Slumber – Il demone del sonno in blu-ray Limited Edition per Midnight Factory

Il mondo onirico è da sempre terreno fertile per il cinema horror, grazie alla possibilità di scatenare la fantasia più macabra e surreale per dar vita alle paure più recondite e ancestrali dell’essere umano. Freddy Kruger, il mostro più amato della cultura pop, ne è solo un esempio e adesso una nuova entità soprannaturale và ad alimentare il genere fornendo allo spettatore un motivo in più per non dormire la notte. Slumber – Il demone del sonno arriva in home video grazie a Midnight Factory che distribuisce il film nella sempre pregevole Limited Edition Blu-ray + Booklet.

Diretto dall’esordiente Jonathan HopkinsSlumber – Il demone del sonno prende ispirazione da un fenomeno reale, le cosiddette paralisi del sonno, ovvero un disturbo che causa in chi ne soffre l’impossibilità di muoversi dal letto poco prima di svegliarsi o nei primi momenti di sonno, pur essendo cosciente; un disturbo studiato dalla scienza ma avvolto ancora da un alone di mistero che ha fatto in modo che si scatenassero teorie paranormali su tale fenomeno. Ed è proprio a quest’ultimo aspetto che si è ispirato Hopkins, anche sceneggiatore insieme a Richard Hobley, cucendo attorno alla vicenda un chiaro alone soprannaturale fin dal prologo, in cui assistiamo alla tragica morte del piccolo Liam di cui è testimone sua sorella Alice. Molti anni dopo, Alice (Maggie Q) è diventata dottoressa e si occupa di disturbi del sonno in una struttura specializzata, dove le si presentano i Morgan, una famiglia affetta interamente da disturbi notturni, in particolare il piccolo Daniel, sonnambulo e vittima di sempre più frequenti paralisi del sonno. Alice trova un parallelismo tra il caso di Daniel Morgan e quello di cui soffriva il suo fratellino, sospettando che in realtà questi disturbi siano generati da un’antica creatura che si nutre della linfa vitale dei bambini mentre dormono.

Poche situazioni realmente “spaventose”, l’insistito inserimento delle opere di Johann Heinrich Füssli (senza che questo abbia però un reale motivo nella vicenda), una buona gestione degli effetti sonori, qualche momento ironico fuori luogo, un paio di scene raccapriccianti con protagonisti i denti e una Maggie Q molto brava e in grado di reggere interamente sulle sue spalle il film. Questo è Slumber – Il demone del sonno, un “innocuo” horror che sa intrattenere ma sicuramente non lascerà il segno nonostante l’interessante assunto di base.

L’edizione Blu-ray messa sul mercato da Midnight Factory, che ricordiamo essere una costola di Koch Media, si adagia sugli ormai collaudati canoni dell’etichetta e dunque il prodotto non si sottrae a quell’accattivante estetica – pronta a far la gioia dei collezionisti più esigenti – che prevede una doppia cover cartonata per il supporto e l’immancabile booklet argomentativo custodito all’interno. Il solito, in poche parole, ma è un “solito” che ci piace sempre.

Venendo all’aspetto tecnico del supporto c’è davvero poco e niente da lamentare. Il quadro video, in formato 2.35:1, presenta un’immagine molto nitida ed attenta al dettaglio così come il reparto sonoro svolge molto bene il suo lavoro grazie ad una potente traccia in DTS-HD MA 5.1 sia per la versione inglese che per quella doppiata in italiano.

Ad essere un po’ sotto tono, questa volta, è il reparto dedicato ai contributi extra che ci appare abbastanza “magro”. Oltre al trailer del film, infatti, troviamo solamente un backstage (arricchito con interviste al cast tecnico e artistico) di 11 minuti.

Roberto e Giuliano Giacomelli

SLUMBER – IL DEMONE DEL SONNO di Jonathan Hopkins

Label: Midnight Factory per Koch Media

Formato: Limited Edition Bluray Disc (disponibile anche in DVD)

Video: 2.35:1 (16:9)

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD Master Audio, Inglese 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: Italiano

Extra: Trailer, Backstage

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.