Piccoli Brividi 2 – I Fantasmi di Halloween, la recensione

Nel 2015 Piccoli Brividi riscuoteva un successo inimmaginato sugli schermi di tutto il mondo. Da subito si è parlato di un sequel, ed eccolo qui: Piccoli Brividi 2 – I Fantasmi di Halloween arriva nelle nostre sale dal 18 ottobre 2018, diretto da Ari Sandel, con Madison Iseman e Jeremy Ray Taylor che abbiamo già ammirato in IT.

Nuove avventure, nuova la famiglia protagonista. I personaggi principali sono due ragazzini di Wardenclyffe che, poco prima di Halloween, ritrovano un manoscritto inedito e incompiuto di R.L. Stine intitolato, proprio, “I fantasmi di Halloween”. Questo libro “maledetto” è in grado di evocare i mostri nati dalla mente del brillante scrittore di romanzi horror. Ed ecco che spunta fuori Slappy, il malvagio pupazzo da ventriloquo protagonista di molti libri dello scrittore, e che abbiamo già conosciuto nel primo film di Piccoli Brividi. Slappy, seguendo la trama del libro da cui è fuoriuscito, ha un piano ben preciso, quello di trasformare la notte di Halloween in realtà, portando in vita tutti i mostri, le maschere e le decorazioni di Halloween per crearsi la sua personalissima famiglia.

Se il primo film è stato una piacevole sorpresa, il secondo purtroppo non riesce a reggere il confronto fino in fondo. Il primo capitolo, infatti, parlava ad un pubblico più vasto; ai bambini appassionati di mostri, agli adulti e ai nostalgici che hanno letto alcuni o tutti i racconti della collana di Piccoli Brividi. Inoltre, una delle carte vincenti del film precedente era, sicuramente, la volontà di raccontare una storia con gli occhi del famoso scrittore R.L. Stine, interpretato da un bravissimo e tenero (e sicuramente più maturo) Jack Black, in modo da attirare un pubblico giovane ma anche meno giovane. In Piccoli Brividi 2, invece, ci troviamo di fronte ad una trama molto infantile, così come la sceneggiatura. Si percepisce chiaramente un consapevole cambio di direzione verso un prodotto meno ambizioso, anche sul lato tecnico. Gli effetti speciali non sono certo malvagi, ma nulla a che vedere con il primo capitolo della saga, sono infatti più approssimativi, meno curati nel dettaglio.

Comunque sia, se lo scopo di questo Piccoli Brividi 2 era quello di essere un film abbastanza godibile e dignitoso, di puro intrattenimento per un pubblico di giovanissimi, ci è riuscito alla grande, grazie ad alcune battute e situazioni divertenti e a dei mostri molto fantasiosi, che vanno anche oltre a quelli nati dalla penna di R.L.Stine. Insieme allo Yeti, ai malefici nani da giardino e all’uomo lupo, troviamo un trio di streghe con globi luminosi al posto della testa, un ragno killer gigante fatto di palloncini, un esercito di orsetti gommosi assassini, un cavaliere senza testa, zucche animate che sputano fuoco e una quantità industriale di decorazioni halloweeniane che prendono vita.

Anche il reparto citazionistico è molto ricco e l’atmosfera caratteristica di Halloween è suggerita anche da palesi richiami a IT di Stephen King, in una scena particolarmente divertente, e a Frankenstein, grazie soprattutto al gobbuto assistente del pupazzo parlante.

Curiosa, poi, la scelta di costruire una campagna pubblicitaria che si concentrasse solo sui giovani protagonisti di questo nuovo capitolo, escludendo in maniera totale Jack Black che non è accreditato né nei titoli di testa né nei poster promozionali così come nei trailer. Eppure l’attore fa la sua comparsa, sempre nei panni di R.L. Stine, e non soltanto come semplice cameo.

Piccoli Brividi 2 – I fantasmi di Halloween arriverà nei nostri cinema dal 18 ottobre, distribuito da Sony Pictures, e si collocherà senza dubbio tra la schiera, già molto nutrita, dei film perfetti da godersi per la notte di Halloween.

Rita Guitto

PRO CONTRO
  • È un film per famiglie molto godibile.
  • Sono presenti nel film alcune situazioni molto divertenti, nonostante una sceneggiatura abbastanza semplice.
  • Il citazionismo è alle stelle.
  • È molto più infantile del capitolo precedente.
  • Gli effetti speciali sono di un livello più basso.
  • C’è poco Jack Black.
VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Piccoli Brividi 2 - I Fantasmi di Halloween, la recensione, 6.0 out of 10 based on 2 ratings
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.