Romics 2019: tutte le novità dell’edizione primaverile

Dal 4 al 7 aprile si svolgerà alla Fiera di Roma la XXV edizione di Romics, il grande appuntamento internazionale sul fumetto, l’animazione, i games, il cinema e l’entertainment che si tiene due volte l’anno a Roma con oltre 400.000 visitatori annui.

I Romics d’Oro di questa edizione saranno: Reki Kawahara, Ryan Ottley, Alessandro Bilotta, George Hull e Willem Dafoe.

Le celebrazioni mondiali dell’80° Anniversario di Batman avranno la loro prima tappa ufficiale in Italia proprio a Romics. Warner Bros. Entertainment Italia, DC Comics, RW Edizioni e Romics ospitano nel Movie Village una mostra di tavole originali realizzate da artisti internazionali e italiani, statue ufficiali, omaggi d’autore, istallazioni e contenuti transmediali dedicati a “l’uomo pipistrello”, comparso per la prima volta sulla rivista Detective Comics #27 il 30 marzo del 1939.

Giorgio Cavazzano, uno fra i fumettisti Disney più famosi al mondo, sarà protagonista di una mostra di originali e di un incontro, entrambi dedicati alle sue incursioni nei mondi della fantascienza e del fantasy.

Omaggio a Cesare Zavattini, autore del primo vero fumetto di fantascienza italiano datato 1936: Saturno contro la Terra. Il fumetto è stato riportato in vita in formato video, in smartcomics dallo Studio Netton.

Da Blade Runner a L’uomo nell’Alto Castello fino a V for Vendetta. La fantascienza e il futuro distopico tra narrativa, fumetto e cinema. Un imperdibile panel con esperti, ricercatori e fumettisti, una riflessione sul futuro e le sue imprevedibili trame. L’incontro sarà condotto da Carlo Pagetti, grande esperto dell’opera di Philip K. Dick ed interverranno Oriana Palusci, Elena Casagrande ed Elisabetta di Minico.

Paolo Barbieri e Victor Togliani, nel panel Draghi, astronavi e cyborg: il fantasy e la fantascienza si incontrano si confrontano sui linguaggi del futuro e del fantasy.

Fantasy, scienza e fantascienza: il mondo della scrittrice cult Licia Troisi. La scrittrice incontra i lettori per raccontare L’isola del santuario (Mondadori), il terzo capitolo della Saga del Dominio, in dialogo con Orietta Cicchinelli di Metro.

In Narrare l’oscurità Mario Bellina dialoga con Violetta Bellocchio, autrice di La festa nera (Chiarelettere) e Paolo Di Orazio, cuore della rivista cult Splatter.

Dove non sei tu di Lorenzo Ghetti incontra Cheese di Zuzu nel panel targato Coconino Press, condotto da Andrea Fornasiero di FilmTV.

Mirko Zilahy presenta in anteprima assoluta a Romics La forma del Buio (Round Robin Editrice), graphic thriller disegnato da Domenico Esposito.

Tito Faraci, curatore di Feltrinelli Comics e le autrici La Tram, Fumettibrutti e Silvia Rocchi, presentano Post Pink – antologia di fumetto femminista (Feltrinelli Comics) con la curatrice Elisabetta Sedda.

Principesse e Guerriere: dalle eroine disneyane ai racconti di formazione antichi e moderni, incontro con Valeria Arnaldi (autrice di In grazia e bellezza e L’uomo secondo Disney, Ultra Edizioni) Francesca Carità e Marco Rocchi autori di Gherd.

Cristina d’Avena torna a Romics per celebrare la sua nuova tappa artistica dell’ultimo album Duets Forever – Tutti Cantano Cristina.

Stiamo vivendo un anno simbolo per l’immaginario fantascientifico e distopico: Blade Runner di Ridley Scott è ambientato nel 2019 ed anche il grande cult Akira di Otomo immagina la sua neo Tokyo in questo anno. E, allo stesso tempo – racconta Sabrina Perucca, Direttore Artistico di Romics – nel 2019 si celebra il 50mo anniversario dello sbarco sulla Luna. Un’epoca, insomma, che vive nelle suggestioni tra l’immaginato/immaginario e il reale, dal presente al prossimo futuro, e in cui la tecnologia che fino a qualche anno fa sembrava fantascienza è divenuta di uso comune. E la narrazione distopica ci porta in scenari futuribili incredibilmente realistici, fumetti come V for Vendetta, gli scenari de L’uomo nell’alto castello di Dick, contribuiscono con grande forza alla riflessione sulla nostra contemporaneità. A Romics 2019 il pubblico si immergerà in questi mondi, dal fumetto, al cinema, alla narrativa, al disegno live. Un unico grande spettacolo per portarci nei meandri della fantasia e nelle possibilità del nostro prossimo futuro.

IL MOVIE VILLAGE si conferma uno spazio interattivo di approfondimento sulle uscite più attese della primavera e dell’estate, con anteprime e incontri speciali su film e serie ispirate a fumetti, romanzi, giochi e videogames, accompagnati dalle installazioni delle principali fandom italiane. Oltre all’incontro con Willem Dafoe, due incontri speciali riguarderanno il tema del doppiaggio e del lavoro dell’attore con la voce: in collaborazione con Warner Bros. Entertainment Italia e in occasione dell’uscita dell’ottava e ultima stagione del Trono di Spade, in onda su Sky Atlantic, un panel celebrativo con le voci italiane storiche della serie e la proiezione dell’episodio preferito della serie, votato dal web.

Musica, cinema e cultura pop si incontrano, invece, con un evento dedicato ai Queen e alla recente pellicola, Premio Oscar, Bohemian Rapsody. Per il cinema, in collaborazione con 20th Century Fox Home Entertainment, il successo mondiale del 2018 Bohemian Rhapsody porta a Romics le voci italiane dei Queen in un incontro che chiuderà lo #StompForQueen, campagna social mondiale creata da Fox per la Fondazione Mercury Phoenix 6 Trust per la lotta contro l’AIDS, fondata in memoria di Freddie Mercury, e la proiezione del film in Blu-ray con contenuti extra inediti.

In collaborazione con Warner Bros. Entertainment Italia inoltre, saranno presenti installazioni dedicate a Shazam!, film in uscita il 3 aprile con protagonista Zachary Levi, e l’attesissimo Pokémon. Detective Pikachu, primo film live-action dedicato ai Pokémon, in sala dal 9 maggio.

Infinity, in collaborazione con Warner Bros. Entertainment Italia porta a Romics, direttamente dagli Studios americani, la replica del salotto di The Big Bang Theory.

In occasione dell’uscita in anteprima mondiale di Hellboy, l’eroe della saga di fumetti cult creata da Mike Mignola sarà protagonista del panel in collaborazione con M2 Pictures e Magic Press, e dell’Hellboy Project realizzato con L’Istituto Europeo di Design di Roma, che reinterpreterà il protagonista della saga con accessori di moda, statue 3D e un artbook presentati in edizione esclusiva per Romics.

Universal Pictures Home Entertainment Italia porterà il pubblico di Romics nei dietro le quinte di Spider-man: Un nuovo universo, Bumblebee e Macchine mortali, con incontri dedicati all’indimenticabile eroe dei fumetti. Insieme, un’anteprima dei materiali di backstage scene mai viste dei film.

Dopo Claudio Santamaria, Pif e Frank Matano, l’appuntamento primaverile di Romics dedicato alla commedia italiana sarà stavolta con l’opera d’esordio del giovanissimo Phaim Bhuyan: Bangla, commedia romantica ai tempi degli italiani di seconda generazione, prodotta da Fandango e Tim Vision, in un incontro con regista e cast. Tra le anteprime: i primi due episodi di Miracle Workers (Infinity) la serie con Steve Buscemi nei panni di Dio e Daniel Radcliffe in quelli di un angelo, e 5 cm al secondo, in collaborazione con Dynit e Nexo Digital, il capolavoro che ha consacrato al grande pubblico il Maestro Makoto Shinkai.

I ROMICS D’ORO DELLA XXV EDIZIONE.

Sarà davvero possibile restare bloccati all’interno di un videogioco o accedere in internet con una connessione celebrale? Ne parleremo con Reki Kawahara, uno dei Romics d’Oro della XXV edizione, scrittore giapponese di light novel e manga, noto al grande pubblico per Accel World e Sword Art Online e con ABEC, special guest di questa edizione, celebre illustratore della serie Dengeki Bunko Sword Art Online. La presenza di Reki Kawahara e Abec è organizzata in collaborazione con J-POP Manga.

Verrà insignito del Romics d’Oro Alessandro Bilotta, autore d’eccezione, sceneggiatore, soggettista e story editor delle più famose serie a fumetti da Giulio Maraviglia fino a Dylan Dog. Prolifico autore della nona arte, ha scelto il palco di Romics per salutare l’ultima puntata del grande successo della sua più importante creatura: Mercurio Loi (Bonelli Editore) che si concluderà a marzo 2019 dopo due anni di grandissimo successo.

Ci immergeremo nelle visioni fantascientifiche con il Romics d’Oro George Hull, uno dei più importanti concept designer e ricercato dalle major per la sua abilità nell’inventare universi immaginativi, robot, astronavi e paesaggi del futuro. Nei suoi credits: The Matrix: Reloaded, Cloud Atlas, Blade Runner 2049, Star Wars Episode VIII – Gli ultimi Jedi, Guardiani della Galassia Vol. 2, Transformers 3 e il prossimo Godzilla: Kings of Monsters.

Celebrato con l’assegnazione del Romics d’Oro, uno dei disegnatori più importanti del fumetto statunitense contemporaneo: Ryan Ottley, conosciuto soprattutto per il lavoro su Invincible, la serie di supereroi creata da Robert Kirkman e Cory Walker, e, di recente, per quello su The Amazing Spider-Man. La presenza di Ryan Ottley è organizzata in collaborazione con SaldaPress.

Ed infine, con più di 100 film al suo attivo, tre candidature agli Oscar e un Orso d’Oro alla Carriera nell’ultimo festival di Berlino, ad essere insignito del Romics d’Oro Willem Dafoe, una delle star più eclettiche del cinema mondiale e un artista molto vicino anche al mondo di Romics. Nei suoi credits figurano blockbuster superomistici quali: Spider-man e Aquaman, film di genere quali Assassinio sull’Orient Express, John Wick e Platoon e performance di doppiaggio per Alla ricerca di Nemo, Death Note e I Simpsons.

E poi ancora mostre ed eventi speciali, Area Kids&Junior, Gran Galà del Doppiaggio, Cosplay Award e K-POP Constest Italia.

Per il programma completo e ulteriori informazioni vi rimandiamo direttamente al sito ufficiale di Romics www.romics.it

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.