Archivio tag: Liam Neeson

L’uomo sul treno – The Commuter, la recensione

I film con Liam Neeson, ormai, sono genere a se. Una magnifica declinazione del thriller/action che da una decina di anni riempie di spettatori le sale di mezzo mondo. Ed è incredibile come a 65 anni suonati, Neeson abbia trovato una seconda giovinezza artistica proprio in un genere fisico, solitamente appannaggio di nerboruti giovanotti. Eppure Neeson, faccia da cinema assoluta, è attualmente uno dei protagonisti più credibili dell’action “realistico”, nonché ormai sinonimo di qualità.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 6 voti)

Operation Chromite, la recensione

I film di guerra non moriranno mai. Questa è una delle poche certezze della vita e del mondo del cinema in particolare.

Passeranno gli anni e le generazioni, cambieranno le mode e i gusti del pubblico di ogni epoca, ma difatti le pellicole riguardanti vicende belliche resteranno sempre sulla cresta dell’onda.

Senza voler rispolverare la solita e stucchevole lista di titoli che hanno fatto epoca, alla quale solo quest’anno si sono aggiunti La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson e l’attesissimo nuovo lavoro di Christopher Nolan, Dunkirk, l’ultimo esempio di tale filone è rappresentato da Operation Chromite, nuova opera del regista asiatico John H. Lee che tratta l’affascinante storia della guerra tra Corea del Sud e Corea del Nord che coinvolse non soltanto i due popoli in questione, ma anche gli equilibri diplomatici di tutto il mondo. Un film di guerra in piena regola, spettacolare e dal plot molto rimato, anche se intriso di una vena nazionalistica e di una retorica bellica portata fino all’eccesso e quasi fastidiosa.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Sette minuti dopo la mezzanotte, la recensione

Questa storia incomincia come molte storie, con un ragazzo troppo grande per essere un bambino e troppo piccolo per essere un uomo…

Con questo singolare “c’era una volta”, il talentuoso J.A Bayona apre la sua nuova favola cinematografica e sin dai primi minuti torna a farci respirare quelle atmosfere, decadenti ma sognanti, che avevano contraddistinto il bellissimo The Orphanage, suo film d’esordio. Dopo la parentesi mainstream di The Impossibile, il regista spagnolo ci immerge in una nuova storia minimale che utilizza il fantastico, o meglio ancora la “favola”, per raccontare in realtà una storia drammatica fondata sulle più profonde paure che risiedono nell’animo di un bambino: la solitudine legata alla perdita dei propri genitori.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 9.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Silence, la recensione

Esistono due Martin Scorsese: da una parte c’è il guru del gangster movie, regista di capolavori come Quei bravi ragazzi e Casinò, dall’altra l’esteta della Fede, capace di segnare l’immaginario cinematografico con opere potenti come L’ultima tentazione di Cristo e Kundun. Il suo ultimo film, Silence, si inserisce in questa seconda categoria e sembra quasi un ideale trait-d’union tra le due precedenti pellicole, dal momento che affronta il tema della Fede trattando due religioni: il cristianesimo e il buddismo. Si tratta, però, di un’opera fortemente ambigua che costruisce una sorta di sfida, cristianesimo vs buddismo, che sconfina nell’ostinazione umana, nell’infinita stupidità di chi fa dell’ottusa prepotenza il proprio credo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

San Andreas e Run All Night: il cinema al cardiopalma di Warner Home Video

Nelle passate stagioni cinematografiche, Warner Bros ha saputo intrattenerci con due film dall’elevato tasso adrenalinico: San Andreas e Run All Night – Una notte per sopravvivere. Due action tout-court i cui protagonisti sono fra le maggiori icone dell’attuale cinema d’azione hollywoodiano: Dwayne Johnson e Liam Neeson. Entrambi i film, che hanno saputo farsi apprezzare da pubblico e dalla critica di settore, sono da poco disponibili in DVD con Warner Home Video.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Entourage, la recensione

Il fenomeno, non più così raro, dell’adattamento cinematografico di fortunate serie tv ha colpito anche Entourage, serie di otto stagioni, creata da Doug Ellin e targata HBO, coronata da un ottimo riscontro di critica e una manciata di Emmy. Tuttavia Entourage non ha evidentemente riscosso, presso il pubblico, l’incredibile e rivoluzionario impatto che ha consacrato Game of Thrones o Breaking Bad, tanto per citare due titoli a caso. La scelta di portare i fratelli Chase e i loro inseparabili amici sul grande schermo, pertanto, lascia istintivamente perplessi, a maggior ragione se si ricorda che l’ottava stagione si è conclusa ben cinque anni fa.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +7 (da 7 voti)

Run All Night – Una notte per sopravvivere, la recensione

È molto interessante analizzare la carriera di Liam Neeson che, dopo una gavetta capace di alternare produzioni indipendenti a blockbuster, si afferma nel cinema d’autore (Spielberg, Jordan, Scorsese, Scott) per trovare poi una dimensione personale nel cinema action. Il dato curioso è che quest’ultima fase, quella attuale, avviene quando l’attore irlandese è ormai sui sessant’anni, un’età in cui molti colleghi hanno avuto un processo diametralmente inverso.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Run All Night, il trailer italiano del nuovo action con Liam Neeson

Che Liam Neeson sia ormai diventato il nuovo action man del cinema americano è ormai appurato, vedasi anche l’incredibile successo riscosso negli Stati Uniti da Taken 3 – L’ora della vendetta, che uscirà anche nei nostri cinema l’11 febbraio. Ma qui vi parliamo di un altro thriller d’azione che lo rivede in collaborazione con il regista spagnolo Jaume Collet-Serra, con il quale ha già lavorato per i bellissimi Unkonw – Senza identità e Non-Stop, si intitola Run All Night – Una notte per sopravvivere e sarà nei nostri cinema il 30 Aprile distribuito da Warner Bros. 

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Un milione di modi per morire nel West, la recensione

L’allevatore di pecore Albert Stark (Seth McFarlane) passa le sue giornate tra pigre pascolate e monotoni incontri con la sua fidanzata Louise (Amanda Seyfried). Quando questa lo lascia, Albert si getta tra le braccia della misteriosa Anna (Charlize Theron), la quale gli insegna a sopravvivere nel mondo del West e a essere un vero cowboy, sviluppando nel frattempo una nuova relazione e fronteggiando le perfidie del nuovo fidanzato di Louise, Foy (Neil Patrick Harris).
Ma Albert ignora che la sua nuova fiamma è legata al violento Clinch Leatherwood (Liam Neeson), un fuorilegge dall’accento irlandese intenzionato a uccidere chiunque tenterà di rubargli la consorte.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Taken 3: Liam Neeson torna nel primo e adrenalinico trailer!

Liam Neeson, sovrano dell’action thriller contemporaneo, attualmente nelle nostre sale con La Preda Perfetta, si accinge a tornare nei panni dell’ex agente CIA Bryan Mills nel terzo capitolo della saga Taken, che continua a riscuotere un inaspettato quanto travolgente successo. In calce, sono disponibili il primo trailer e la locandina del sequel!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)