Archivio tag: dwayne johnson

Fast and Furious: Hobbs & Shaw, la recensione

Quando nell’ormai lontano 2013 il personaggio di Luke Hobbs fece capolino nella saga di Fast and Furious riscuotendo un enorme favore da parte degli spettatori, avevamo già capito che un nuovo membro si era stabilmente unito alla “famiglia”. Erano i tempi di Fast and Furious 6, a dar corpo allo strabordante agente del DSS c’era un Dwayne Johnson in costante ascesa, e in più momenti l’ex wrestler riusciva anche a rubare la scena ai colleghi più rodati della saga. Deckard Shaw anche entra scena nel sesto film del franchise, un colpo di coda geniale come scena post credits che annunciava la spietata ex-spia del MI6 interpretata da Jason Statham come vendicativa minaccia del film successivo. Ed è infatti in Fast and Furious 7 nel 2015 che Hobbs e Shaw si incontrano e scontrano per la prima volta, delineando una nuova coppia di avversari capaci di catturare l’attenzione per ben due film, ridefinendo anche le priorità di casting all’interno della saga action economicamente più fruttuosa di sempre.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Dwayne Johnson torna in Blu-ray disc nel vertiginoso Skyscraper.

In barba a tutti quelli che ancora lo considerano solo un attore “mena&spacca” adatto a film da visionare a cervello spento, bisogna riconoscere a Dwayne Johnson la capacità di costruire, film dopo film, una carriera molto coerente e soprattutto intelligente. Johnson, infatti, è quell’attore che è mancato da Hollywood per molti anni, il solo che si è dimostrato all’altezza di raccogliere l’eredità di un certo cinema action nato in America negli anni ’80 e che ha influenzato il genere in modo irreversibile. Terminato il periodo d’oro per star come Schwarzenegger, Stallone o Willis, Hollywood ha faticato a trovare il suo nuovo action-man. Con Dwayne “The Rock” Johnson, invece, quella tipologia di “divo” è tornata in auge e con lui anche quell cinema-giocattolo assolutamente irresistibile. Skyscraper è l’ultimissimo esempio e da qualche settimana è disponibile in home video grazie a Universal Pictures Home Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Rampage – Furia animale e Game Night – Indovina chi muore stasera? disponibili in Home Video

Giunti a fine estate, Warner Bros Entertainment arricchisce il proprio listino home video rilasciando due titoli molto appetitosi usciti in sala la scorsa primavera. Due film profondamente differenti, per stile ed intenti, eppure accomunati da un denominatore ben specifico: il gioco. Il primo titolo in questione è Rampage – Furia animale, monster-movie interpretato da Dwayne Johnson e tratto dall’omonimo videogame che spopolava nelle sale gioco durante gli anni ’80. Per tutti coloro che non amano i videogiochi e che preferiscono, al contrario, forme ludiche più classiche e aggregative come giochi da tavola o di società, arriva Game Night – Indovina chi muore stasera?, divertentissima commedia-action con Jason Bateman e Rachel McAdams. Questa volta il divertimento è assicurato!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Skyscraper, la recensione

Lo avevamo lasciato a San Diego, impegnato a difendere la città dal feroce attacco distruttivo di tre bestie giganti, adesso, a tre mesi di distanza da Rampage – Furia animale, torna nelle sale Dwayne Johnson con un nuovo adrenalinico film che prova a far dialogare – riuscendoci abbastanza bene – l’action  “muscolare” a cui la star ci ha abituati con il dramma catastrofico dai toni indubbiamente più seriosi. Stiamo parlando del vertiginoso Skyscraper.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Jumanji – Benvenuti nella giungla: dal grande schermo al blu-ray disc

Quella di Jumanji è la storia di un cult per ragazzi, un film che è riuscito a sopravvivere alla crescita del suo pubblico di allora e ai progressi della tecnologia che oggi ne fanno apparire gli effetti visivi datati. Perché Jumanji riusciva a parlare efficacemente al suo pubblico, grazie all’ottima gestione dei tempi cinematografici, alla storia coinvolgente e personaggi dal giusto appeal. Tutti elementi che ne hanno fatto, alla sua uscita nel 1995, un ottimo successo al botteghino e ancora oggi viene ricordato con piacere come una parentesi felice del fantasy cinematografico hollywoodiano. A distanza di 22 anni, Jumanji è tornato al cinema e non lo ha fatto con un’uscita evento del cult di Joe Johnson ma con un rischiosissimo sequel desideroso di svecchiare il concept di base capovolgendolo: se nel 1995 era la giungla ad essere catapultata nella civiltà, nel 2017 è il contrario!

Dopo aver sbancato i botteghini di tutto il mondo, Jumanji – Benvenuti nella Giungla arriva in Blu-ray Disc grazie a Sony Pictures Home Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Rampage – Furia animale, la recensione

Il ritorno del monster-movie sta portando Hollywood a una nuova golden age del cinema fantastico, come accadeva negli anni 50 e 60, quando creature mostruose generate da esperimenti governativi o provenienti da altri pianeti o dai luoghi più remoti della Terra scatenavano tutta la loro furia distruttiva contro l’umanità, distruggendo metropoli e generando terrore. In questi ultimi anni, da Cloverfield a Godzilla, passando per Monsters e Pacific Rim, senza tralasciare Kong, Jurassic World e in certo senso Transformers, i mostri stanno sfilando copiosi sul grande schermo, quasi tutti nati da grandi budget (e grandi profitti) come a dimostrazione che quella tendenza propria del b-movie di una volta è ora peculiarità dei blockbuster.

A questo assalto di mostri un po’ troppo cresciuti si aggiunge oggi un terzetto di animali mutanti di dimensioni spropositate: un gorilla albino, un lupo selvatico e un alligatore, minacciosi protagonisti di Rampage – Furia animale.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Jumanji: Benvenuti nella giungla, la recensione

Quella di Jumanji è la storia di un cult per ragazzi, un film che è riuscito a sopravvivere alla crescita del suo pubblico di allora e ai progressi della tecnologia che oggi ne fanno apparire gli effetti visivi datati. Perché Jumanji riusciva a parlare efficacemente al suo pubblico (ma anche agli adulti), ha i giusti tempi cinematografici, personaggi con cui è facile empatizzare e una storia coinvolgente; tutti elementi che ne hanno fatto, alla sua uscita nel 1995, un ottimo successo al botteghino e ancora oggi viene ricordato con piacere come una parentesi felice del fantasy cinematografico hollywoodiano.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Baywatch, la recensione

Chi non conosce Baywatch? Chi è che non ha visto, almeno una volta nella vita, i guardaspiaggia più famosi del mondo correre in slow-motion sulle assolate spiagge di Los Angeles?

Trasmessa per la prima volta nel 1989 dalla NBC, Baywatch rappresenta una delle serie televisive più importanti e famose degli ultimi vent’anni. Entrato nel Guiennes del primati come telefilm più visto al mondo e trasmesso praticamente in ogni continente, la serie creata dal vero guardaspiaggia Greg Bonann è diventata un autentico fenomeno di massa capace di segnare e influenzare intere generazioni. Adesso, dopo quattordici anni dall’ultimo appuntamento televisivo, si tenta la carta del revival con un film per il grande schermo che sappia rinnovare il prodotto nella forma e nel linguaggio. Il risultato? Un disastro totale!

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 2.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Fast and Furious 8, la recensione

Siamo giunti a quota 8. Un traguardo davvero importante per una saga d’azione che è seconda solo a quella di 007 in quanto a longevità. Sedici anni di corse, inseguimenti, rapine e famiglie che si formano per un franchise d’azione fondamentale e divenuto ormai di tendenza per un’intera generazione di spettatori. Però Fast & Furious 8 è anche il capitolo della svolta, quello capace di mettere alla prova la saga, perché dopo l’eccellente risultato ottenuto da Fast & Furious 7 era davvero difficile far di meglio; inoltre questo ottavo capitolo è anche il primo a dover concretamente affrontare l’assenza del coprotagonista Paul Walker, tragicamente scomparso durante le riprese del settimo film.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Oceania, la recensione

“Se puoi sognarlo, puoi farlo!”

Il motto del Signor Walt Disney continua a vivere e a dare i suoi frutti, non c’è che dire, ed Oceania si pone immediatamente come riflesso di questo pensiero tanto per i contenuti quanto per la sua concezione visiva. Il “sogno”, infatti, sembra essere il parente più stretto di quest’opera e proprio in un “sogno” si sente catapultato lo spettatore durante la visione di Oceania grazie ad una tale armonia e perfezione che aleggia su ogni singola componente del racconto e che lo accompagna dal primo all’ultimo minuto.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 10.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)