Archivio tag: Charlize Theron

The Old Guard, la recensione

Dalla miniserie a fumetti di Greg Rucka e Landro Fernandez, The Old Guard, Skydance Media e Netflix traggono un omonimo film che ha tanto il sapore del primo capitolo di una probabile saga, una origin story che mostra però il fiato molto corto e non invoglia a immergersi a lungo termine in quella che dovrebbe essere la risposta Netflix ai blockbuster fumettistici Marvel e DC.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Bombshell – La voce dello scandalo, la recensione

Un anno prima che esplodesse il caso Weinstein e che sorgesse il movimento #metoo, che ha reso pubbliche alcune deplorevoli “abitudini” di uomini di potere, un caso analogo aveva gettato un polverone sul mondo della tv americana e questo scandalo rispondeva al nome di Roger Ailes.

Chi è Roger Ailes? Una domanda legittima, visto che il suddetto scandalo non interessò l’opinione pubblica internazionale tanto quanto quello Weinstein e, nonostante le coincidenze con il ben più celebre scandalo, si spense nell’arco di alcuni mesi pur innescando una miccia che da lì a poco avrebbe fatto esplodere la questione degli abusi sessuali nei luoghi di lavoro.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Non succede, ma se succede…, la recensione

Forse gli spettatori più giovani non conoscono Mr. Smith va a Washington (1939) di Frank Capra, premiato con un Oscar al soggetto (si, all’epoca c’era l’Oscar per il soggetto!), omaggiato dai Simpson in una ormai leggendaria puntata con Mel Gibson e antesignano di una serie tv della ABC andata in onda nei primi anni ’60. Nel film di Capra, James Stewart era la pedina in mano a un gruppo di politicanti disonesti intenzionati a costruire una diga per scopi di speculazione economica. Ma il signor Smith, invece, portava avanti un disegno di legge per fare tutt’altro, mettendo i bastoni tra le ruote ai senatori che lo stavano supportando e scatenando le loro ire, con conseguente ripicca e macchina del fango ai danni dell’onesto neo-politico. Gli sceneggiatori Dan Sterling e Liz Hannah riprendono di fatto proprio il soggetto di Mr. Smith va a Washington e lo adattano ai nostri tempi, ribaltandone i sessi e abbracciando il linguaggio della satira di costume con piglio politicamente scorretto. Il risultato è Non succede, ma se succede… (in originale Long Shot) e ad interpretarlo sono stati chiamati Charlize Theron e Seth Rogen.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Tully, la recensione

Marlo (Charlize Theron) è l’esausta mamma di un primogenito problematico, una curiosa ragazzina e un’impegnativa neonata.
Completamente assorbita dai doveri familiari, trascorre le proprie giornate tra colloqui con insegnanti, pannolini e fornelli, sotto l’occhio distratto di un marito (Ron Livingston) troppo concentrato sul lavoro per darle sostegno.
Inevitabilmente, la mancanza di riposo e l’esorbitante peso delle responsabilità condurrà Marlo sulla soglia dell’esaurimento, al punto da convincerla ad accettare il consiglio, dapprima respinto con decisione, del fratello radical chic: assumere una tata notturna. Questa Mary Poppins crepuscolare, una fresca e energica ragazza di nome Tully (Mackenzie Davis), avrà il compito di passare la notte a badare alla bebè e assicurarsi che Marlo si goda il suo meritato sonno ristoratore.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +9 (da 9 voti)

Charlize Theron e la sua fenomenale Atomica Bionda in Blu-ray Disc!

Niente giri di parole fini a sé stessi. La realtà è una sola: Atomica Bionda, diretto da David Leitch ed interpretato dalla bravissima e bellissima Charlize Theron, è l’action dell’anno! Bisogna riconoscere che negli ultimissimi anni il cinema action (soprattutto americano) sta andando incontro ad una nuova età dell’oro, grazie ad una generazione di giovani registi che sta rifondando il cinema d’azione cominciando proprio dalla base: la gestione dell’azione. David Leitch, ex stuntman e co-regista di John Wick nonché firma dell’imminente sequel di Deadpool, è attualmente uno dei più quotati action-director dell’attuale panorama cinematografico e un film come Atomica Bionda né dimostra rapidamente il perché. Se lo avete perso in sala (grosso sbaglio!) adesso potete recuperarlo grazie all’edizione Blu-ray disc messa sul mercato da Universal Pictures Home Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Atomica Bionda, la recensione

C’è una generazione di giovani registi che sta rifondando il cinema action cominciando dalle sue basi: la gestione dell’azione. Matthew Vaugh, Edgar Wright, Gareth Evans, Chad Staheski e David Leitch, solo per fare alcuni nomi, sono i nuovi Walter Hill e George Miller, cresciuti a pane e coreografie forsennate, capaci di infondere una particolare personalità a opere che, sulla carta, non avrebbero un appeal troppo forte proprio perché è l’azione a fare la differenza. Ed è grazie a questi “eroi” e a una serie di film dal grande impatto spettacolare prodotti in questi ultimissimi anni che possiamo tranquillamente affermare che il cinema action (soprattutto americano) sta incontrando una nuova età d’oro.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 4 voti)

Il tuo ultimo sguardo, la recensione

Una star cinematografica di fronte ai drammi della guerra rimane pur sempre una diva. A dieci anni di distanza da Into The Wild, Sean Penn ritorna dietro la macchina da presa con Il Tuo Ultimo Sguardo e sceglie l’ex moglie Charlize Theron come protagonista assoluta della pellicola (i due si sono separati dopo la fine delle riprese).

Sullo sfondo di una Liberia distrutta dalla guerra, Miguel, un medico impegnato in una missione d’aiuto sanitario, e Wren, direttrice di un’organizzazione umanitaria, si incontrano e si innamorano. Nell’arco degli anni, cercheranno di far sopravvivere il loro sentimento nato in condizioni di grande sofferenza.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 4.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

IL GRANDE CINEMA FANTASY UNIVERSAL: IL CACCIATORE E LA REGINA DI GHIACCIO IN HOME VIDEO

Universal Pictures ci regala viaggio nel mondo della fantasia grazie alle sue uscite home video.

Un blockbuster fantasy uscito in sala la scorsa primavera è ora disponibile finalmente in tutti i formati home video Il Cacciatore e la Regina di ghiaccio, sequel del fortunato Biancaneve e il Cacciatore, che per l’edizione casalinga arriva nell’inedita versione estesa mai vista al cinema.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio, la recensione

Nel 2012 esplose improvvisamente la Biancaneve-mania, legata al fatto che i diritti di sfruttamento cinematografico dei personaggi erano stati liberati dalle grinfie della Disney. Nell’arco di pochi mesi, infatti, arrivarono nei cinema un Biancaneve con Julia Roberts nei panni della madrina cattiva, molto orientato a un pubblico di bambini e fedele alla fiaba d’origine, e Biancaneve e il cacciatore, con Kristen Stewart nel ruolo della protagonista e più indirizzato a un pubblico adolescenziale, con pesanti virate dark. La sfida tra le due cine-fiabe fu stravinta da Biancaneve e il cacciatore, con risultati economici anche ben maggiori alle aspettative, ecco dunque che la Universal Pictures mette in cantiere un fantomatico sequel.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

George Miller su un possibile spin-off di Mad Max: Fury Road

Mad Max: Fury Road, quarto riuscitissimo capitolo della saga post-apocalittica creata da George Miller, è stato una delle più gradite sorprese del 2015, eletto a miglior film dell’anno anche dalla nostra redazione nell’insieme delle Top 5 di fine anno (qui le classifiche). Il regista e la Warner Bros. hanno già annunciato che un quanto capitolo è in cantiere, ma Miller ha rivelato durante un’intervista a Entertainment Weekly che non gli dispiacerebbe raccontare la storia di un altro personaggio visto proprio in Fury Road.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)