Revenge e Motorrad: ecco le ultime proposte di Midnight Factory

Giusto qualche settimana fa, il sempre più succulento listino di Midnight Factory si è arricchito con due titoli particolarmente sfiziosi. Il primo dei due è Revenge, il delirante rape&revenge uscito nelle nostre sale lo scorso settembre e divenuto in tempi record un piccolo cult del genere, mentre la seconda proposta è rappresentata da Motorrad, un inaspettato survival brasiliano che approda sul nostro mercato direttamente nei circuiti home video. Da una parte abbiamo l’anomalo manifesto “femminista” di un cinema feroce che non conosce i limiti dell’estremo pur essendo dannatamente pop dal primo all’ultimo minuto, dall’altra un’interessante caccia all’uomo che rielabora in chiave autoriale una tipica storia da b-movie anni ’70 e ’80.

Entrambi i titoli ci vengono proposti nella consueta Limited Edition Blu-ray + Booklet da collezione.

La francese Coralie Fargeat per il suo esordio al lungometraggio decide di carpire l’essenza del rape&revenge e adattarlo a una personalissima visione del film di vendetta, particolarmente stilizzato e meravigliosamente compiaciuto nel mettere in scena le situazioni più truci.

Revenge ci racconta la storia dell’americana Jen (una magnifica e bellissima Matilda Lutz), giovanissima amante di Richard, un uomo d’affari francese che la porta con se in una stilosa villa nel deserto dove si dovrà incontrare con gli amici Stan e Dimitri per un’abituale battuta di caccia. I due ospiti arrivano in anticipo e sorprendono Jen in abiti succinti, il ché fa scattare in Stan una irrefrenabile fantasia nei confronti della ragazza. Ogni movimento, qualsiasi gesto che Jen compie eccita l’uomo, che approfitta di un momento di assenza di Richard per violentare la ragazza, mentre Dimitri non muove un dito per fermarlo. Al ritorno di Richard, Jen è sotto shock e chiede all’amante di riportarla in città, ma l’uomo non si cura di lei e, prendendo le parti dell’amico, decide di far fuori Jen e andare avanti con i programmi per il weekend. Ma la ragazza non muore e, nonostante sia gravemente ferita, escogita una sanguinosa vendetta.

Stilisticamente potentissimo, con una fotografia calda, a tratti sotto acido, spesso con colori flou come si trattasse di un mix freak tra un film di Harmony Corinne  e Nicholas Winding Refn, inquadrature eleganti che cedono spesso e volentieri al delirio psicotropo, musiche pop e un montaggio serrato che dà un gran ritmo alle quasi due ore di durata.

Revenge è un film che convince in pieno e non potrà che entusiasmare il fan di lunga data di un certo cinema selvaggio e violentemente divertito. Quel che è certo, però, è che Revenge fa un patto con lo spettatore: sospendere l’incredulità. Sono molte le assurdità portate in scena (si veda, per esempio, la resurrezione di Jen o il peyote deus ex machina) che potrebbero far storcere il naso a qualcuno. Ma si deve stare al gioco e accettare l’idea di fare un viaggio su questo ottovolante pieno di frattaglie.

Midnight Factory, grazie ai sempre validi canali di Koch Media, distribuisce Revenge nell’ormai abituale edizione “Limited” sia DVD che Blu-ray disc ma, in questo caso, è prevista anche una stilosa edizione Ultralimited Steelbook Blu-ray.

La Limited Edition Blu-ray, di cui vi parliamo, soddisfa in toto le aspettative dell’acquirente raggiungendo una certa completezza un po’ sotto tutti i fronti. Tecnicamente parlando il prodotto è ineccepibile grazie ad un quadro video pressoché perfetto, limpido e molto attento al dettaglio, sicuramente all’altezza di una fotografia così esageratamente “viva”. Un medesimo discorso va applicato sul reparto audio, indubbiamente potete, che si affida ad uno squillante 5.1 DTS-HD Master Audio sia nella versione originale che in quella italiana. Anche la sezione dedicata ai contenuti extra non delude affatto. Tra questi troviamo una featurette di 3’ dedicata al lavoro sul trucco e gli effetti speciali (Effetti speciali di make-up), un’intervista esclusiva di 20’ alla regista Coralie Fargeat ed una di 26’ alla protagonista Matilda Anna Ingrid Lutz. Si prosegue con due gallerie fotografiche, una dedicata al making-of e l’altra al backstage, il trailer del film e l’abituale mini booklet interno d’approfondimento. Un piatto decisamente ricco…e al sangue.

Hugo è un giovane biker che non vede l’ora di entrare nel gruppo di motociclisti capitanato da suo fratello. Dopo aver rubato un carburatore da uno sfasciacarrozze per aggiustare la sua moto da cross, il ragazzo si unisce al gruppo di bikers e con loro organizza un’escursione in moto sulla catena montuosa brasiliana. Raggiunta una riserva naturale tanto affascinante quanto remota, i ragazzi dovranno far presto i conti con un quartetto di misteriosi motociclisti apparsi dal nulla e armati di pessime intenzioni. Braccati senza pietà, Hugo e i suoi amici dovranno intraprendere una corsa contro il tempo per tenersi stretta la vita.

Questa è la storia narrata in Motorrad, una storia sicuramente semplice che, per certi meccanismi narrativi, ci riporta alla memoria alcuni b-movie (nel senso più affettuoso della definizione) che spopolavano tra la fine degli anni ’70 e gli anni ’80.

Eccezion fatta per alcuni titoli che hanno saputo porre il “revival” al centro di grosse macchine produttive, solitamente oggi questo spirito “nostalgia” viene fatto proprio da produzioni low budget di poco rilievo che, a causa dell’eccessiva indipendenza, risultano incapaci di scindere l’intrattenimento dall’omaggio fine a se stesso.

Potenzialmente, Motorrad viaggia proprio in questa direzione e ciò non rappresenta di certo un bene. A salvare il film dall’anonimato ed indirizzarlo verso lidi piuttosto accattivanti ci pensa il regista, Vicente Amorim, che, spinto anche dalle esigenze di budget, pensa bene di destrutturate totalmente il racconto eliminando completamente il superfluo o più semplicemente ciò che è già stato raccontato altrove. Non c’è nessun interesse a raccontare i protagonisti così come non serve approfondire il mistero che anima il quartetto di centauri su due ruote. Motorrad è un film che cavalca l’essenzialità, introduce un mistero che rimane tale fino alla fine e asciuga lo schema narrativo fino all’osso.

Una sintesi, quella di Amorim, che si riflette a 360° sul racconto e che prevede perciò un utilizzo parsimonioso del dialogo (i primi 14 minuti sono proprio muti) così come del colore, nonostante le meravigliose location naturali del Brasile si ricorre ad una fotografie così desaturata da sfiorare il bianco e nero.

Tante scelte inaspettate e coraggiose che fanno di Motorrad un vero e proprio horror d’autore, dotato di una personalità ben definita e capace di giocare bene con tutto ciò che è “mistery”. I quattro motociclisti nerovestiti, con un casco nero utile a celare il volto dall’inizio alla fine, grazie alla loro spettrale presenza potranno facilmente riportare alla memoria dello spettatore più esperto iconiche figure cinematografiche come quelle dei Resuscitati Ciechi.

Il solo (grande) limite di Motorrad è purtroppo quello di inciampare – nella parte centrale – in una narrazione esageratamente ripetitiva e, di conseguenza, stancante.

Anche Motorrad viene distribuito da Midnight Factory in Limited Edition Blu-ray così come in DVD. L’edizione ad alta definizione soddisfa solo in parte le aspettative, ossia sotto il profilo squisitamente tecnico.

Non c’è davvero nulla da lamentare al prodotto per ciò che riguarda il reparto audio e video. Il primo, infatti, appare squillante grazie ad un potente 5.1 DTS-HD Master Audio sia per la traccia originale (portoghese) che per quella doppiata in italiano, mentre il quadro video riesce a mostrare una notevole cura per i dettagli e per i contrasti. Un dato davvero importane per un film come quello di Amorim che fa utilizzo singolare del sound design così come di una fotografia dalle scelte cromatiche di sicuro non facili. La fragilità del supporto, purtroppo, si rivela sotto il profilo dei contributi extra vista la presenza solamente del trailer. Proveremo a consolarci con la lettura del solito booklet interno utile ad approfondire l’argomento.

Roberto e Giuliano Giacomelli

REVENGE di Coralie Fargeat

Label: Midnight Factory per Koch Media

Formato: Limited Edition Bluray Disc (disponibile anche in DVD e Ultralimited Steelbook Bluray)

Video: 2.35:1 (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Originale 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: Effetti speciali di make-up, Galleria fotografica: making-of, Galleria fotografica: backstage, Trailer, Intervista a Coralie Fargeat, Intervista a Matilda Anna Ingrid Lutz, Booklet interno.

 

MOTORRAD di Vicente Amorim

Label: Midnight Factory per Koch Media

Formato: Limited Edition Bluray Disc (disponibile anche in DVD)

Video: 2.35:1 (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Portoghese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: Trailer, Booklet interno

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.