Archivio tag: idris elba

Fast and Furious: Hobbs & Shaw, la recensione

Quando nell’ormai lontano 2013 il personaggio di Luke Hobbs fece capolino nella saga di Fast and Furious riscuotendo un enorme favore da parte degli spettatori, avevamo già capito che un nuovo membro si era stabilmente unito alla “famiglia”. Erano i tempi di Fast and Furious 6, a dar corpo allo strabordante agente del DSS c’era un Dwayne Johnson in costante ascesa, e in più momenti l’ex wrestler riusciva anche a rubare la scena ai colleghi più rodati della saga. Deckard Shaw anche entra scena nel sesto film del franchise, un colpo di coda geniale come scena post credits che annunciava la spietata ex-spia del MI6 interpretata da Jason Statham come vendicativa minaccia del film successivo. Ed è infatti in Fast and Furious 7 nel 2015 che Hobbs e Shaw si incontrano e scontrano per la prima volta, delineando una nuova coppia di avversari capaci di catturare l’attenzione per ben due film, ridefinendo anche le priorità di casting all’interno della saga action economicamente più fruttuosa di sempre.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Molly’s Game, la recensione

Oggi a Hollywood il potere e l’influenza di uno sceneggiatore può essere pari o superiore a quello di un regista o un attore. Ce lo insegna Aaron Sorkin, che negli anni è diventato una vera istituzione per il cinema e la televisione made in USA, fino al suo esordio alla regia nel 2017 con Molly’s Game.

Il primo script importante firmato da Sorkin risale al 1992, Codice d’onore, il che lo porta a lavorare come script doctor per film del calibro di Shindler’s List, The Rock e Nemico pubblico. Una carriera tutta in ascesa che arriva alla serie tv West Wing – Tutti gli uomini del presidente, a cui segue un periodo buio fatto di droga, alcool e prigione.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 4.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

La torre nera: arriva in Blu-ray il fantasy tratto da Stephen King

Negli ultimi tempi, al cinema, si è tornati a parlare molto di Stephen King. Ciò è avvenuto grazie alla prima trasposizione sul grande schermo di It, uno dei romanzi più complessi e apprezzati del “Re del Brivido” che ha trovato giustizia sotto la firma di Andrés Muschietti. Poco più di due mesi prima, in pieno periodo estivo, un altro film tratto dagli scritti di King era uscito al cinema facendosi attendere con una certa impazienza. Era La Torre Nera, primo film ispirato all’omonima e lunga saga fanta-horror-western considerata l’opus magnum di Stephen King, un’epica lunga otto romanzi (ad oggi) che comprende al suo interno tutto l’universo kinghiano. Portare al cinema La Torre Nera non è stato semplice (si pensi che l’idea nasce nel 2007 da J.J. Abrams e Damon Lindelof) e tra mille cambi di programma che hanno fatto rimbalzare il progetto da una produzione all’altra, alla fine l’hanno sfangata Sony Pictures e Media Rights Capital con l’intento di dare vita ad un intero universo crossmediale che comprende (nelle speranze) una saga di film e una serie tv. Alla sua uscita in sala, La Torre Nera ha ricevuto un’accoglienza molto tiepida che potrebbe compromettere buona parte del disegno produttivo immaginato da Sony e Media Rights Capital. Adesso, sotto il marchio di Sony Pictures Home Entertainment, il film è disponibile sul mercato home video in un’appetitosa edizione Blu-ray disc davvero ricca di contenuti speciali.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il domani tra di noi, la recensione

La lunga e fruttuosa tradizione del survival-movie si rinnova e arricchisce di un titolo che tocca il filone in maniera tangente, Il domani tra di noi, infausto titolo italiano di The Mountain Between Us, tratto dall’omonimo romanzo di Charles Martin.

Per trasformare in immagini il melò di sopravvivenza che è diventato in pochi mesi in un best-seller è stato chiamato il palestinese Hany Abu-Assad, che abbiamo già conosciuto grazie al recente successo di The Idol, che è riuscito a cogliere con maggiore efficacia la componente avventurosa della vicenda in confronto a quella, più sacrificata, della storia sentimentale in itinere.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La Torre Nera, la recensione

Con l’uscita nei cinema de La torre nera si è tornato a parlare della cosiddetta “maledizione di Stephen King”, un’annosa constatazione che nasce all’indomani di buona parte delle trasposizioni cinematografiche (ma anche televisive) delle opere del celebre “Re del Brivido”. Malgrado l’indiscutibile qualità di molte sue opere letterarie, i film tratti da King spesso risultano deludenti se paragonati alla fonte e anche bruttarelli se presi a se. Soprattutto in anni relativamente più recenti, se escludiamo i film di Frank Darabont, Secret Window con Johnny Depp e la miniserie 22.11.63, difficilmente troveremo opere degne di nota e La torre nera, purtroppo, non solo si aggiunge alla lunga lista delle opere di gran lunga deludenti, ma va ad inserirsi anche nella lista dei brutti film a prescindere.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Star Trek Beyond, la recensione

A cinquant’anni dalla messa in onda del primo episodio (precisamente The Man Trap, l’8 settembre del 1966), Star Trek torna al cinema con il terzo film della nuova saga, rilanciata nel 2009 dal talentuoso J.J. Abrams e proseguita nel 2013 con Into Darkness – Star Trek. Abrams, però, impegnato con l’altra saga spaziale (Star Wars) ha ceduto il timone a Justin Lin e Star Trek Beyond, seppur rigorosamente coerente con la visione abramsiana, segue una strada personale che fonde la tradizione con un’impronta innovativa ancora più marcata.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Bastille Day – Il colpo del secolo, la recensione

Michael Mason (Richard Madden) è un giovane americano che vive a Parigi e sbarca il lunario come borseggiatore. Durante un’ordinaria serata di “lavoro” Michael ruba una borsa contenente a sua insaputa una bomba, atto che scatenerà una caccia all’uomo nei suoi confronti: per fortuna però viene arrestato e interrogato dall’agente della CIA Sean Briar (Idris Elba), il quale si rende subito conto dell’innocenza di Michael. I due si ritroveranno così a indagare insieme, in modo da riabilitare Michael e scoprire i veri colpevoli dietro la bomba.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Tanta azione nel nuovo trailer italiano di Star Trek: Beyond

La Paramount Pictures Italia ha anticipato l’uscita di Star Trek: Beyond al 21 luglio, un giorno prima dell’uscita statunitense, che avverrà quest’anno per celebrare il cinquantennale della creazione della saga ad opera del mitico Gene Roddenberry. Per annunciare questo cambio di data, la casa di distribuzione ha diffuso un secondo trailer italiano del film e un primo poster, che arrivano direttamente dal fan event svoltosi a Los Angeles qualche giorno fa.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La Torre Nera: il film si farà e McConaughey ed Elba saranno i protagonisti!

Sono mesi, anzi anni, che in quel di Hollywood tentano di trasporre al cinema o in tv il mastodontico lavoro fanta-western di Stephen King che risponde al nome di La Torre Nera, ma ora la conferma giunge da King stesso, che attraverso il suo profilo Facebook annuncia che il film è ufficialmente in produzione e ad interpretarlo saranno proprio i due attori di cui già si vociferava: Matthew McConaughey e Idris Elba.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Venezia 72. Beasts of No Nation

Primo sbarco al Lido per Cary Fukunaga, noto al pubblico per la regia della prima stagione della serie True Detective, ma anche per il buon adattamento di Jane Eyre con Mia Wasikowska e Michael Fassbender.

Fukunaga ci regala un film che ha per oggetto la guerra nell’Africa occidentale. La storia è quella di Agu, un bambino costretto a crescere anzitempo in un contesto di caos politico, in cui i ruoli si confondono. Agu ha nove anni e rimane sconvolto dagli orrori della guerra, fin da quando assiste al brutale omicidio del padre. L’incontro con il comandante dei mercenari, che lo porterà ad arruolarsi come bambino-soldato, sarà l’inizio di un incubo senza fine.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)