Il pluripremiato TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI esce anche nei cinema italiani

Tre manifesti a Ebbing, Miossouri trova la sua forza in una sceneggiatura solida, fatta di umorismo nero e parole pesanti come macigni, ma sempre consegnate con una confezione accattivante. Continua »

Gary Oldman nei panni di un sorprendente Winston Churchill in L’ORA PIÙ BUIA

L’ora più buia non si racconta solo il salvataggio dei 400 mila soldati alleati in balia delle truppe tedesche a Dunkerque, ma si racconta come la celebre Operazione Dynamo sia stata pensata, direttamente dal gabinetto del Primo Ministro inglese. Continua »

Tornano i fantasmi e i demoni con il quarto capitolo della saga horror INSIDIOUS

Insidious – L’ultima chiave persegue proprio la volontà di aggiungere tasselli all’immaginario macabro della saga seguendo i casi della rediviva Elise Rainier in una storia posta temporalmente prima gli eventi dei primi due Insidious e subito dopo quelli del terzo. Continua »

Matt Damon rimpicciolito dalla scienza in DOWNSIZING

La pellicola di Alexander Payne è una boccata di aria fresca, un film godibile e divertente che rispetta appieno le sue premesse. Continua »

CHIAMAMI COL TUO NOME e Luca Guadagnino vola agli Oscar!

Dopo un percorso festivaliero importante, ma al tempo stesso piuttosto silenzioso e pacato, approda nei cinema italiani Chiamami col tuo nome, quinto lungometraggio diretto da Luca Guadagnino nonché adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo (Call me by your name) di André Aciman. Continua »

Liam Neeson in pericolo nel thriller/action L’UOMO SUL TRENO

Figlio di un meccanismo whodunit in cui è chiesto allo spettatore di immedesimarsi con il protagonista e venire a capo di un giallo deduttivo di cui tutti sono sospettati, L’uomo del treno si fa forte proprio di una struttura che predilige la ripetizione, un ambiente ristretto in cui sviluppare l’azione e un numero relativamente esiguo di personaggi. Continua »

Come è dura la vita da wedding planner! C’EST LA VIE – PRENDILA COME VIENE

C’est la vie – Prendila come viene è il nuovo film della premiatissima ditta Nakache e Toledano, popolarissimi dopo Quasi Amici, e arriva nelle sale l’1 febbraio 2018 dopo un passaggio alla Festa del Cinema di Roma. Continua »

La rivelazione: il capitolo finale della saga di MAZE RUNNER!

L’avventura di Thomas e i ragazzi sopravvissuti all’apocalisse virale iniziata nel 2014 e proseguita l’anno successivo, trova finalmente una conclusione con Maze Runner – La rivelazione, adattamento cinematografico del terzo romanzo della saga fantascientifica young adult creata da James Dashner. Continua »

SONO TORNATO.... quando c era lui...

Come spesso è accaduto in questi ultimi anni, l’Italia si è affidata a successi esteri per realizzarne versioni nazionalpopolari e Lui è tornato ne è un altro esempio, fornendo l’input per Sono tornato con cui Luca Miniero rielabora il concept del romanzo di Vermes per un remake tricolore della commedia satirica di Wnendt. Continua »

SLUMBER - IL DEMONE DEL SONNO: il film horror sulle paralisi del sonno

Diretto dall’esordiente Jonathan Hopkins, Slumber – Il demone del sonno prende ispirazione da un fenomeno reale, le cosiddette paralisi del sonno, ovvero un disturbo che causa in chi ne soffre l’impossibilità di muoversi dal letto poco prima di svegliarsi o nei primi momenti di sonno. Continua »

THE POST: Spielberg racconta un evento che ha cambiato la storia del giornalismo

In un’epoca in cui è facile cadere nella trappola di una fake news, dell’informazione che non è quasi mai tale, dell’approssimazione, Spielberg ci mostra il vero lavoro del giornalista, o almeno quello che dovrebbe essere nella realtà. Continua »

La miglior animazione in stop motion con I PRIMITIVI

Il glorioso studio britannico Aardman Animations torna a colpire e lo fa in grande stile sfoderando la sua arma più efficace, Nick Park, vincitore di quattro premi Oscar e creatore di Wallace e Gromit nonché regista de I Primitivi, Continua »

Arte e amicizia nel biopic su Giacometti diretto da Stanley Tucci, FINAL PORTRAIT

Final Portrait – L’Arte di essere Amici è il nuovo film di Staney Tucci, il quinto da regista, che ci regala non un biopic, come si potrebbe banalmente fraintendere, ma piuttosto uno spaccato sull‘incompiutezza, aspetto preponderante nella natura stessa dell’arte del Maestro Giacometti, che trascorse l’intera sua esistenza a fare e disfare le proprie opere, senza mai ritenerle soddisfacenti. Continua »

Clint Eastwood alle prese con una vera storia di eroismo americano. ORE 15:17 - ATTACCO AL TRENO

Ore 15:17 – Attacco al treno ripercorre i terribili fatti accaduti sul treno Thalys 9364 diretto a Parigi il 21 agosto 2015, quando un uomo armato e pronto a sparare ben 300 proiettili terrorizza i passeggeri del treno prima di essere fermato da tre eroici giovanotti californiani in viaggio in Europa. Continua »

Una storia vera di sopravvivenza e tenacia: L’ULTIMA DISCESA

Josh Hartnett è il protagonista di L’ultima discesa, nuovo survival movie ambientato sulle cime della Sierra Nevada e ispirato all’esperienza realmente fatta da Eric Lemarque, giocatore campione olimpico di hockey e snowborder con una certa esperienza, ma dipendente dalle metanfetamine. Continua »

La storia di Christian e Anastasia si conclude con CINQUANTA SFUMATURE DI ROSO

Narrativamente parlando, questo secondo film a regia di James Foley è un disastro. La sceneggiatura di Niall Leonard ha delle falle enormi che dimostrano quanto il successo commerciale di un film non sempre è dovuto dalla sapiente costruzione dello stesso. Continua »

 

Black Panther, la recensione

Arrivati quasi alla soglia del ventesimo lungometraggio, deve esserci non poca difficoltà in casa Marvel Studios nel realizzare film che riescano ad accontentare sia un pubblico selezionato che uno più generalista. Infatti una delle “critiche” più frequenti da parte dei detrattori delle opere appartenenti al Marvel Cinematic Universe è che i film, in fin dei conti, si somiglino un po’ tutti. Ovviamente c’è un’intenzionalità da parte della Marvel/Disney nel creare una coerenza stilistica e narrativa nei loro vari prodotti, ma la reinvenzione (se così vogliamo chiamarla) del Dio del Tuono in Thor: Ragnarok ha preoccupantemente gettato un punto a favore di quei detrattori (per approfondimenti vi rimandiamo alla recensione di Thor: Ragnarok). Ma oggi arriva nei cinema Black Panther e coup de théâtre! Il tanto atteso (e un po’ gonfiato dalla stampa americana) esordio totally-black nell’MCU è una ventata d’aria fresca, un prodotto completo e complesso che rinvigorisce e conferma la grandissima qualità generale del lavoro svolto dai Marvel Studios.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

La forma dell’acqua – The Shape of Water, la recensione

Presentato in concorso alla 74esima edizione della Mostra dell’Arte Cinematografica di Venezia, The Shape of Water – La forma dell’acqua del regista Guillermo Del Toro ha conquistato il cuore del Festival.

Elisa (Sally Hawkins) lavora come addetta alle pulizie in una sede della NASA nei primi anni Sessanta. Orfana e muta fin da bambina, presumibilmente a causa di un trauma subito che non ricorda (ma che l’ha lasciata con tre misteriose cicatrici sul collo), vive una vita semplice ma felice in un piccolo appartamento sopra una vecchia sala cinematografica. Ama ballare, cucinare uova sode e ha due grandi amici, il vicino di casa Giles (Richard Jenkins), artista pubblicitario in declino a causa dell´avanzare della tecnologia fotografica, e la collega di lavoro Zelda (Octavia Spencer), donna energica ed esuberante. 

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 10.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

La recensione del DVD del documentario Porno e libertà

La storia dell’ascesa del porno come estrema manifestazione della libertà individuale e sociale è al centro di Porno & Libertà – Porn to be free, il documentario di Carmine Amoroso che ripercorre la nascita e la diffusione della controcultura pornografica in Italia negli anni ’70 e ’80. Il documentario, presentato in anteprima al Biografilm Festival del 2016 e distribuito nei cinema il giugno dello stesso anno da I Wonder Pictures, è ora disponibile in DVD grazie a CG Entertainment e Mustang Entertainment, che lo distribuiscono in versione integrale e ricca di extra per la collana I Wonder Stories.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 3 voti)

Sherlock: la recensione del cofanetto Blu-ray con le quattro stagioni e L’abominevole sposa

Si fa? Non si fa? Chi lo sa! Il destino della 5° stagione della famosissima serie Tv della BBC, Sherlock, è incerto. Steven Moffat e Mark Gatiss avevano inizialmente regalato delle speranze ai fan, fino a qualche giorno fa in cui il primo ha dichiarato che per adesso non ci saranno nuove puntate: sono tutti super impegnati in altri progetti.

Dobbiamo metterci l’anima in pace, quindi? Per adesso sì, ma intanto possiamo consolarci guardando e riguardando tutte le stagioni e l’episodio speciale di Natale, grazie al bellissimo cofanetto Blu-Ray distribuito da Koch Media, che contiene tutte e quattro le stagioni e L’Abominevole Sposa!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

Disponibile in Blu-ray la prima stagione di Lethal Weapon

Era il 1987 quando nasceva sui grandi schermi l’accoppiata Martin Riggs e Roger Murtaugh, rispettivamente con il volto iconico di Mel Gibson e Danny Glover, ovvero quella destinata a passare alla storia come la miglior coppia di sbirri in quel sottofilone denominato “buddy-movie”. Murtaugh e Riggs, due poliziotti agli antipodi. Uno nero, l’altro bianco. Uno è padre di famiglia e ligio al dovere, l’altro una testa calda con manie suicide e dominato da frequenti ed impulsivi scatti d’ira. Entrambi, però, accomunati da una massiccia dose di simpatia necessaria a farli amare dal pubblico di tutto il mondo e che li ha resi protagonisti di ben quattro film, tutti rigorosamente diretti da Richard Donner. Arma Letale, autentica pietra miliare del cinema action anni ottanta, è tornata a vivere con una serie tv per volontà di Warner Bros Television e Fox, entrambe determinate a realizzare un reboot della saga donneriana destinata al piccolo schermo. Adesso, in attesa della messa in onda della seconda stagione, Warner Bros Entertainment Italia porta sul mercato dell’home video la prima stagione completa (18 episodi) sia in DVD che in alta definizione Blu-ray disc.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

Cinquanta sfumature di rosso, la recensione

Se facessero un cofanetto a raccolta dei film che compongono la trilogia di Cinquanta sfumature, potrebbero tranquillamente chiamarlo Cinquanta sfumature di niente, tanto è inconsistente narrativamente e cinematograficamente nel suo complesso questa saga tratta dei romanzi di E L James. E Cinquanta sfumature di rosso, capitolo conclusivo della trilogia, ne è la conferma.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 3.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

L’ultima discesa, la recensione

Josh Hartnett (Pearl Harbor) è il protagonista di Lultima discesa, nuovo survival movie ambientato sulle cime della Sierra Nevada e ispirato all’esperienza realmente fatta da Eric Lemarque, giocatore campione olimpico di hockey e snowborder con una certa esperienza, ma dipendente dalle metanfetamine.

Per gli eventi narrati la storia è una di quelle che si racconta da sé, ma c’è da dire che la grande profondità dell’esperienza vissuta dal ragazzo appena trentenne non é stata sufficientemente trasposta nella pellicola.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

Ore 15:17 – Attacco al treno, la recensione

Il prolificissimo Clint Eastwood ha ormai dimostrato una particolare predilezione per il racconto di storie vere, incredibili vite messe al servizio della settima arte. Dal capitano degli Springboks François Pienaar, protagonista di Invictus, al cecchino della Guardia Nazionale Chris Kyle su cui è basato American Sniper, passando per la carismatica figura di J. Edgar Hoover a cui è dedicato il film del 2011 e il pilota di aerei linea Chesley Sullenberger protagonista di Sully. In maniera sempre differente, il buon Clint ha raccontato gli eroi, persone che hanno contribuito alla grandezza di una Nazione (che non è essenzialmente l’America), hanno salvato vite e si sono contraddistinte nella Storia. Un preciso percorso creativo nella seconda giovinezza artistica del Clint Eastwood regista, a cui oggi si aggiunge un nuovo titolo, Ore 15:17 – Attacco al treno.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Final Portrait – L’arte di essere amici, la recensione

Siamo a Parigi, nel 1964, tra l’esistenzialismo artistico degli anni ’50 e il nuovo mondo. Quel nuovo mondo in cui Andy Warhol proponeva i suoi primi Brillo. Siamo nello studio di Alberto Giacometti, quasi come ospiti infiltrati di straforo, invitati a sbirciare dai vetri sporchi delle  finestre. La classica fisarmonica francese invade le prime inquadrature ma, attenzione: è solo un inganno per lo spettatore!

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

I Primitivi, la recensione

Il glorioso studio britannico Aardman Animations torna a colpire e lo fa in grande stile sfoderando la sua arma più efficace, Nick Park, vincitore di quattro premi Oscar e creatore di Wallace e Gromit nonché regista de I Primitivi, nuovo film d’animazione in stop motion che arriva nei cinema l’8 febbraio grazie a Lucky Red.

Ambientato a cavallo tra l’Età della Pietra e l’Età del Bronzo, I Primitivi ci racconta la storia di Dug e la sua tribù di cavernicoli, dediti alla caccia al coniglio nella radura in cui sono nati e cresciuti. Finché un giorno gli odiosi uomini di Lord Nooth li scacciano dalla radura e li segregano nelle Badlands: l’unico modo che Dug ha per riprendersi la sua terra dagli invasori è sfidarli a una partita di calcio, sport molto popolare nell’età del bronzo e, a quanto pare, inventato proprio dagli antenati di Dug e della sua tribù. L’unico problema è che i primitivi non hanno la più pallida idea di come si giochi a calcio!

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)