Archivio tag: oscar 2020

Oscar 2020: resoconto della cerimonia e tutti i premi

Los Angeles, notte tra il 9 e 10 febbraio 2020, ore 5:25 italiane, circa. Si è fatta la Storia del cinema internazionale grazie alle 92^ edizione degli Academy Awards con l’assegnazione al film sudcoreano Parasite della statuetta come Miglior Film, dopo la vittoria dell’Oscar come Miglior Film Internazionale. È la prima volta che un film non in lingua inglese vince l’ambita statuetta di miglior film, nonché prima volta che un film di nazionalità sudcoreana non solo vince un Oscar, ma viene addirittura nominato!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Joker torna al cinema e arriva in DVD, Blu-ray e 4K UHD

Joker, il film diretto, co-scritto e prodotto da Todd Phillips, attualmente in corsa agli Oscar con 11 Nomination, già vincitore di 2 Golden Globe (Miglior attore protagonista in un film drammatico” per l’interpretazione di Joaquin Phoenix e “Miglior Colonna Sonora Originale” per il lavoro di Hildur Guðnadóttir) e del Leone D’Oro per il Miglior Film alla 76° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, a partire da oggi 6 febbraio torna al cinema ed arriva in DVD, Blu-Ray (che includerà film e contenuti speciali in alta definizione)e 4K UHD, oltre che per il noleggio in digitale.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Judy, la recensione

JUDY

Negli Stati Uniti Judy Garland è una celebrità senza eguali nonostante sia ormai scomparsa da 50 anni, un’icona immortale che ha legato il suo nome a più settori dello spettacolo essendosi distinta nel canto, nel ballo e nella recitazione (vincendo un Oscar nel 1940 e poi candidata per altre due volte). Uno status di celebrità che forse non è vissuto allo stesso modo al di fuori dei confini americani, anche se l’interprete del più famoso adattamento de Il mago di Oz e madre di Liza Minnelli ha guadagnato un posto d’onore nell’immaginario di ogni generazione. Inevitabile, dunque, in periodo da biopic compulsivo come quello che stiamo vivendo, che qualcuno scegliesse proprio la grande Judy Garland per raccontarne onori e glorie, ma anche rimpianti e momenti bui.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

1917, la recensione

1917 di Sam Mendes

6 aprile 1917, Nord della Francia. I caporali dell’8° battaglione Blake e Schofield sono incaricati dal Generale Erinmore di raggiungere il Colonnello Mackenzie del 2° Devon per consegnargli una lettera da cui dipendono le sorti di centinaia di soldati britannici. Armati di mappe, torce, pistole lanciarazzi, granate e solo pochi viveri, i due soldati devono attraversare la Terra di Nessuno in una corsa contro il tempo per salvare la vita a 1600 commilitoni diretti a un’imboscata nemica, tra i quali il fratello maggiore di Blake, tenete proprio del 2° Devon.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 9.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Jojo Rabbit, la recensione

Taika Waititi deve aver odiato i boy scout.

Un pensiero che sorge spontaneo osservando il piccolo Jojo (Roman Griffin Davis) alle prese con le insensatezze della Gioventù Hitleriana. Ma Jojo Betzler è disposto a sopportare ogni angheria, perché dalla sua ha un amico (immaginario) molto speciale: il Führer.

Waititi veste i panni di Adolf Hitler in Jojo Rabbit, una commedia lieve e grottesca, nella quale ogni risata è al servizio della crescita del protagonista. Non sono le gigionesche buffonerie di Waithitler a fare il film, quanto piuttosto la progressiva presa di coscienza di un bimbo appassionato di svastiche.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

Oscars 2020: tutte le nomination

Si sono svolte, in diretta sui social network e sul sito ufficiale degli Academy, le nomination dei 92° Academy Awards, o se preferite gli Oscar 2020. Ad annunciare le nomination dal Samuel Goldwyn Theatre di Beverly Hills gli attori John Cho e Issa Rae.

Con 11 nomination guida la lista Joker di Todd Phillips, già premiato come miglior film alla Mostra del Cinema di Venezia e vincitore di 2 Golden Globes. A seguire, ciascuno con 10 nomination, troviamo The Irishman di Martin Scorsese, C’era una volta a Hollywood di Quentin Tarantino e 1917 di Sam Mendes. Sono 6 le nomination che hanno guadagnato invece Storia di un matrimonio di Noah Baumbach, Jojo Rabbit di Taika Waititi, Piccole donne di Greta Gerwig, e Parasite di Bong Joon-ho. Seguono 4 nomination per Le Mans 66 – La grande sfida, 3 nomination per Bombshell, Star Wars: L’ascesa di Skywalker e Two Popes.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

TFF37. La Gomera

Il titolo scelto per rappresentare la Romania nella corsa all’Oscar per il miglior film straniero 2020 è La Gomera di Corneliu Porumboiu, che dopo essere passato in concorso a Cannes 2019 è stato incluso anche nella sezione Festa Mobile del 37° Torino Film Festival.

Un film che si apre con i migliori auspici, a cominciare dai bei titoli di testa che scorrono sullo schermo e sui quali leggiamo un nome importante tra i produttori: quello della regista tedesca Maren Ade, autrice del bellissimo Vi presento Toni Erdmann, un nome che è una garanzia e le aspettative non vengono certo deluse.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La vita invisibile di Eurídice Gusmão, la recensione

Due sorelle, Eurídice e Guida, vivono a Rio De Janeiro in un’epoca in cui l’istituzione “famiglia” é caratterizzata da un forte senso di patriarcato; siamo negli anni ’50, infatti. Fin dall’inizio veniamo indirizzati verso una precisa direzione. Quella battuta sibillina (pronunciata nella primissima scena) “Vieni, sta per piovere” sembra preludere chiaramente ai cambiamenti non solo climatici ma anche sociali che le giovani donne stanno per affrontare – o meglio – subire. Il percorso sarà lungo e periglioso ma ben raccontato da uno “script” che presenta pochi difetti.

Stiamo parlando del film La vita invisibile di Eurídice Gusmão, diretto da Karim Aïnouz e basato sull’omonimo romanzo di Martha Batalha. Dopo avere vinto nella sezione Un Certain Regard dell’ultimo Festival di Cannes, esce nelle sale italiane il 12 settembre distribuito da Officine UBU.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)