Archivio tag: non aprite quella porta

La motosega di Leatherface torna a rombare: le edizioni Midnight Classics di Non aprite quella porta e Non aprite quella porta 2

Midnight Factory prosegue imperterrita nella creazione di un catalogo home video tra i più preziosi che un estimatore del cinema horror possa chiedere, fatto degli ultimi titoli cult provenienti dal mercato internazionale e dei più grandi capolavori del panorama horror del passato. A quest’ultima categoria appartengono le proposte della collana Midnight Classics, che negli ultimi sei mesi ha visto nascere limited edition ricchissime di extra di capolavori del calibro di L’armata delle tenebre, Carrie – Lo sguardo di Satana, Il tunnel dell’orrore e Il ritorno dei morti viventi. Questo mese, in tempo per un’idea regalo di Natale che farebbe felice ogni vero horrorfilo, arrivano in limited edition Non aprite quella porta e Non aprite quella porta 2.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Legami di sangue: le 10 famiglie più terrificanti del cinema horror

In occasione dell’uscita del film La casa delle bambole – Ghostland, il nuovo brutale horror di Pascal Laugier, nei cinema italiani dal 6 dicembre distribuito da Midnight Factory (etichetta di proprietà di Koch Media), vi proponiamo un breve (ma intenso) excursus attraverso le famiglie disfunzionali del cinema di paura.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Leatherface, la recensione

Arriva un momento in ogni grande saga horror in cui le idee finiscono. È una questione fisiologica: dopo 5, 6, 7 film, ci si comincia ad arrampicare sugli specchi. Qualcuno sceglie di far scontrare i villains rappresentativi del franchise con improbabili nemesi o tra di loro, qualcun altro si abbandona all’inevitabile remake e poi c’è chi esplora le origini con immancabili prequel. A quest’ultima soluzione ci sono passati un po’ tutti, da Freddy Krueger con sprazzi nel sesto film a Michael Myers nella versione di Halloween firmata da Rob Zombie, fino a Pinhead e i suoi cenobiti con frammenti di passato nel terzo e quarto film della saga di Hellraiser. All’appello mancano giusto due “mostri”, Jason di Venerdì 13, di cui però il passato lo conosciamo bene fin dal primo film attraverso flashback e racconti, e Leatherface di Non aprite quella porta, la cui storia è sempre stata un po’ fumosa a causa di un caotico andirivieni all’interno della saga, dove tra reboot, remake e sequel “traditori” si è riscritta di continuo la mitologia e l’albero genealogico.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)