Archivio tag: clint eastwood

Il corriere – The Mule e Domani è un altro giorno disponibili in home video

Indubbiamente notevoli le recenti uscite home video a marchio Warner Bros Home Entertainment che ci propone a mo’ di doppietta due opere straordinarie passate in sala ad inizio anno (nel mese di febbraio). Due film diversissimi, per stile, tematica e provenienza geografica, eppure accomunati dalla medesima volontà e capacità di riuscire a raccontare storie dall’alto tasso di drammaticità in modo leggero e a tratti persino brillante. Stiamo parlando dell’entusiasmante Il corriere – The Mule, l’ultima fatica dell’immenso Clint Eastwood, e della dramedy con Marco Giallini e Valerio Mastandrea Domani è un altro giorno.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il Corriere – The Mule, la recensione

Una volta si diceva che la vecchiaia rende le persone più sagge, ma stando a quanto ci mostra il cinema degli ultimi tempi questa regola sembra ormai un vetusto optional, un epitaffio al cambio generazionale avvenuto in tempi non sospetti. Dopo aver assistito, infatti, alle scorribande criminali di un rapinatore di banche in cerca di redenzione con Old Man & the Gun, che ha segnato l’addio alle scene di Robert Redford, un’altra immensa gloria della Hollywood neoclassica esplora territori di criminalità senile, Clint Eastwood che con Il corriere – The Mule ci dà un altro bellissimo film che ricorderemo sicuramente negli anni.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Ore 15:17 – Attacco al treno, la recensione

Il prolificissimo Clint Eastwood ha ormai dimostrato una particolare predilezione per il racconto di storie vere, incredibili vite messe al servizio della settima arte. Dal capitano degli Springboks François Pienaar, protagonista di Invictus, al cecchino della Guardia Nazionale Chris Kyle su cui è basato American Sniper, passando per la carismatica figura di J. Edgar Hoover a cui è dedicato il film del 2011 e il pilota di aerei linea Chesley Sullenberger protagonista di Sully. In maniera sempre differente, il buon Clint ha raccontato gli eroi, persone che hanno contribuito alla grandezza di una Nazione (che non è essenzialmente l’America), hanno salvato vite e si sono contraddistinte nella Storia. Un preciso percorso creativo nella seconda giovinezza artistica del Clint Eastwood regista, a cui oggi si aggiunge un nuovo titolo, Ore 15:17 – Attacco al treno.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Sully, il “Miracolo sull’Hudson” di Clint Eastwood in Blu-ray Disc

Presentato con successo come film d’apertura all’ultimo Torino Film Festival e sbarcato nelle sale italiane lo scorso autunno, Sully è il bellissimo nuovo film di un grande artista, Clint Eastwood, che da pochi giorni è disponibile anche in home video grazie a Warner Bros., che lo distribuisce in DVD, Blu-ray Disc e 4K Ultra HD.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Sully, la recensione

Il primo pezzo da novanta presentato al Torino Film Festival è stato l’ultima opera di Clint Eastwood, Sully, incentrato sulla storia vera del pilota Chesley ‘Sully’ Sullenberger che nel 2009, in seguito a un grave guasto aereo, compì uno straordinario ammaraggio sul fiume Hudson salvando tutti i 155 passeggeri del velivolo.

Insomma un vero eroe americano, uno di quegli stoici personaggi che piacciono tanto al buon vecchio Clint, quelli che ricalcano un po’ il modello dei cowboy solitari di una volta. Ma ecco che, come al solito, Eastwood riesce a stupirci. Il film non tratta della straordinaria impresa del capitano “Sully” ma di tutto quello che ne è venuto dopo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Al Margutta RistorArte, PierBo presenta OUT OF HERE

Una nuova mostra per Il Margutta RistorArte, curata da Francesca Barbi Marinetti e organizzata da Tina Vannini, per raccontare tutto l’amore dell’universo: Out of here – gli alieni e le passioni di PierBo in mostra al Margutta RistorArte. Sono 27 i quadri in mostra, più un diario sfogliabile posto su un leggio. La mostra, ad ingresso libero, durerà sino al 15 marzo.
Un’esplosione geniale di colori, idee, messaggi, emozioni, provocazioni e oggetti stranamente attaccati alle tele che sfidano la forza della gravità. Si presenta così, in poche parole, la mostra di PierBo Out of Here, inaugurata presso gli spazi espositivi de Il Margutta RistorArte di Roma.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

American Sniper, la recensione

A 84 anni suonati, Clint Eastwood continua imperterrito il suo cammino cinematografico in veste di regista. Appeso al chiodo il ruolo di attore con il magnifico Gran Torino, l’indimenticabile interprete della leoniana “trilogia del dollaro” si sta dedicando con molta prolificità alla regia, strada intrapresa nel 1971 quando esordì con il bellissimo thriller Brivido nella notte.

Dopo la commedia gangsteristica-musicale Jersey Boys, arrivata nei cinema lo scorso giugno, tocca ora al genere bellico, già frequentato in passato da Eastwood con Gunny e il dittico Flags of our Fathers e Lettere da Iwo Jima. Con American Sniper l’ex Ispettore Callaghan ha fatto un altro centro.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Jersey Boys, il Blu-ray Disc

Un insospettabile Clint Eastwood, che ci ha abituato a storie drammatiche, violente, ricche di pathos, ha mostrato quest’anno di avere una vena brillante, leggera, capace di far muovere a ritmo di musica anche lo spettatore più duro e legato al cinema hard boiled. C’è riuscito con Jersey Boys, il delizioso film che racconta la storia dei The Four Seasons, vera band che ha scalato le classifiche musicali negli anni ’50 e ’60 con i loro pezzi rock. Ora la Warner Bros. dà la possibilità a tutti gli spettatori di vedere o rivedere il bel lavoro di Eastwood grazie all’edizione home video di Jersey Boys, disponibile da fine novembre in DVD e alta definizione Blu-ray Disc.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Jersey Boys, la recensione

Il Premio Oscar Clint Eastwood, oggi arzillo ottantaquattrenne, torna dietro la macchia da presa e regala al pubblico una frizzante e travolgente commedia musicale, a ritmo dei successi del leggendario gruppo rock The Four Seasons. Jersey Boys, adattamento per il grande schermo del celebre musical vincitore del Tony Award, racconta senza ipocrisia la parabola altalenante di tre italoamericani di Newark (New Jersey): Tommy De Vito (Vincent Piazza), Nick Massi (Michael Lomenda) e il giovane Frankie Castelluccio (John Lloyd Young). Quest’ultimo, di giorno studia per diventare barbiere e la notte delizia squallidi club con la sua incredibile voce. Mentre i primi due, delinquentelli da strapazzo, continuano a entrare e uscire di prigione, Frankie, che può contare sulla protezione e la simpatia del boss locale Gyp DeCarlo (Christopher Walken), cambia il proprio cognome in ‘Valli’ e migliora di giorno in giorno le proprie. L’incontro del trio con il musicista e autore Bob Gaudio (Erich Bergen) sarà la scintilla decisiva dalla quale nasceranno i Four Seasons, che riscossero un successo straordinario negli anni Cinquanta e Sessanta grazie a canzoni come Sherry e Walk Like a Man.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +7 (da 7 voti)

Jersey Boys: trailer e poster italiani del musical di Clint Eastwood!

La Warner Bros. ha rilasciato il primo poster e il primo trailer italiani di Jersey Boys, il nuovo musical diretto dall’instancabile Clint Eastwood che debutterà nelle nostre sale il 18 giugno.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)