Viaggi nel tempo e spy-story apocalittica nel nuovo contorto film di Christopher Nolan, TENET

TENET, parola latina utile per la decodifica delle identità, parola palindroma che identifica letteralmente il concetto di inversione, epicentro del leggendario Quadrato del Sator che idealmente e iconograficamente dona una struttura all’ultimo film di Christopher Nolan. Continua »

I giovani (e sfortunati) Mutanti della Marvel: THE NEW MUTANTS

Ci sono film che nascono sotto una cattiva stella, come se fossero vittima di una sorta di maleficio a tempo indeterminato. È il caso di The New Mutants di Josh Boone, tredicesimo film a far parte dell’universo degli X-Men Continua »

THE VIGIL: horror e folklore, accoppiata che è riuscita a spaventare Jason Blum!

Il film di Keith Thomas (al suo debutto cinematografico) è profondamente radicato nell’immaginario folkloristico e religioso della comunità ebraica. Quindi l’approccio del regista è per certi versi antropologico, oltre che puramente orrorifico Continua »

Possessioni demoniache a buon mercato: IL FIGLIO DEL DIAVOLO

Il figlio del Diavolo (The Assent in originale), propone una storia di possessione demoniaca scontata, verbosa e prolissa e alla lunga addirittura noiosa e faticosa da seguire in alcuni punti Continua »

MISS MARX: il 1800 non è mai stato così punk!

Susanna Nichiarelli, regista italiana al suo quarto lungometraggio, presenta in concorso alla 77^ Mostra del Cinema di Venezia Miss Marx, un biopic fresco e pieno di energia su un personaggio poco conosciuto ma in realtà decisamente interessante: Eleanor “Tussy” Marx, figlia del filosofo e sociologo tedesco Karl Marx. Continua »

Vi presentiamo MISTER LINK, anello di congiunzione nella evoluzione umana!

A dieci anni esatti dall’uscita nei cinema di tutto il mondo di Coraline e la porta magica (2009), la casa di produzione Laika festeggia il suo anniversario con un piccolo grande film d’avventura, Mister Link, sempre rigorosamente realizzato con una tecnica mista di stop-motion e animazione CGI. Continua »

Zendaya, una cattiva ragazza nella serie HBO EUPHORIA

Nell’ultima edizione degli Emmy Awards la giovane Zendaya ha trionfato nella categoria di miglior attrice in una serie tv drammatica grazie alla sua interpretazione in Euphoria della HBO. Continua »

Lockdown da morti viventi: arriva lo zombie-movie #ALIVE

#Alive ha un’ambientazione che esige soluzioni visive inventive e meno scontate: gli spazi chiusi dei corridoi fanno sì che la camera a mano ci butti direttamente nel mezzo del caos e della lotta per la sopravvivenza, ovvero si crea un diversivo visivo avvincente ed è ciò di cui ha bisogno un sottogenere super sfruttato come quello dei morti viventi. Continua »

Eli Roth produce lo slasher HAUNT - LA CASA DEL TERRORE

Beck e Woods danno vita ad un autentico museo degli orrori fatto di tensione, immagini sanguinolente, trappole e una rassegna di killer mascherati davvero inquietanti come nella migliore tradizione degli slasher anni Ottanta. Continua »

WAITING FOR THE BARBARIANS, un deserto dei tartari per Johnny Depp

Presentato In Concorso alla 76esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, Waiting for the Barbarians è stato il colpo di coda dell’edizione 2019 del Festival. Il film con la regia del colombiano Ciro Guerra, alla sua prima esperienza in lingua inglese, ha una produzione quasi tutta italiana ed è la trasposizione cinematografica del romanzo omonimo del 1980 del premio Nobel John Maxwell Coetzee, che ha messo lo zampino anche nella sceneggiatura del film. Continua »

Dimenticate Ariel, THE MARMAID - IL LAGO DELLA MORTE

Come avvenuto con il precedente The Bride, Podgaevskiy trae ispirazione da un’antica leggenda popolare sovietica per dar forma ad un horror godibile, scorrevole e ben girato, seppur non esente dai soliti difetti sui quali il regista deve lavorare per compiere il definitivo salto di qualità. Continua »

Russell Crowe come non lo avete mai visto nel thriller IL GIORNO SBAGLIATO

Da questo presupposto molto famigliare prende il là il thriller on the road Il giorno sbagliato, che mette in scena un “gioco delle parti” tra automobilisti trasformando la sfuriata di una giovane mamma contro un automobilista “distratto” in un vero e proprio incubo cruentissimo. Continua »

Daniele Luchetti racconta i 30 anni di una famiglia napoletana: LACCI

Ad aprire ufficialmente la 77^ Mostra del Cinema di Venezia è stato Lacci di Daniele Luchetti, un film italiano, cosa che non capitava dall’edizione del 2009 con Baaria di Giuseppe Tornatore. Con un cast pieno di volti noti del cinema italiano come Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Silvio Orlando, Laura Morante e Giovanna Mezzogiorno, Lacci è un dramma familiare ambientato tra Napoli e Roma negli anni ’80 e poi ai giorni nostri. Continua »

ROUBAIX, UNE LUMIERE: noir con impianto documentaristico

Ispirandosi al documentario del 2008 Roubaix, commissariat central, e a un reale caso di cronaca avvenuto nella città nel 2002, Roubaix, une lumière si ambienta nel periodo natalizio mettendoci nei panni di alcuni agenti del commissariato centrale mentre svolgono mansioni di routine. Continua »

Tom Hanks è UN AMICO STRAORDINARIO!

Fred Rogers è un leggendario conduttore televisivo americano che con il suo show Mister Rogers’ Neighborhood, andato in onda per 31 stagioni per oltre 900 episodi, ha educato adulti e bambini di ogni età e ceto sociale offrendo una casa dietro lo schermo in cui rifugiarsi dalla vita reale. Continua »

IL LEGAME: arriva su Nerflix un horror italiano che esplora la magia del Sud del Paese

Il legame è il primo lungometraggio di Domenico de Feudis, regista pugliese al timone di un horror di pregevole fattura, dalla regia ben curata, reso ancora più gradevole da una scrittura solida e atmosfere davvero inquietanti con il suggestivo sfondo di superstizioni e folklore radicati nel profondo Sud dello stivale. Continua »

Gerard Butler contro la cometa killer nel disaster movie GREENLAND

Greenland, il disaster-movie diretto da Ric Roman Waugh e interpretato da Gerard Butler e Morena Baccarin che Lucky Red, in collaborazione con Universal Pictures, ha distribuito nei cinema italiani l’8 ottobre, in un periodo drammatico per i cinema di tutto il mondo che ha fatto optare invece la distribuzione internazionale per una release direttamente in streaming. Continua »

 

Stalk: dal 28 ottobre su RaiPlay la serie teen-drama sul cyberstalking

Presentato in anteprima nazionale ad Alice nella città, dal 28 ottobre arriva su RaiPlay una nuova serie in prima visione esclusiva.

Stalk, prodotta per la piattaforma digitale France TV Slash, prevede tre uscite settimanali per dieci episodi, dove si avvicendano fatti e reazioni nell’universo del bullismo e del cyberstalking.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Spiritika 2 – Il gioco del Diavolo, la recensione

Paige si trasferisce in un appartamento in periferia, dove spera di potersi dedicare alla pittura, sua passione e professione, senza distrazioni. La donna trova in un armadio una tavoletta ouija e incuriosita comincia ad usarla. Senza troppe difficoltà, Paige riesce a mettersi in contatto con uno spirito che dice di chiamarsi Susan. Paige, dopo alcune indagini, scopre che Susan era la precedente inquilina dell’appartamento e che ora è irraggiungibile, così pensa che la donna sia stata uccisa e che il suo spirito le stia dando indicazioni per ritrovare il suo cadavere e scoprire il suo assassino. Aiutata dall’ex fidanzato poliziotto, Paige comincia una sua personale indagine.   

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Spiritika, la recensione

Durante una festa a casa di Linda e Jim, Brandon, ex fidanzato di Linda, propone di evocare lo spirito di un defunto con una tavoletta ouija. I presenti stanno al gioco e Brandon riesce a mettersi in contatto con David, lo spirito di un bambino morto in circostanze violente. Finito il party, quando tutti sono andati via, Linda si accorge che Brandon ha dimenticato lì la tavola ouija e prova da sola a rimettersi in contatto con David. Da quella notte cominciano ad accadere cose strane dentro casa e Linda è come ossessionata dalla tavola ouija, che usa sempre più frequentemente. Quando le persone vicine alla donna cominciano a morire in circostanze misteriose, Jim comincia a pensare che Brandon e Linda abbiano liberato un terribile spirito assassino.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Sospesi nel Tempo: il gioiello comedy-horror di Peter Jackson torna in Blu-ray

Nel progetto che lega ormai da anni CG Entertainment a Universal Pictures con la ristampa di alcune hit del catalogo della celebre etichetta di distribuzione internazionale è rientrato anche un film che noi di DarksideCinema amiamo in maniera particolare, Sospesi nel Tempo (The Frighteners, in originale), sesto film del mitico Peter Jackson e prima produzione a stelle e strisce per il futuro regista della trilogia de Il Signore degli Anelli. Il film, datato 1996, torna quindi disponibile in formato DVD e Blu-ray disc a partire da questa seconda metà di ottobre.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

I cult di Ed Wood nelle uscite Horrible Tapes di novembre

Dopo l’uscita home video dei primi tre titoli nel mese di ottobre (The ChildrenJesse James Meets Frankenstein e The Horrible House On the Hill, di cui vi avevamo parlato in questo articolo) tutti resi disponibili su supporto DVD sia in versioni standard, sia in succose limited edition, Spaghetti Pictures Italia prosegue con la riscoperta digitale di rarità e cult del passato arricchendo la sua collana Horrible Tapes con quattro indimenticabili film diretti dal “Maestro del Trash” Edward D. Wood Jr., meglio conosciuto come Ed Wood.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Behind the Mask – Vita di un serial killer, la recensione

Una troupe televisiva è invitata da Leslie Vernon a seguirlo nella preparazione della sua prossima carneficina ai danni di un gruppo di adolescenti che vogliono passare una notte brava nella sua casa natale. Leslie Vernon è, infatti, un novello serial killer, una leggenda del luogo temuta e alimentata dalla superstizione degli abitanti, non dissimile dai vari Freddy Krueger e Jason Voorhees.

Il mockumentary è un minifilone molto esplorato dall’horror nei primi anni del terzo millennio: [Rec], Diary of the Dead, Cloverfield, horror molto diversi tra loro per tematiche, ma simili per la tecnica utilizzata, ovvero il cercare di coinvolgere lo spettatore con un’opera di fiction che dà parvenza di realtà tramite l’utilizzo di riprese più consone al genere documentario.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Kadaver, la recensione

Arriva dalla Norvegia direttamente sul colosso dello streaming Netflix, Kadaver, l’horror sociale diretto da Jarand Herdal che immagina una società post-apocalittica in cui è la cultura a dispensare la morte. Un assunto molto accattivante che da vita a un survival-movie dagli innesti fantascientifici che si fa forte di un soggetto vincente ma di uno sviluppo non all’altezza, penalizzato da una prevedibilità di fondo e da un’assoluta mancanza di coraggio.

In un futuro post-nucleare, o un presente distopico, una grande metropoli è stata rasa al suolo da una guerra atomica e i sopravvissuti si rifugiano in fatiscenti abitazioni o in pertugi inospitali vivendo alla giornata, ovviamente di stenti, in mezzo ai cadaveri e privi di qualsiasi comfort.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

I Cinema chiudono: Sul più bello rimandato al 24 novembre

Anche se non si tratta di uno dei titoli di cui ci siamo occupati e che rientra specificamente nel nostro range, ci teniamo a segnalarvi questo comunicato che è arrivato poco fa alla posta della redazione e che fa da apripista a una serie di altre comunicazioni simili che siamo sicuri arriveranno nelle prossime ore.

Forza e viva il cinema! 

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Un minuto a mezzanotte, la recensione

Thomas è un bambino di nove anni, orfano di padre vive con la madre e il nonno in una grande casa nella periferia di Parigi. Durante la vigilia di Natale, il ragazzino è intenzionato a filmare Babbo Natale per provarne l’esistenza, istalla quindi una serie di videocamere a circuito chiuso dentro casa e si prepara alla venuta del “porta doni”. Nel frattempo, in città, la madre di Thomas, che dirige un centro commerciale, licenzia uno dei Babbo Natale perché ha picchiato una bambina, ma questo è in realtà un pazzo psicopatico che, con indosso il vestito da Babbo Natale, si dirige proprio verso la casa di Thomas.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Owners, la recensione

Era la fine del primo decennio degli anni Duemila quando la scena horror internazionale fu sconvolta da una ventata di novità proveniente dalla Francia, un gruppo di giovani registi che si misero in mostra con titoli destinati a divenire grandi cult tra gli appassionati; stiamo parlando della magica triade composta da Frontiers di Xavier Gens, Martyrs di Pascal Laugier e À l’interieur di Alexander Bustillo e Julien Maury, tutti preceduti dall’esplosione di Alexander Aja con Alta tensione. Un’autentica nouvelle vague al sangue che proponeva sul grande schermo storie dalle tematiche dure e impegnative, immagini molto forti e granguignolesche il cui intento era quello di colpire lo spettatore agli occhi e lasciargli un segno indelebile e di riscrivere le regole del cinema horror del nuovo millennio, piuttosto appiattito e omologato per carenza di idee e necessità di accontentare il grande pubblico.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)