Archivio tag: film sull’omosessualità

La mia vita con John F. Donovan, la recensione

Rupert Turner è un bambino particolarmente maturo, sensibile e che sogna di fare l’attore. Vive da solo con sua madre Sam, che in un certo senso è anche la sua unica amica, e a scuola subisce spesso le angherie dei compagni che lo considerano “diverso” e lo deridono per le sue ambizioni. Rupert custodisce un segreto enorme di cui nessuno è al corrente, nemmeno sua madre. Da anni ormai, il bambino porta avanti uno scambio epistolare e di carattere squisitamente confidenziale con il divo americano del cinema e della tv John Donovan. Nelle lettere che John scrive a Rupert rivela quanto sia difficile vivere sotto i riflettori, essere un personaggio pubblico e dover nascondere il proprio “essere” per evitare il rischio di deludere ammiratori e fan. Una mattina come tante, in trepida attesa per l’arrivo di una nuova lettera di John, Rupert apprende dal notiziario che il suo amico di penna è stato ritrovato nel suo appartamento morto suicida. Sgomento, tristezza e solitudine attanagliano Rupert che si vede privato, improvvisamente, di quell’unica cosa che lo rendeva orgoglioso.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Carmen y Lola, la recensione

Siamo nelle periferie di Madrid. Paco (Moreno Borja) ha un banco di frutta e verdura che gestisce insieme alla moglie Flor (Rafaela Leon) e alla figlia sedicenne Lola (Zaira Morales). Una famiglia gitana, fiera delle origini e delle tradizioni ataviche da cui ha tratto abitudini di tipo patriarcale ed uno stile di vita che potremmo definire “integralista”.

Antiche usanze hanno plasmato i loro costumi fin dai tempi lontanissimi con regole non scritte ma ugualmente categoriche. Un regime talmente totalizzante da intimidire chiunque avesse mai cercato di cambiare le cose. Un ragazzo ed una ragazza devono sposarsi giovanissimi per poi procreare numerosi figli. La cultura scolastica passa in secondo piano. È sufficiente saper calcolare “il resto” per gestire un banco al mercato o, per le donne, lavorare preferibilmente come parrucchiere.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Disponibile in DVD La diseducazione di Cameron Post, il film trionfatore al Sundance Film Festival 2018

Vincitore del Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival 2018 e presentato nella sezione “Tutti ne parlano” della 13esima edizione della Festa del Cinema di Roma,  La diseducazione di Cameron Post va a rinverdire il sempre avvincente filone dei film sulla segregazione e, stavolta, trova un efficace mix nella tematica della scoperta dell’identità sessuale. Dopo una timida uscita nelle sale a ridosso della Festa del Cinema di Roma, per mano di Teodora Film, La diseducazione di Cameron Post arriva in home video (solamente su supporto DVD, purtroppo) attraverso i canali di CG Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)