Archivio tag: Meryl Streep

Venezia 76. The Laundromat – Panama Papers

The Laundromat

Chi pensa che i Panama Papers siano cappellini di carta particolarmente ben fatti è caldamente invitato a guardare questo film. Chi sa cosa sono, lo guardi comunque.

Considerato “il più grande leak di informazioni della storia”, quella dei Panama Papers è una vicenda di frodi fiscali, società offshore, crediti, debiti, trust e un sacco di altra roba che chi non ha studiato economia ha tutto il diritto di non capire affatto. O forse no. Forse Soderbergh con questo film vuole convincerci che se tutti capissimo un po’ meglio questa “roba”, il mondo sarebbe un posto più sicuro.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 9.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +8 (da 8 voti)

Mamma mia – Ci risiamo!, la recensione

Bando ai preamboli, iniziamo col rispondere onestamente alle domande che la maggior parte degli spettatori, inevitabilmente, si pone sin da quando sente parlare per la prima volta del sequel di un film a lui caro. Sarà all’altezza del primo capitolo? Le mie aspettative (ammesso che debba riporne) verranno deluse? È il caso di investire (non) pochi euro per la proiezione in sala o meglio conservarli per un aperitivo con buffet? Offrire un feedback soddisfacente per tutti i gusti è un’impresa probabilmente impossibile, ma tenteremo di fornire qualche valida chiave di lettura.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +9 (da 9 voti)

The Post, la recensione

Con una delle carriere più longeve della storia del cinema, Steven Spielberg ritorna sui grandi schermi con la sua ultima fatica, The Post, accompagnato da due enormi attori come Meryl Streep e Tom Hanks che fanno a gara a chi è più bravo.

Una carriera infinita, dicevamo, ma anche assolutamente eterogenea che ha portato Spielberg a misurarsi con film di genere sempre diverso, senza fare quasi mai un passo falso. E un grande storyteller come lui non poteva che rendere The Post un film capace di piazzarsi tra i grandi classici del genere, affrontato con una modernità fuori misura.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 4 voti)

The Post: abbiamo incontrato Steven Spielberg, Tom Hanks e Meryl Streep

In occasione dell’uscita di The Post, che sarà nei cinema italiani dal 1° febbraio grazie a 01 Distribution, gli attori protagonisti Tom Hanks e Meryl Streep e il regista Steven Spielberg sono giunti in Italia per promuovere il film, per l’esattezza a Milano. Di seguito un resoconto dell’incontro stampa sul film che racconta l’incredibile storia che sta dietro la pubblicazione di alcuni documenti top secret sulle pagine del Washington Post nel 1971.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

RomaFF11: l’incontro con Meryl Streep

Insieme a Tom Hanks, Meryl Streep era l’ “Ospite” di questa undicesima Festa del cinema di Roma. Attesissima da uno stuolo di fan di ogni età che hanno preso d’assalto gli spalti del red carpet fin dalla prima mattina, Meryl Streep ha tenuto una masterclass nel pomeriggio del 20 ottobre in una gremita Sala Sinopoli dell’auditorium per sfilare poi sul carpet prima della proiezione del suo film in selezione ufficiale Florence Foster Jenkins; noi abbiamo avuto la possibilità di incontrare l’attrice in conferenza stampa e sono stati molti gli spunti di discussione che ne sono scaturiti. 

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Into the Woods, la recensione

Into The Woods è un film eccessivo. Troppo lungo, troppo cantato, troppo patetico, troppo incoerente, troppo da sopportare. Ma andiamo con ordine. Into The Woods è il “nuovo” musical del regista Rob Marshall e segue il filone delle rivisitazioni dei classici, triste moda a cui ha dato il via il già pessimo Alice in Wonderland di Tim Burton.

Il musical è firmato da Stephen Sondheim, già famosissimo per Sweeney Todd e West Side Story, solo per citarne alcuni, e tra i protagonisti vede Meryl Streep, Emily Blunt, James Corden, Chris Pine, Anna Kendrick, Johnny Depp, Lucy Punch, Christine Baranski, Frances de la Tour, Billy Magnussen, Tammy Blanchard, Tracey Ullman e Simon Russell Beale. Molti di questi nomi, insieme allo stesso regista e al compositore delle musiche, non sono certo dei novellini del genere, eppure Into The Woods vi porterà a desiderare di bucarvi da soli i timpani dopo già solo trenta minuti di pellicola. E ne dura ben 124!

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 4.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Into the Woods: un nuovo trailer e un mucchio di poster!

Into The Woods è l’attesissimo musical fiabesco targato Disney che, portando al cinema l’omonima opera teatrale, fonde alcune delle fiabe più amate dei fratelli Grimm, come Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Rapunzel e Jack e il fagiolo magico. Queste ultime, intrecciandosi, danno vita a una storia del tutto nuova, in cui un panettiere e sua moglie (James Corden e Emily Blunt), per sperare di poter avere un bambino, affronteranno mille peripezie per spezzare il maleficio di una perfida strega (Meryl Streep). Per ingannare l’attesa, date un’occhiata al nuovo trailer esteso e ai dieci poster diffusi dalla Disney e disponibili in calce.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Into the Woods: tutto il materiale sul fiabesco musical Disney con Johnny Depp, Maryl Streep ed Emily Blunt

Sono un po’ di anni oramai che il cinema e la tv hanno deciso di riportare in auge i celebri cartoni animati con cui tutti noi siamo cresciuti; per citarne qualcuno, Maleficent alias La Bella addormentata nel bosco, con una sensuale Angelina Jolie nei panni di Malefica, o ancor prima Once upon a time, una delle serie TV più amate degli ultimi tempi.

Quest’oggi è il turno di Into The Woods, una nuova pellicola firmata Disney rivisitazione in chiave moderna delle più amate fiabe dei fratelli Grimm, come Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Raperonzolo e Jack e il fagiolo magico, le quali si intrecciano con una storia del tutto nuova incentrata su un panettiere e sua moglie, sul loro desiderio di formare una famiglia e sul rapporto con la strega che ha gettato su di loro un maleficio.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Giver – Il Mondo di Jonas, la recensione

In un futuro imprecisato, l’umanità ha scelto di annullare le diversità tra le persone, così da evitare che possano scatenarsi conflitti e guerre. Le emozioni sono tenute costantemente sotto controllo, non esistono animali e gli esseri umani sono cresciuti nell’ordine e nell’educazione più ferrea, predestinati a specifici settori sociali e a un lavoro che li etichetterà a vita. In questo contesto vive Jonas, ormai prossimo al passaggio all’età adulta, cerimonia durante la quale riceverà la nomina per la professione che lo accompagnerà negli anni a venire. Con sua estrema sorpresa, Jonas viene nominato Custode delle Memorie dell’Umanità, una carica importantissima e di grande responsabilità che lo rende l’unico conoscitore del mondo prima dell’avvento del nuovo Ordine. Nel suo percorso di tirocinio presso il Donatore, che è attualmente Custode, Jonas scopre che il mondo non è in bianco e nero come lo conosce e che forse l’ordine precostituito ha negato troppe cose belle all’umanità.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 3 voti)

Oscar 2014: Ellen DeGeneres e il selfie dei record

La conduzione della 86esima notte degli Oscar da parte della spigliata e scoppiettante Ellen DeGeneres è stata promossa a pieni voti ma la simpatica presentatrice sta facendo parlar di sé anche per aver battuto un record piuttosto singolare… La anchor-woman, infatti, ha riunito un gruppo di superstar – del calibro di Meryl Streep, Brad Pitt, Angelina Jolie, Julia Roberts e Jennifer Lawrence – in un autoscatto che, nel giro di qualche minuto, è entrato con successo nella storia di Twitter.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)