Archivio tag: gary oldman

Venezia 76. The Laundromat

The Laundromat

Chi pensa che i Panama Papers siano cappellini di carta particolarmente ben fatti è caldamente invitato a guardare questo film. Chi sa cosa sono, lo guardi comunque.

Considerato “il più grande leak di informazioni della storia”, quella dei Panama Papers è una vicenda di frodi fiscali, società offshore, crediti, debiti, trust e un sacco di altra roba che chi non ha studiato economia ha tutto il diritto di non capire affatto. O forse no. Forse Soderbergh con questo film vuole convincerci che se tutti capissimo un po’ meglio questa “roba”, il mondo sarebbe un posto più sicuro.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 9.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +8 (da 8 voti)

Hunter Killer – Caccia negli abissi, la recensione

In seguito alla scomparsa del sottomarino Tampa Bay, hunter killer della Marina degli Stati Uniti disperso in acque russe, il Pentagono manda in ricognizione nelle profondità del Mare di Barents un secondo sottomarino, l’USS Arkansass, comandato dal Capitano Joe Glass. Quello che il Governo statunitense non immagina, però, è che in Russia è in corso un colpo di stato per il quale potrebbe essere individuato l’intervento americano come capro espiatorio. Così il retroammiraglio John Fisk invia su suolo russo anche un team di marines con la missione di evitare il golpe mettendo in salvo il presidente russo Zackarin.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 4.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

L’ora più buia, la recensione

Recente trionfatore ai 75esimi Golden Globes, dove si è aggiudicato il premio alla migliore interpretazione maschile grazie a Gary Oldman, L’ora più buia si appresta ad uscire anche nei cinema italiani il 18 gennaio, dopo una presentazione non senza pareri contrastanti all’ultimo Torino Film Festival.

La storia che ha voluto raccontare Joe Wright non è tra le più comuni, o meglio, al cinema e in letteratura lo è, ma lui ha deciso di inquadrarla da un punto di vista meno convenzionale. Perché in L’ora più buia non si racconta solo il salvataggio dei 400 mila soldati alleati in balia delle truppe tedesche a Dunkerque, ma si racconta come la celebre Operazione Dynamo sia stata pensata, direttamente dal gabinetto del Primo Ministro inglese. Dunque non un curioso esempio di ricorrenza tematica dopo Dunkirk di Nolan, ma un punto di vista alternativo sulla stessa vicenda, quasi uno spin-off, che ne fa un film di genere completamente differente.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Criminal, la recensione

Alcuni film diventano d’interesse comune per l’utilizzo che si fa degli attori e questo, spesso, accade quando troviamo un attore solitamente legato a ruoli positivi improvvisamente trasformato in un mostro. Succedeva, per esempio, al compianto Robin Williams quando interpretò il cattivo in Insomnia di Christopher Nolan (e ancora prima nel sottovalutato One Hour Photo), o di recente a Steve Carrel per il personaggio negativo di Foxcatcher. Ma ora la stessa cosa accade anche a Kevin Costner, che era già stato psicopatico nel thriller Mr. Brooks e ora si trasforma in un inedito antieroe in Criminal.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Venezia 72. Man Down

Presentato in gara nella sezione Orizzonti alla 72esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, Man Down del regista americano Dito Montiel non ha entusiasmato molti. In realtà, la pellicola, pur essendo pregna di imperfezioni, non è del tutto da condannare.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Child 44 – Il Bambino n. 44, la recensione

Nella Russia sovietica del 1953, la carriera e il prestigio di Leo Demidov (Tom Hardy), agente dell’MGB dal passato doloroso, precipitano rapidamente quando egli si rifiuta di denunciare la moglie Raisa (Noomi Rapace) come traditrice del regime. La coppia, pertanto, viene confinata nella squallida cittadina di Vosk dove, alleandosi con il Generale Mikhail Nesterov (Gary Oldman), inizierà a indagare su un misterioso serial killer di bambini, che potrebbe essere il responsabile anche della morte del figlio del collega e amico di Leo, Alexei. Riusciranno i protagonisti a risalire alla verità, malgrado lo zelo del regime – e, in particolare, del crudele agente Vasili (Joel Kinneman) – nell’insabbiare gli omicidi in nome dei dettami del regime stalinista, il cui motto è “non ci sono crimini in Paradiso”?

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +7 (da 7 voti)

Child 44 – Il bambino n. 44: Gary Oldman e Tom Hardy nel trailer!

Sono online, e visibili in calce, il primo trailer e il teaser poster di Child 44 – Il Bambino n.44, thriller diretto da Daniel Espinosa (Safe House) e interpretato da Gary Oldman e Tom Hardy.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Apes Revolution – Il Pianeta delle Scimmie, la recensione

A tre anni dal bellissimo prequel/reboot L’alba del pianeta delle scimmie, tornano i primati guidati dallo scimpanzé Cesare nel riuscitissimo Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie, che ci racconta l’inizio della guerra che metterà l’uomo e le scimmie uno contro l’altro, con la vittoria dei primati.

Era il 1968 quando Franklin J. Shaffner portava sul grande schermo Il pianeta delle scimmie, tratto dall’omonimo romanzo di Pierre Boulle. La storia del cinema di Fantascienza aveva un nuovo fondamentale tassello e le avventure dell’astronauta George Taylor, interpretato da un iconico Charlton Heston, erano destinate a fare scuola e ad entrare nell’immaginario collettivo per molte generazioni.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)

Apes Revolution – Il Pianeta delle Scimmie: la descrizione di 20 minuti in anteprima!

Pochi giorni fa, la 20th Century Fox ci ha invitati ad assistere in anteprima a un footage di 20 minuti dell’atteso Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie (Dawn of the Planet of the Apes), il sequel di L’alba del pianeta delle scimmie, che uscirà nei cinema il 30 luglio.

Accolti nella sala più grande della Casa del Cinema di Roma, abbiamo visionato un mix di scene tratte dal film diretto da Matt Reeves, alcune delle quali ancora da sottoporre a postproduzione e, pertanto, prive degli effetti visivi finali.   

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Star Wars: Episodio VII: Gary Oldman e Benedict Cumberbatch saranno due gemelli?

dopo i rumors che vi abbiamo segnalato in merito qualche giorno fa, torniamo ad aggiornarvi sull’eventualità che Benedict Cumberbatch e Gary Oldman entrino ufficialmente a far parte del cast di Star Wars: Episodio VII. La fonte è ancora MarketSaw, il primo sito che rivelò lo scoop dello scorso anno sull’accordo tra Disney e Lucas Film per la produzione di una nuova trilogia di Star Wars.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)