Scooby-Doo inaugura un nuovo universo condiviso con i personaggi Hanna-Barbera

Scooby-Doo torna in un lungometraggio d’animazione, Scooby!, che sarebbe dovuto arrivare sul grande schermo a maggio con Warner Bros. ma è stato ora dirottato sulle piattaforme VOD (in Italia dal 15 luglio) a causa del persistere mondiale dell’emergenza sanitaria da covid-19. Continua »

Rosamund Pike è Marie Curie nel biopic RADIOACTIVE

Il biopic sulla donna che ha rivoluzionato il mondo della scienza, Radioactive: a dare volto alla scienziata di origini polacche è la sempre bravissima Rosamund Pike e a firmare il lungometraggio la talentuosa illustratrice di origini iraniane Marjane Satrapi. Continua »

Squali feroci e ragazze in pericolo con 47 METRI - UNCAGED

47 metri: Uncaged è un sequel solo nominale perché con il film del 2017 condivide solamente l’ambientazione acquatica, il senso di claustrofobia crescente (che stavolta segue una diversa accezione) e la presenza di enormi squali bianchi pronti a far la pelle alle incaute protagoniste. Continua »

Robert Pattinson astronauta nella fantascienza esistenziale di HIGH LIFE

Presentato nel 2018 al Toronto International Film Festival, High Life racconta la storia di un piccolo gruppo di detenuti, condannati a morte, che vengono spediti nello spazio per partecipare allo studio di un buco nero, attraversandolo. Continua »

Dame e cavalieri nella sere teen-fantasy di Netflix CURSED

Dal romanzo omonimo scritto da Tom Wheeler e illustrato dal fumettista Frank Miller, è stata tratta la serie tv Netflix Cursed, che rielabora la quasi millenaria “materia di Bretagna” concentrandosi sulla figura di quella che diventerà la misteriosa Dama del Lago. Continua »

Dall autore di True Detective, un noir con Elle Fanning, GALVESTON

Galveston, quinto lungometraggio diretto dall’attrice Mélanie Laurent, nota ai più per aver interpretato l’iconica Shosanna in Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino. Continua »

CRITTERS ATTACK! Gli extra-roditori anni 80 sono tornati... affamatissimi!

A distanza di ben 28 anni dall’ultimo film, i roditori spaziali tornano in azione, oltre che nella web-serie Critters: A New Binge, nel lungometraggio Critters Attack! – Il ritorno degli extraroditori, un sequel senza nessun legame narrativo ai precedenti, prodotto da SYFY e Warner Bros Television e diretto dal giovane Bobby Miller. Continua »

LETTO N.6, una ghost story tutta italiana prodotta dai Manetti Bros.

Presentato in anteprima mondiale al 37° Torino Film Festival, nella sezione After Hours, Letto N. 6 nasce da un’idea dei Manetti Bros. che l’hanno sviluppata in sceneggiatura insieme al loro collaboratore Michelangelo La Neve e prodotto con il contributo di Carlo Macchitella e RaiCinema. Continua »

Può una pillola donare a chiunque dei superpoteri? PROJECT POWER, il fanta-action di Netflix

Project Power, il blockbuster di Netflix che affida al carisma di Jamie Foxx e Joseph Gordon-Levitt una storia di supereroi e supercattivi che possono essere tali per soli pochi minuti! Continua »

Da uno show per bambini degli anni 60, uno splatter degli anni 2000: THE BANANA SPLIT MOVIE

Una scelta molto strana quella di associare un popolare show per bambini ad un cruento film horror ma è proprio quello che è passato per la testa agli sceneggiatori Jed Elinoff e Scott Thomas, una carriera passata tra Scooby-Doo e The Jetsons, coinvolti dalla Blue Ribbon per questo folle quanto singolare progetto. Continua »

La fiaba dei fratelli Grimm rivive in un horror terrorizzante e suggestivo: GRETEL E HANSEL

Immerso in un passato misterioso su cui aleggiano magia e superstizione, il film scritto e diretto da Oz Perkins racconta la tremenda vicenda di Gretel e Hansel: lei sorella maggiore e responsabile, appena adolescente, lui bambino coraggioso e volenteroso che dall’oggi al domani si trovano a vagare nei boschi perché cacciati di casa dall’esasperata madre. Continua »

Un mondo fatato e la ricerca di un padre al centro di ONWARD - OLTRE LA MAGIA, nuovo capolavoro Pixar

Come da tradizione Disney-Pixar, lo straordinario è solo una delle vie per rappresentare l’ordinario. Un concetto chiaramente (e magnificamente) espresso da Onward – Oltre la magia, l’ultimo bellissimo lungometraggio Pixar diretto da Dan Scanlon, già autore di Monsters University. Continua »

LITTLE JOE, il fiore che manipola la mente

C’è un’evidente influenza dalla fantascienza paranoica classica in Little Joe, quella che ha avuto il suo esempio più celebre e alto in L’invasione degli ultracorpi (1956) di Don Siegel, film al quale Jessica Hausner guarda spudoratamente nel costruire il sottile crescendo di sospetto che si instilla nella smarrita protagonista interpretata dalla brava Emily Beecham. Continua »

Viaggi nel tempo e spy-story apocalittica nel nuovo contorto film di Christopher Nolan, TENET

TENET, parola latina utile per la decodifica delle identità, parola palindroma che identifica letteralmente il concetto di inversione, epicentro del leggendario Quadrato del Sator che idealmente e iconograficamente dona una struttura all’ultimo film di Christopher Nolan. Continua »

DOGTOOTH, il film che ha fatto conoscere il talento di Yorgos Lanthimos

La rinascita del cinema greco ha una data, un nome e un titolo: la data è il 2009, il nome è Yorgos Lanthimos, il titolo è Kynodontas, o Dogtooth, se preferite l’accezione internazionale anglofona. Continua »

 

Peaky Blinders: il crime pop-chiccoso della BBC

Era il 2014 quando la BBC presentò Peaky Blinders, la miniserie da sei episodi di un’ora ciascuno scritta da Steven Knight (Taboo, Allied: Un’ombra nascosta) e diretta dal fior fiore dei registi inglesi dell’ultima generazione  (Colm McCarthy, Tim Mielantis, David Caffrey, Anthony Byrne, Otto Bathurst, Tom Harper); probabilmente nessuno si sarebbe aspettato che questo show, partito come prodotto televisivo abbastanza targettizzato, dal taglio “serioso” e la durata inferiore a una qualsiasi trilogia cinematografica, avrebbe ottenuto un consenso di pubblico così vasto da far acquisire i diritti delle successive stagioni a Netflix.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Alberto Sordi 1920-2020: il nostro tour nella Villa dell’attore per il Centenario della sua nascita

Dopo diversi rinvii causati dall’emergenza sanitaria da nuovo coronavirus, finalmente si aprono al pubblico le porte di Villa Sordi con l’attesissima mostra Il Centenario – Alberto Sordi 1920-2020, che per la prima volta rende visitabile al pubblico la storica villa dell’attore, adibita a museo e affiancata a una ricca mostra allestita in tensostrutture appositamente realizzate per raccogliere i tanti materiali sulla vita e sulla carriera dell’Albertone nazionale.

Il Centenario – Alberto Sordi 1920-2020 è una mostra promossa da Fondazione Museo Alberto Sordi, con Roma Capitale e con Regione Lazio, curata e organizzata da Alessandro Nicosia con Vincenzo Mollica e Gloria Satta, e sarà aperta al pubblico dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La goccia maledetta di Emanuele Pecoraro conquista Los Angeles

Il cortometraggio La goccia maledetta (The cursed drop), diretto da Emanuele Pecoraro e con le musiche di Paolo Reale, vince l’importante manifestazione americana Hollywood Blood Horror Festival nella sezione thriller.

La storia di un inquietante triangolo amoroso, tra sesso sfrenato, dramma, violenza e… morte. Filo conduttore della trama l’incessante battere di una fastidiosissima goccia che si insinua strisciando nell’orecchio dei protagonisti e del pubblico, senza soluzione di continuità, fino a “scavare” letteralmente dentro il cervello, oltre ogni sopportabile limite.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Tutti possono arricchire tranne i poveri: torna in DVD la commedia cult con Enrico Montesano e Anna Mazzamauro

Fuori catalogo ormai da anni, Mustang Entertainment riedita in DVD Tutti possono arricchire tranne i poveri, commedia all’italiana cult classe 1976 con Enrico Montesano, Anna Mazzamauro e Barbara Bouchet. Un cast di assoluto livello messo a disposizione di un film diretto da Mauro Severino e desideroso di riflettere su una tematica molto cara alla nostra commedia: la totale incapacità dei “poveri” nel gestire il denaro a seguito di improvvise e inaspettate vincite.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Blood Money – A qualsiasi costo e Give ‘Em Hell, Malone! arrivano finalmente in home video

CG Entertainment e Adler Entertainment tornano ad unire le forze per portare sul mercato home video due “piccoli” thriller/action che, nonostante i diversi annetti sul loro groppone, risultavano ancora inediti nel nostro Paese. Due recuperi particolarmente interessanti, dunque, che vedono coinvolti da un lato una giovane realtà del cinema indie americano e dall’altro un ormai veterano responsabile di alcuni cult immortali come Highlander. Lucky McKee e Russell Mulcahy, rispettivi padri del thriller Blood Money – A qualsiasi costo e del pulp/noir Give ‘Em Hell, Malone! Una produzione del 2017 la prima, mentre per il secondo bisogna risalire all’ormai lontano 2009. È proprio il caso di dirlo: meglio tardi che mai!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il viaggio di formazione di “Kids in love” in prima visione esclusiva su Amazon Prime Video

Draka Distribution presenta, in prima visione esclusiva su Amazon Prime Video, Kids in love, un “film di ragazzi per ragazzi” diretto da Chris Foggin e interpretato da Will Poulter (la trilogia Maze runner), Cara Delevingne (Città di carta) e Alma Jodorowsky (La vita di Adele).

Dai produttori di St Trinian’s e Fusi di testa, Kids in love è stato selezionato come Miglior film inglese al Festival Internazionale dei Film di Edimburgo, ed è ora tra i titoli in evidenza sulla piattaforma Amazon Prime Video.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Vigil – Non ti lascerà andare, la recensione

Yakov (Dave Davis) ha un disperato bisogno di soldi. Non riesce più a pagare l’affitto e l’ultimo colloquio di lavoro è andato malissimo. Un rabbino suo amico gli propone di fare da shomer al capezzale di un defunto: lo shomer è, nella tradizione ebraica, colui che si occupa di vegliare il trapassato affinchè giunga a destinazione protetto da qualsiasi spirito maligno.

Lo shomer che era stato scelto ha deciso di darsela a gambe, spaventato da qualcosa che si cela nei meandri bui di quella piccola abitazione…

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Venezia77: considerazioni finali e tutti i vincitori

La 77ª edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia rimarrà nella Storia. È l’edizione dell’emergenza sanitaria, è l’edizione delle incertezze fino all’ultimo, è l’edizione del coraggio e della passione di chi vi ha lavorato, l’edizione dell’assenza di glamour, del ritorno a un cinema più piccolo, inclusivo, estremamente autoriale, sicuramente lontano dalle logiche dello star system che hanno decretato, negli ultimi anni, il successo e i numeri della Mostra del Cinema sdoganando definitivamente questo evento anche al di fuori della cerchia cinefila. È stata un’edizione che, prevedibilmente, ha visto ridimensionati i propri numeri con il 40% di presenze in meno in confronto al 2019 (che è stato l’anno dei record) e 5.500 accrediti venduti in confronto ai 12 mila dello scorso anno. Numeri comunque molto alti in confronto alle previsioni, che hanno dato una dimostrazione molto forte dell’amore di molti per il Cinema, della voglia di ripartire nel migliore dei modi, senza lasciarsi intimorire dalle ferree ma fondamentali misure restrittive che la Biennale ha adottato, impiegando ben 2 dei 14 milioni impiegati per organizzarla.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Venezia77. Dashte Khamoush (The Wasteland), la recensione

Iran, una fabbrica di mattoni. Il proprietario annuncia tristemente ai suoi dipendenti che l’azienda per cui lavorano sta fallendo. In un bianco e nero perfetto in formato quadrato Ahmad Bahrami ci porta nella vita quotidiana dei vari personaggi che abitano il microcosmo della fornace, mostrandoci via via il loro punto di vista, i loro sogni, le loro aspirazioni e le loro richieste al titolare, che vengono puntualmente scansate, posticipate o ignorate.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Venezia77. Nomadland, la recensione

In Inglese, a differenza che in italiano, ci sono due termini diversi per dire “casa”, a cui si accompagnano diverse accezioni: il primo è “House”, con cui si intende la casa come costruzione fisica, come edificio architettonico; il secondo è “Home”, il focolaio familiare, il posto in cui ci si sente a casa e dove si è sé stessi, il luogo che portiamo ovunque nel cuore. I protagonisti di Nomadland infatti non si definiscono “Homeless”, la parola inglese per identificare i senzatetto, ma “Houseless”.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)