Archivio tag: cate blanchett

Lo Hobbit – La Battaglia delle Cinque Armate: on line il trailer italiano!

E’ stato diffuso ieri sera, dopo essere stato presentato in anteprima mondiale a Comic-Con di San Diego, il primo trailer del capitolo conclusivo de Lo Hobbit, ovvero La Battaglia delle Cinque Armate.

La conclusione della trilogia di Peter Jackson arriverà nei nostri cinema il 17 Dicembre distribuito da Warner Bros e quello che stiamo per mostrarvi è la versione estesa del teaser “assaggio” di soli 15 secondi che era stato diffuso dalla produzione due giorni fa.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Dragon Trainer 2: nuova featurette dal cartoon DreamWorks!

DreamWorks Animation ha diffuso online una nuova featurette per Dragon Trainer 2 (How to Train your Dragon 2), atteso sequel del fortunato cartoon del 2010 in arrivo a Ferragosto nelle sale italiane.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Cenerentola: teaser trailer e poster del film con Cate Blanchett

Dopo Biancaneve, Alice e la Bella Addormentata, anche Cenerentola si unisce al gruppo delle principesse Disney pronte a tornare sul grande schermo in carne e ossa! Sull’account ufficiale Twitter DisneyStudiosIt, con l’hashtag #LaScarpettaDiCenerentola, sono stati presentati il primo teaser poster e il teaser trailer del film live action, diretto da Kenneth Branagh, dedicato alla bella e sfortunata fanciulla protagonista del capolavoro d’animazione del 1950.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Da Allen a Veronesi: Blue Jasmine e L’ultima ruota del carro per Warner Home Video

Se siete in vena di una commedia che non sia la solita commedia, Warner Home Video ha indubbiamente quello che fa al caso vostro. La scelta è doppia: da una parte c’è l’ultima commedia sofisticata che porta la firma di Woody Allen, dall’altra, se avete il palato che predilige qualcosa di più “italiano”, c’è il film di Giovanni Veronesi che potrebbe fare al caso vostro. Finalmente disponibili per il mercato dell’home video Blue Jasmine e L’ultima ruota del carro.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Oscar 2014: i vincitori!

Si è conclusa da poche ore l’86° edizione degli Academy Awards, la lunga cerimonia che assegna i premi Oscar ai migliori film dell’annata nella cornice dello sfarzoso Dolby Theatre di Los Angeles.

Con una spumeggiante conduzione affidata alla show-woman EllenDeGeneres, che ha intrattenuto gli ospiti e gli spettatori con battute, travestimenti, pizze a domicilio e inediti selfie prontamente twittati, la notte degli Oscar 2014 si è svolta rispettando il più possibile le previsioni e i pronostici.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Monuments Men, la recensione

Il Premio Oscar George Clooney porta sul grande schermo la sua quinta fatica da regista, Monuments Men, tratto dal best seller Monuments Men. Eroi alleati, ladri nazisti e la più grande caccia al tesoro della storia di Robert M. Edsel, e interpretato, oltre che dallo stesso Clooney, da un cast stellare: i Premi Oscar Cate Blanchette, Jean Dujardin e Matt Damon e i mitici Bob Balaban, John Goodman e Bill Murray.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)

Woody Allen sulle accuse della figlia adottiva : “Affermazioni false e vergognose”

Il regista americano Woody Allen ha risposto sulle pagine di Mother Jones alle accuse di abusi sessuali, mosse nei suoi confronti dalla figlia adottiva Dylan Farrow, definendole «false e vergognose».
Facciamo un passo indietro: Dylan Farrow, oggi 28 anni, adottata da Woody Allen e Mia Farrow negli anni Ottanta, ha scritto una lettera aperta al New York Times nella quale dichiarava che Allen avrebbe abusato sessualmente di lei quando aveva appena 7 anni. Nella lettera, dettata dalla volontà di rompere la solidarietà e l’affetto di Hollywood per l’uomo che le ha rovinato la vita, si legge: “Mi condusse in un angolo buio della casa in Connecticut e mi assalì sessualmente. Mi disse di stendermi pancia a terra e di giocare con il trenino di mio fratello. Poi abusò sessualmente di me, sussurandomi che ero una brava ragazza, che era il nostro segreto, promettendomi che sarei andata con lui a Parigi e sarei stata una star nei suoi film. […] Ricordo che fissavo il trenino elettrico, cercando di concentrarmi sui cerchi del suo percorso. Ancora oggi non riesco a guardare i trenini elettrici. […] Per quanto ho memoria mio padre mi ha fatto cose che non mi piacevano. Queste cose accadevano regolarmente, e spesso, ed erano così abilmente nascoste a mia madre – lei mi avrebbe protetto se avesse saputo – che pensavo fosse normale. […] Il fatto che l’abbia fatta franca mi ha perseguitato durante tutta la mia giovinezza. Ero travolta dal senso di colpa per avergli lasciato avvicinare altre bambine“.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

GOLDEN GLOBES 2014 : ecco tutti i vincitori

In quel di Hollywood, i prestigiosi Golden Globe Awards, assegnati annualmente dal 1944 ai migliori film e, dal 1956, programmi televisivi, hanno portato grande soddisfazione anche in casa nostra. Infatti, se American Hustle di David O. Russell è la pellicola più premiata e 12 Years a Slave è il Miglior Film Drammatico dell’anno, è La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino ad aggiudicarsi un meritato riconoscimento come Miglior film straniero. Il film, magistralmente interpretato dal Toni Servillo, ha sgominato concorrenti del calibro di La vita di Adele, vincitore a Cannes, rendendo più reale la possibilità di una candidatura anche ai Premi Oscar (per i quali Sorrentino ha già superato la prima selezione).
Diamo un’occhiata ai nomi dei vincitori per ogni categoria dei Golden Globes 2014, seguiti dalle nomination:

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Blue Jasmine, la recensione

Il tenore di vita della sofisticata quarantenne Jasmine (Cate Blanchett, alla sua prima collaborazione con Woody Allen) è quello della tipica principessa di Park Avenue: è la moglie di un uomo ricco e di successo (Alec Baldwin) e trascorre le proprie giornate tra shopping con le amiche, feste lussuose e incantevoli gite fuori porta.

Il suo scintillante e opulento universo, tuttavia, si dissolverà senza alcun preavviso in una bolla di sapone – travolgente quanto una valanga – nel momento in cui scoprirà che il marito, oltre ad essere patologicamente fedifrago, altri non è che un truffatore.

Disperata, reduce da un brutto esaurimento nervoso e senza più nemmeno uno spicciolo in tasca, Jasmine si ritroverà costretta a fare, per la prima volta in vita sua, i conti con la dura realtà. Raccattate le sue cose (in valigie rigorosamente griffate) e abbandonata l’amata Fifth Avenue, si trasferirà a San Francisco, nel modesto appartamento della fricchettona e indipendente sorella Ginger (Sally Hawkins).

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +9 (da 9 voti)

“Lo Hobbit – la Desolazione di Smaug” : nuovi character poster italiani

Ecco a voi i nuovissimi character poster italiani dell’attesissimo secondo capitolo della trilogia cinematografica dedicata al libro The Hobbit, di J.R.R. Tolkien .

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)