Archivio tag: léon

Lucy: trailer italiano e nuove immagini del thriller d’azione con Scarlett Johansson

Qualche settimana fa vi abbiamo mostrato (qui) il trailer internazionale di Lucy, il nuovo film di Luc Besson che avrà come protagonista femminile la bellissima Scarlett Johansson. Oggi rimpolpiamo la dose e vi mostriamo il trailer italiano del film, che uscirà nelle nostre sale il 25 settembre distribuito da Universal Pictures.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il primo trailer di LUCY, il thriller con Scarlett Johansson

Luc Besson sta per tornare al thriller d’azione, dopo la parentesi action-comedy di Malavita – Cose Nostre. Uscirà infatti il 25 settembre nei cinema italiani, distribuito da Universal Pictures, Lucy, con Scarlett Johansson e Morgan Freeman.

Oggi vi mostriamo il primissimo trailer del film.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Cose Nostre – Malavita, la recensione

Giovanni Manzoni è un “onesto” criminale della mafia newyorkese che viene inserito in un programma di protezione testimoni dopo aver testimoniato contro alcuni suoi colleghi. Per questo motivo Giovanni diventa Fred Blake e lui e la sua famiglia vengono trasferiti sotto mentite spoglie in un tranquillo paesello nel cuore della Francia, dove l’agente Stansfield li tiene sott’occhio. Ma per la famiglia Blake è dura sottrarsi alle vecchie abitudini e così sia lo stesso Fred, che si spaccia per uno scrittore, che sua moglie Maggie e i suoi figli Belle e Warren, si adattano alla nuova realtà a modo loro, facendosi rispettare come sono abituati. Ma quando i vecchi compari mafiosi riescono fortuitamente ad individuare Fred, per la famiglia Blake ci sarà una sanguinosa resa dei conti alla maniera di Cosa Nostra.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Stansfield (Léon)

NORMAN STANSFIELD

Il detective Norman Stansfield è, a prima vista, nel suo impeccabile completo beige, un uomo elegante e curato. È, inoltre, un tipo brillante; la sua passione quasi sacrale per la musica classica lascerebbe supporre che abbia una buona sensibilità artistica e sia, tutt’al più, un po’ eccentrico.

Tuttavia, dietro le apparenze si nasconde un vero e proprio maniaco omicida: un individuo corrotto, psicologicamente instabile e senza scrupoli. Stansfield, infatti, gestisce attraverso i suoi scagnozzi un traffico di sostanze stupefacenti e fa uso, a sua volta, di queste ultime.

Ha continui e violenti sbalzi di umore, soprattutto quando prende le sue strane pasticche (in genere un attimo prima di far fuori qualcuno), che gli causano inquietanti spasmi e l’allucinazione di ascoltare le note composte da Beethoween o Brahms.

Ogni cosa in lui è agghiacciante: la sua calma apparente, il modo in cui scrocchia i muscoli del collo, il suo sorriso. Il suo temperamento nervoso, ai limiti della bipolarità, lo fa apparire costantemente sul punto di esplodere in un accesso d’ira furibonda, circostanza che si verifica non di rado, e fa sì che ogni suo interlocutore si senta tremendamente in soggezione, se non terrorizzato.