Bohemian Rhapsody: il film sui Queen è un successo mondiale!

Bohemian Rhapsody ha subito una lavorazione molto tribolata. Lunghi anni di annunci e smentite, continui cambi di sceneggiatura e di maestranze. Un percorso ad ostacoli che è finalmente giunto a destinazione. Il risultato è potentissimo. Continua »

Mary Poppins ha ora il volto di Emily Blunt, ma la sua magia rimane immutata

La magica tata scende ancora una volta dal cielo e atterra in Viale dei Ciliegi 17 per Il Ritorno di Mary Poppins, diretto da Rob Marshall, nelle nostre sale dal 20 dicembre 2018. Continua »

La storia del maggiolone Bumblebee è il riscatto della saga dei Transformers

Con Bumblebee si torna indietro nel tempo, raccontando una storia ambientata 20 anni prima quella narrata in Transformers, si eliminano quegli assurdi intrecci con dozzine e dozzine di personaggi e si riporta in scena una storia semplice e lineare che fondamentalmente è il racconto di un’amicizia tra un giovane essere umano e un essere straordinario venuto da un altro mondo. Continua »

Spider-Man come non lo avete mai visto in SPIDER-MAN: UN NUOVO UNIVERSO

Scritto e prodotto da Phil Lord e Christopher Miller, già menti dietro il successo di The LEGO Movie, Spider-Man: Un nuovo universo porta la firma di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman, ben tre registi che orchestrano una delle più innovative ed entusiasmanti avventure animate degli ultimi anni. Continua »

Commedia autoriale di sentimenti: IL GIOCO DELLE COPPIE

Il gioco delle coppie conquista con quella sua strizzata d’occhio al cinema più recente di Woody Allen, sebbene le situazioni che mette sul grande schermo sembrino forse più figlie di una certa Nouvelle Vague. Continua »

Paola Cortellesi porta doni in LA BEFANA VIEN DI NOTTE

Salutato dai cinefili cresciuti con il buon cinema italiano di genere come il ritorno a un prodotto cinematografico per il grande Michele Soavi, da troppo tempo impantanato in poco utili fiction, La Befana vien di notte è uno di quei progetti che dalle premesse fa sfregare le mani dall’entusiasmo. Continua »

Favino, Mastandrea, Papaleo, Rubini: Moschettieri della commedia italiana

Favino, Papaleo, Rubini e Mastandrea sono i quattro leggendari Moschettieri del Re che, superata la soglia della mezza età, devono riscendere in campo ancora una volta, fianco a fianco, cercando di non pronunciare mai quel detto («Tutti per uno, uno per tutti!») che sembra abbia portato, negli anni, più rogne che altro. Continua »

AQUAMAN: il Guardiano degli Oceani dei fumetti DC sbarca al cinema!

Ora che Aquaman è uscito e ha già guadagnato degli importanti record d’incasso, la Warner Bros. può tirare un sospiro di sollievo e posizionare il film sul Guardiano degli oceani sul podio dei successi, vicino a quello sulla Principessa delle Amazzoni. Continua »

Luca Guadagnino omaggia Dario Argento con un horror autoriale: SUSPIRIA

Presentato in concorso alla 75esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il Suspiria di Luca Guadagnino esce finalmente allo scoperto dopo un’attesa lunga quasi più di un anno. A precederlo c’è ovviamente il notevole successo riscosso dal precedente Chiamami col tuo nome, ma anche una certa diffidenza (non del tutto ingiustificata) da una parte dei devoti all’originale di Dario Argento. Continua »

Ralph e Vanellope ancora insieme in giro per il web: RALPH SPACCAINTERNET

Per la loro seconda avventura cinematografica, il rude gigante dal cuore d’oro Ralph e la scoppiettante principessa Vanellope von Schweetz espandono la loro azione (distruttiva, per lo più…) al web, facendo di Ralph Spacca Internet un sequel anomalo e coraggiosamente fuori dagli schemi. Continua »

La follia del pittore olandese nel biopic VAN GOGH – SULLA SOGLIA DELL’ETERNITÀ

Non è la prima volta che il regista statunitense si cimenta in un racconto di vita, ma Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità (At Eternity’s Gate in originale) non è affatto un biopic sull’artista olandese. Continua »

Il vero volto del Potere: VICE - L’UOMO NELL’OMBRA

L’idea – di per se molto arguta – che sta alla base di Vice – L’uomo nell’ombra è proprio questa: mostrarci il vero volto del Potere degli Stati Uniti in uno dei momenti più bui della sua storia, ovvero l’ex vicepresidente dell’amministrazione Bush Jr. Dick Cheney… Continua »

Johnny Depp ossessionato dal crimine: CITY OF LIES - L’ORA DELLA VERITÀ

Dopo essere stato presentato al Noir in Festival 2018 a Como, City of Lies – L’ora della verità arriva nei cinema italiani, in anteprima mondiale, il 10 gennaio 2019, distribuito dalla Notorius Pictures. Continua »

Steve Carell e un mondo fatto di bambole: BENVENUTI A MARWEN

Con Benvenuti a Marwen, Robert Zemeckis continua a riflettere sulle possibilità della tecnologia in campo di performance attoriale, dando vita a quello che fino a qualche tempo fa era peculiarità della sola fantasia. Continua »

In viaggio nel tempo con Giallini, Gassmann e Tognazzi! NON CI RESTA CHE IL CRIMINE

Non privo di oculata riproposizione di argomenti e suggestioni di certo cinema contestualizzato nel periodo di ambientazione, Non ci resta che il crimine è una riuscita variante nel genere commedia, godibile per la sua eccentricità che, in fin dei conti, ci conduce in territori sicuri. Continua »

ATTENTI AL GORILLA: Frank Matano e la bestia

Attenti al gorilla è una commedia diretta da Luca Miniero ed interpretata da Frank Matano, Cristiana Capotondi, Pasquale “Lillo” Petrolo, Francesco Scianna e Diana Del Bufalo. In realtà è presente anche Claudio Bisio ma solo perchè presta la voce a Peppe-il-gorilla. Continua »

 

Black Mirror: Bandersnatch. Nella tana del Bianconiglio

Il 28 dicembre è uscita su Netflix una puntata di Black Mirror molto speciale, il primo prodotto interattivo diretto agli adulti.

Lo speciale vede alla regia David Slade, già regista di alcune puntate di Hannibal, American Gods, una di Breaking Bad e che aveva già dato buona prova di sé in un’altra puntata dello stesso Black Mirror con l’episodio della quarta stagione Metalhead.

Le aspettative per questo episodio erano tante, sia per il concetto stesso di interattività, sia perché facente parte dell’universo di Black Mirror (ormai diventato garanzia di successo).

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Vice – L’uomo nell’ombra, la recensione

Ci sono persone, anzi personaggi (Adam McKay insiste su questo), che agiscono all’oscuro dei più, nell’ombra, assumendo posizioni di grande influenza, di potere quasi totale, nel più assoluto anonimato. Burattinai, scaltre iene, astuti calcolatori, emuli dell’Imperatore Palpatine fondamentali all’iter storico/politico/sociale di un Paese (se non del mondo intero) di cui nessuno ci racconta o ci ha raccontato. L’idea – di per se molto arguta – che sta alla base di Vice – L’uomo nell’ombra è proprio questa: mostrarci il vero volto del Potere degli Stati Uniti in uno dei momenti più bui della sua storia, ovvero l’ex vicepresidente dell’amministrazione Bush Jr. Dick Cheney… il problema è che il regista Adam McKay lo fa con lo stile che lo ha fatto conoscere al grande pubblico degli Academy, quello de La grande scommessa!

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 4.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

I 5 peggiori film del 2018 secondo DarksideCinema.it

Ok, sappiamo cosa di bello l’annata 2018 ci ha offerto e potete trovare la nostra classifica dei migliori film dell’anno a questo link. Ora ci affiliamo le unghie, limiamo i denti e ci inoltriamo nel nostro campo preferito, quello che ci permette di essere cattivi, perfidi, con i peggiori film del 2018.

Delusioni cocenti, aspettative tradite, pregiudizi confermati e schifezze varie… ecco la nostra classifica con i peggiori film usciti al cinema, su Netflix e Amazon Prime tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2018.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

I 5 migliori film del 2018 secondo DarksideCinema.it

Quest’anno ce la siamo presa comoda, abbiamo voluto che tutti, ma proprio tutti, i film dell’anno avessero fatto esordio nelle sale cinematografiche, anche quelli post-natalizi, in modo da dare ai Darksiders la possibilità di valutare anche i titoli usciti durante le feste. Ma eccoci, pronti ad augurarvi buon 2019 con la classifica dei migliori film del 2018 secondo la redazione di DarksideCinema.it!

Ogni top 5 rappresenta il gusto del redattore chiamato in causa e a strettissimo giro seguirà la classifica dei peggiori, di quei film la cui onta ancora ci perseguita.

Quest’anno, oltre a prendere in considerazione i film uscite sui nostri schermi cinematografici dall’1 gennaio al 31 dicembre 2018, abbiamo esteso la scelta anche ai film distribuiti quest’anno anche sulle principale piattaforme di streaming, Netflix e Amazon Prime.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità, la recensione

Willem Dafoe interpreta Vincent Van Gogh nel nuovo film diretto da Julian Schnabel. Non è la prima volta che il regista statunitense si cimenta in un racconto di vita, ma Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità (At Eternity’s Gate in originale) non è affatto un biopic sull’artista olandese. A Schnabel non interessano particolarmente gli eventi biografici in sé, qui addirittura ridotti all’essenziale, ma piuttosto il suo tormento interiore. Il regista, a sua volta egli stesso pittore, si identifica in Van Gogh e tratta il film come se fosse la tela su cui sfogare liberamente la sua creatività. In effetti l’intero lungometraggio è costellato di soluzioni sperimentali e non c’è un solo momento che non tenti l’innovazione sul piano visivo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Ralph Spacca Internet, la recensione

Nella sala giochi del signor Litwak la vita dei personaggi dei videogames procede tranquilla e felice, a volte un po’ troppo monotona come accade a Vanellope, principessa del gioco di corse Sugar Rush, che vorrebbe qualche emozione nuova, qualche pista inedita. Per questo motivo, il suo inseparabile amico Ralph decide di costruirle una nuova pista che però manda in tilt il gioco e causa la rottura del volante con cui si controlla Sugar Rush. Il signor Litwak, allora, è costretto a staccare la spina in procinto di far portare via per sempre Sugar Rush, visto che non vengono più prodotti pezzi di ricambio e l’unico disponibile è venduto da un privato su eBay a prezzo esorbitante. Così Ralph e Vanellope, intenzionati a salvare il gioco e la loro amicizia, decidono di avventurarsi in internet sfruttando il modem wi-fi che Litwak ha appena istallato, così da raggiungere eBay e ordinare di persona il pezzo di ricambio. Ma non immaginano quanto sia vasta, stramba e piena di pericoli la rete…

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Profumo: supplire la mancanza

Il 21 dicembre è uscita su Netflix una serie accolta con particolare curiosità: Profumo. La serie si ispira all’omonimo romanzo di Patrick Süskind del 1985 e all’omonimo film del 2006. Tutti e tre di origine tedesca, parlano della storia di Grenouille, orfano francese che grazie ad un olfatto super sviluppato si appassiona all’arte della creazione di profumi, per poi trasformarsi in omicida.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Suspiria, la recensione

Presentato in concorso alla 75esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il Suspiria di Luca Guadagnino esce finalmente allo scoperto dopo un’attesa lunga quasi più di un anno. A precederlo c’è ovviamente il notevole successo riscosso dal precedente Chiamami col tuo nome, ma anche una certa diffidenza (non del tutto ingiustificata) da una parte dei devoti all’originale di Dario Argento.

Possano questi ultimi rasserenarsi: come già precedentemente anticipato dallo stesso Guadagnino, il suo NON è un remake dell’originale del 1977!

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Aquaman, la recensione

Nonostante il palese fallimento del progetto “DC Extended Universe”, avviato da Warner Bros. con Batman V Superman: Dawn of Justice nel 2016 e naufragato progressivamente fino al fallimento di Justice League nel 2017, di alcuni film era comunque già stata avviata la produzione e se Wonder Woman 1984 è comunque una conseguenza del successo del film di Patty Jenkins, con Aquaman e Shazam! si è andati decisamente in un territorio ignoto, in cui era soprattutto Aquaman a risultare una pericolosa incognita sia per il massiccio costo produttivo di 200 milioni di dollari, sia per la scomoda parentela proprio con l’odiato Justice League.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

Moschettieri del Re – La penultima missione, la recensione

Nella Francia del 1600, la Regina Anna teme che il viscido e perfido Cardinale Mazzarino stia tramando contro la Corona e il proprio Paese. Per garantire la libertà ai perseguitati Ugonotti e aver salva la vita del giovanissimo Luigi XIV, la Regina decide di riunire un’ultima volta i quattro Moschettieri per affidare loro quest’ultima – anzi penultima, stando al titolo – missione. Ma i tempi non sono più quelli di una volta e i quattro Moschettieri del Re sono drasticamente invecchiati. Adesso D’Artagnan è un allevatore di maiali con il ginocchio fragile, Athos è affetto da sifilide e costantemente in lite con le sue due mogli, Aramis per sfuggire ai debiti si è riscoperto abate e Porthos, a causa di problemi con l’alcool, ha la memoria fortemente annebbiata. Nonostante lo scetticismo di partenza, fatta eccezione per il sempre esuberante D’Artagnan, i quattro decidono di accettare l’incarico e difendere ancora una volta il Regno.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)