Archivio tag: marco bocci

Bastardi a mano armata, la recensione

Bastardi a mano armata

Nell’aria c’è un ritrovato appeal per il poliziottesco, o meglio, per il cinema di storie criminali declinate in uno sguardo puramente di genere. Potremmo attribuire questa rinata fascinazione al successo che negli anni ha riscosso la serie Gomorra e tutto quello che gli gravita attorno e probabilmente non sbaglieremmo, ma il passo successivo che stiamo vivendo è quello di un ritorno puro alle origini, a quel cinema crudo e verace ma con meno pretese di realismo, proprio come si faceva negli anni ’70. In questo inizio 2021 notiamo che Minerva Pictures sta insistendo su questa via sfruttando le proprietà intellettuali della loro library, prima dando un sequel – purtroppo per nulla riuscito – a Milano Calibro 9, ora rielaborando il concept di Vacanze per un massacro, sempre di Fernando Di Leo, per dar vita a un film tutto nuovo, Bastardi a mano armata.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Calibro 9, la recensione

Il trend del sequel tardivo aveva catturato l’attenzione del cinema italiano di genere all’inizio del terzo millennio, rimescolando le carte della commedia all’italiana con tentativi di rinverdire alcuni dei successi italiani del glorioso periodo a cavallo tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ’80. Possiamo citare, infatti, Febbre da Cavallo – La mandrakata, L’allenatore nel pallone 2, Eccezzziunale veramente – Capitolo secondo…me, Il ritorno del Monnezza, ma anche La Terza Madre, per cambiare genere, operazioni per lo più fallimentari che – Mandrakata a parte – ci hanno detto che rivangare successi del passato nel cinema italiano non è solo palesemente anacronistico, ma anche dimostrazione di difficile adattabilità alla contemporaneità produttiva per un format che funzionava 30 o 40 anni prima.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 4.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

L’11 Febbraio arriva sulle piattaforme TVOD Bastardi a mano armata

Sarà disponibile dall’11 febbraio sulle principali piattaforme TVOD Bastardi a mano armata, thriller adrenalinico diretto da Gabriele Albanesi, regista noto per gli horror a basso costo Il Bosco Fuori e Ubaldo Terzani Horror Show, e scritto dallo stesso Albanesi insieme a Luca Poldelmengo (Cemento armatoCalibro 9) e Gianluca Curti (Calibro 9). Al centro della storia, che vede un criminale appena uscito dal carcere recarsi in uno chalet di montagna e prendere in ostaggio i proprietari per recuperare una ricca refurtiva, Marco BocciFortunato Cerlino e Peppino Mazzotta.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Calibro 9: il sequel del capolavoro di Fernando Di Leo in streaming a febbraio

Calibro 9

Dopo essere stato presentato fuori concorso alla 38esima edizione del TFF – Torino Film Festival, approda sulle principali piattaforme TVOD Calibro 9, il nuovo film di Toni D’Angelo, regista del noir FalchiMarco BocciKsenia RappoportMichele PlacidoAlessio Boni e Barbara Bouchet sono i protagonisti di questa storia, che si propone di tracciare un ponte ideale tra il capolavoro di Fernando Di Leo, Milano Calibro 9 sulla malavita organizzata degli anni ’70, e il contesto criminale della ’ndrangheta di oggi.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

A Tor Bella Monaca non piove mai, la recensione

Roma. Tra i “casermoni” di Tor Bella Monaca vive Mauro, trentacinquenne, un uomo dal carattere mite e con un futuro che sembra offrirgli ben poche possibilità. Si barcamena come può tra lavoretti saltuari, portafoglio sempre vuoto e da qualche tempo anche senza l’amore, dal momento che Samantha, la sua fiamma di tutta una vita, ha deciso di lasciarlo per un uomo che potesse offrirle ben altre prospettive. Mauro vive con la sua famiglia e tutti i giorni, tra le difficoltà, deve cercare di sedare il carattere irruento di suo padre che sta per sfiorare l’esaurimento nervoso a causa di Ciro, un furbo commerciante che non gli paga l’affitto del locale da oltre un anno. In casa con Mauro c’è anche Romolo, il fratello maggiore, ex delinquente pentito e adesso determinato a mettere la testa a posto e farsi una famiglia. In uno scenario come questo, tra mille ingiustizie e situazioni precarie, tutto può cambiare quando alcuni amici di Mauro esternano la volontà di rapinare la mafia cinese. Ma il dilemma è solo uno: cattivi si nasce o ci si diventa?

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

L’esigenza di unirmi ogni volta con te, la recensione

“Odio gli ombrelli ed i poeti”, in queste parole si potrebbe riassumere la personalità di Giuliana, interpretata da Claudia Gerini nel film L’esigenza di unirmi ogni volta con te. Tratto dall’omonimo romanzo dello stesso regista, Tonino Zangardi, dal titolo difficilmente ricordabile, il film racconta la storia d’amore tra Giuliana, una cassiera di un supermercato, e Leonardo (Marco Bocci), un poliziotto dall’aria del bello e dannato. Ogni giorno, lui compra un panino con la mortadella nel supermercato dove Giuliana lavora e l’attrazione tra di loro è già alle stelle. Lui la salva durante una rapina nel supermercato ed è amore. La storia di passione travolgente porterà a sconvolgere due vite, due persone, la sicurezza di due routine quotidiane, un passato nascosto ed una vita noiosissima; tutta ottima poesia,  peccato che si concretizzerà in una delle sceneggiature più deboli degli ultimi mesi di cinema italiano.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 2.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Italo, la recensione

Che il migliore amico dell’uomo sia un asso vincente anche sul grande schermo, non è certo una novità. Basti pensare alla fortuna riscossa, presso grandi e piccini, dalle peripezie del gigantesco San Bernardo Beethoween nell’omonima serie di film o dal più recente Belle e Sébastien. Tuttavia, la straordinaria peculiarità delle pellicole incentrate sui nostri pelosi amici a quattro zampe è che spesso sono tratte da vicende realmente accadute. Eccoci, quindi, appassionarci alla struggente storia di Hachikō e commuoverci con Io & Marley. Ma non è tutto; grazie a Notorius Pictures, è approdato sui nostri schermi anche un altro fatto di cronaca, stavolta tutto italiano, con protagonista un cane. Siamo a marzo del 2009 quando, a Scicli (Ragusa), si verifica una tragica circostanza: un branco di cani randagi uccide un bambino. Questo portò all’allontanamento dalle strade di tutti i cani senza padrone, fin quando un meticcio color miele, ribattezzato dalla comunità Italo Barocco, non riuscì a superare la diffidenza e conquistarsi l’affetto degli abitanti del Paese.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +7 (da 7 voti)

Da Robert De Niro a Jodorowsky, passando per la Disney e il cinepanettone: le ultime dal nostro canale YouTube [VIDEO e FOTO]

Il canale YouTube di DarksideCinema.it, che potete raggiungere ed esplorare cliccando QUI, è continuamente aggiornato con le nostre video interviste, le conferenze stampa e tante novità sul mondo del cinema italiano e non. Oggi, a seguire, proponiamo un riepilogo, in ordine cronologico, dei filmati pubblicati nel corso dell’ultimo mese, che ha visto protagonisti celeberrime figure del panorama nostrano e internazionale. Ciascun filmato è accompagnato da una piccola fotogallery.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

Scusate se esisto, la recensione

Il titolo del nuovo film di Riccardo Milani si presta a facile ironia, visto che sembra quasi una timida ammissione di colpevolezza, ma si tratta di una battuta pronunciata dalla protagonista, incompresa lavoratrice che trova più di un ostacolo sulla sua strada professionale (e affettiva). E malgrado una locandina davvero poco accattivante, oltre che un’aria generale da commedia riempitiva di fine stagione, Scusate se esisto è forse una delle più gradevoli sorprese che ci giungono di questo periodo dal panorama italiano. Ma come giungiamo a questa conclusione?

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)