica ci ha pensato senza ombra di dubbio Seven, capolavoro di David Fincher che ancora oggi continua ad esercitare inarrestabile una notevole influenza sul genere. Il film di Fincher arriva per la prima volta in alta definizione Blu-ray disc con CG Entertainment e a fargli compagnia c’è The Net – Intrappolata nella rete, altro thriller figlio del decennio e con l’intuizione di metterci in guardia sul pericolo scaturibile dal nascente “mondo dei computer”.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Piccole donne, la recensione

Chi non conosce le Piccole Donne di Louisa May Alcott? Con i quattro romanzi e i vari adattamenti cinematografici e televisivi sembra incredibile non avere familiarità con le storie delle componenti della famiglia March.

Greta Gerwig, già regista del candidato agli Oscar Lady Bird, porta nelle sale cinematografiche italiane il racconto di una delle piccole donne, Jo, qui interpretata da Saoirse Ronan.
Il suo più grande sogno è quello di divenire una scrittrice di buona fama e scrive, da una parte per passione e dall’ altra per racimolare qualche soldo, alcuni racconti per un giornale. Di qui lo spettatore è introdotto in un racconto nel racconto, quasi come Jo fosse la stessa Alcott scrittrice del romanzo, della famiglia, delle sue difficoltà economiche, degli affari sociali e di quelli romantici.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Hammamet, la recensione

Vent’anni fa moriva uno dei leader più influenti e discussi della politica italiana del Novecento. Un uomo capace di finire ogni giorno sulla prima pagina di tutti i giornali ma che oggi nessuno vuole più ricordare. Un “elemento” scomodo – per la Nostra Storia – che forse sarebbe bene dimenticare. È Bettino Craxi (all’anagrafe Benedetto Craxi), Presidente del Consiglio dei ministri dal 1983 al 1987 nonché Segretario del Partito Socialista Italiano. Per alcuni, ancora oggi, è un uomo da ricordare come precursore della modernizzazione del Paese e della politica italiana mentre per altri resta solamente uno dei protagonisti delle indagini di Tangentopoli così come tra i responsabili della fine della Prima Repubblica. A seguito dell’inchiesta Mani Pulite, Bettino Craxi abbandona l’Italia e si rifugia ad Hammamet, in Tunisia, e ci resta fino all’ultimo dei suoi giorni mentre in Italia continuano inarrestabili i procedimenti giudiziari nei suoi confronti. L’opinione pubblica ancora una volta è contrastante: per molti un latitante, per altri un esiliato.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La ragazza d’autunno, la recensione

Un intenso primo piano iniziale incornicia lo sguardo vitreo di una radiosa e altissima figura femminile (il titolo originale “dylda” significa infatti “spilungona”). Lo sfondo è quello di una lavanderia a cui lavorano sole donne. Qualcuno cerca di richiamare l’attenzione di Iya – questo il nome della nostra protagonista –, ma senza successo: la giovane è come imprigionata nella propria immobilità. Poi la sua espressione muta e Iya finalmente torna alla realtà.

Questa è la prima sequenza de La ragazza d’autunno (Beanpole – Dylda), l’opera seconda di Kantemir Balagov, il talentuoso ventottenne che si era fatto notare già con il suo primo lungometraggio Tesnota (Closeness).

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Mr. Robot, ultima stagione: l’isolamento del narratore inaffidabile

Elliot Alderson

Dopo quattro anni, si è conclusa la serie creata da Sam Esmail Mr. Robot, che ci aveva conquistati fin dall’inizio grazie alle trame intricate e le scelte stilistiche uniche, raccogliendo non pochi premi nel corso degli anni.

Mr. Robot racconta di Elliot Alderson (intrepretato dall’incredibile Rami Malek), ragazzo mentalmente instabile che trova il suo sfogo nell’hackerare coloro che considera “cattive persone”. Ad accompagnarlo nella creazione di un gruppo di hacker professionisti, la F-Society, troviamo Darlene, sorella di Elliot (Carly Chaikin), e il “mr. Robot” (Christian Slater) del titolo, che nella prima stagione crediamo essere il padre, ma in realtà scopriremo essere una delle personalità di Elliot, affetto da Disturbo dissociativo della personalità.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Chiamatemi Anna: tra logorrea e Sindrome di Pollyanna

Sebbene in patria o in gran parte dei paesi anglofoni il romanzo Anna di Tetti Verdi dell’autrice canadese Lucy Maud Montgomery sia un pilastro della letteratura per l’infanzia che ha ispirato innumerevoli film per la televisione, la sua fama internazionale è probabilmente dovuta al famigerato anime giapponese del 1979 prodotto dalla Nippon Animation, a cui dobbiamo la trasposizione di altri classici per l’infanzia come Pollyanna, Marco – Dagli Appennini alle Ande, Flo la piccola Robinson, Cuore e Sui monti con Annette.

La serie Netflix Chiamatemi Anna (in inglese Anne with an “E”) la cui prima stagione fu mandata in onda nel 2017 e di cui questo 3 gennaio 2020 è uscita la terza e (forse) ultima, nasce da una co-produzione col canale canadese CBC Television e l’adattamento di Moira Walley- Beckett (Breaking Bad, Pan Am).

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Shortcutz Amsterdam in Pescara: la tappa italiana del festival di Rutger Hauer

Sabato 11 gennaio si svolgerà al Cinema S. Andrea di Pescara la tappa italiana della nuova edizione dello Shortcutz Amsterdam, il festival internazionale di cortometraggi che annovera tra i fondatori l’attore recentemente scomparso Rutger Hauer, mentre il presidente di giuria quest’anno è Jan Harlan, producer degli ultimi film di Stanley Kubrick.

Shortcutz Amsterdam si svolge in diverse città d’Europa e Brasile, per la prima volta anche l’Italia sarà tra i paesi toccati dalla kermesse, e la città selezionata è Pescara. Verranno proiettati 7 cortometraggi a partire dalle 18:30 e saranno gli spettatori a votare il migliore.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Questa non e’ una commedia: disponibile in DVD Daitona di Lorenzo Giovenga

L’Italia è il Paese della commedia, il Paese dove si deve per forza ridere sempre e comunque. Ce lo ricordano alcuni dei più grandi capolavori del Nostro cinema e ce lo ricorda anche quel Checco Zalone sbanca-botteghini attualmente nelle sale con Tolo Tolo. In uno scenario come questo, in cui la commedia è tendenzialmente mainstream e tende a fagocitare tutto e tutti, risulta interessante notare che esiste anche un prolifico sottobosco underground in cui si fa tutt’altro tipo di cinema, tutt’altro tipo di commedia. A tal proposito si distingue Daitona, opera prima di Lorenzo Giovenga, approdato nelle sale italiane ad inizio estate sotto il marchio distributivo di Distribuzione Indipendente. Scorretto, sboccato, controcorrente, metacinematografico e più interessato ai meccanismi narrativi americani che a quelli italiani. Tutto questo è Daitona, disponibile da qualche settimana in DVD grazie ai canali distributivi di CG Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Watchmen: un universo espanso

Recentemente si è conclusa su HBO la serie tv legata all’universo di Watchmen. Le preoccupazioni erano tante, fin da quando era stata annunciata nel lontano 2015.

Watchmen è un prodotto particolarmente difficile da affrontare nel formato video a causa di un paio di motivi: nasce come serie di albi a fumetti a cavallo del 1986 e 1987 dalle mani di Alan Moore e David Gibbons e Moore è notoriamente conosciuto per disprezzare qualsiasi riadattamento delle sue opere; il film di Zack Snyder del 2009, che riportava le vicende del fumetto, aveva raccolto pareri contrastanti generando un dibattito che infuoca gli animi dei fan tutt’oggi; e per ultimi vengono loro, i cortei sconfinati di appassionati di Watchmen, pronti alla rivolta in caso di un adattamento irrispettoso dell’opera.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Ferruccio Anedda (Arrivederci amore, ciao)

Ferruccio Anedda è un vicequestore della Digos, operante a Milano ma presumibilmente anche in altre città italiane. Di origine sarda, è sposato e ha una figlia, veste in maniera elegante e ha il vizio di masticare continuamente qualcosa. Dietro una facciata di rispettabilità e onestà, nasconde un animo spietato e corrotto che emerge appieno quando la sua strada si incrocia con quella di Giorgio Pellegrini: un ex terrorista fuggito in Sudamerica e che ora è tornato in Italia per riabilitarsi e avere così una vita normale.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)