Archivio tag: recensione

Alien Outpost in Blu-ray: quando la fantascienza incontra il war movie

La fantascienza e il war movie sono due generi che, nonostante l’apparente distanza, sono spesso riusciti a convivere. Il pensiero non può che volare all’ormai lontano La guerra dei Mondi di Byron Haskin, prima trasposizione del romanzo di H.G. Wells arrivata nel 1953, ma anche a tutto il successivo cinema a base di mostri giganti vogliosi di distruggere ogni cosa (da Godzilla agli americanissimi Tarantola, Assalto alla Terra o I giganti invadono la Terra) che terminava sempre con l’intervento tempestivo dell’esercito per ripristinare l’ordine. Ma negli ultimi quindici anni circa il confine tra sci-fi e war movie sembra essersi assottigliato sempre di più fino a far nascere un nuovo filone che ibrida i due generi non solo nel contenuto ma anche nella messa in scena. Arriva sul nostro mercato con Koch Media, in blu-ray disc ma anche in DVD, Alien Outpost – L’invasione, un film diretto dal visual effects artist Jabbar Raisani che si fa testimone ed esponente di questa interessante forma di ibridazione cinematografica.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Gomorra – New Edition: in blu-ray la director’s cut del cult di Matteo Garrone

Gomorra, il film che nel 2008 ha definitivamente lanciato nell’olimpo dei grandi autori italiani Matteo Garrone, vincitore del Gran Premio della Giuria a Cannes nonché di 7 David di Donatello, 2 Nastri d’Argento, 5 statuette agli European Film Awards e il premio come miglior film straniero ai Satellite Awards, torna a nuova vita con una versione inedita curata dallo stesso regista. Gomorra – New Edition arriva in Blu-ray e DVD dal 15 aprile distribuito da Eagle Pictures in accordo con 01 Distribution e il 16 aprile sarà anche trasmesso su Rai3 in prima serata e in streaming e VOD su RaiPlay.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Bad Luck Banging or Loony Porn, la recensione

Fino a che punto può spingersi un’opera satirica per essere considerata geniale? Guardando Bad Luck Banging or Loony Porn (che in originale titola Babardeală cu bucluc sau porno balamuc e tradotto suona come La scopata sfortunata o uno stupido video porno) questo dubbio arriva legittimo perchè il nuovo film del rumeno Radu Jude, Orso d’Oro alla Berlinale 2021, lascia abbastanza interdetti e non tanto per la sua totale assenza di convenzionalità, quanto per il modo scelto per trasmettere il messaggio.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Nuevo Orden, la recensione

Michel Franco, dopo aver conquistato Cannes con Despues de Lucia (vincitore di Un Certain Regard nel 2012) e Chronic (Prix du Scenario nel 2015), sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia 2020, in concorso, con una distopia davvero interessante.

Ambientato in Messico, Nuevo Orden è la storia di un’ipotetica insurrezione popolare in cui membri dell’esercito e della classe più povera  sequestrano giovani abbienti per chiedere il riscatto alle rispettive famiglie.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Antebellum: in blu-ray l’horror politico che rievoca gli orrori dello schiavismo

La più grande onta per la storia degli Stati Uniti? Facile! Lo schiavismo.

Una pratica che ha avuto luogo negli stati del Sud fino al 1865 quando, grazie al XIII emendamento della Costituzione, ci fu finalmente l’abolizione e la proibizione della schiavitù. Eppure, nonostante siano passati oltre 150 anni dalla fine di queste barbarie, l’ombra dello schiavismo ancora si staglia negli incubi di generazioni di afroamericani che hanno le proprie radici bagnate nel sangue. Non è un caso, infatti, se oggi una buona fetta del cinema americano di genere che sceglie la tematica razziale come argomento principale faccia irrimediabilmente riferimento a quell’epoca e a quelle pratiche barbare, come accade anche in Antebellum, primo lungometraggio firmato dal duo Gerard Bush e Christopher Renz.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Funhouse: strage di influencer nel nuovo horror targato Midnight Factory

Fino a che punto può spingersi la fame di like? In un mondo “socialcentrico” come quello in cui viviamo, la vita umana potrebbe anche essere considerata un’adeguata merce di scambio per raggiungere l’agognata visibilità e, infatti, non sono pochi i film e le serie tv che riflettono proprio su questa “mania” odierna utile a compensare l’ego di molti individui. Dall’ormai celebre Black Mirror (e in particolare lo splendido episodio che ha inaugurato la terza stagione, Nosedive) ai cyber-horror che si ambientano nel mondo dei social network, si espande sempre di più la voglia del cinema di genere di esplorare le dinamiche, spesso tossiche, che portano a una dipendenza da social. Affronta il tema e lo espande alle logiche del reality show l’horror Funhouse, che Midnight Factory ha distribuito in Italia in limited edition Blu-ray e DVD.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Nomadland, la recensione

In Inglese, a differenza che in italiano, ci sono due termini diversi per dire “casa”, a cui si accompagnano diverse accezioni: il primo è “House”, con cui si intende la casa come costruzione fisica, come edificio architettonico; il secondo è “Home”, il focolaio familiare, il posto in cui ci si sente a casa e dove si è sé stessi, il luogo che portiamo ovunque nel cuore. I protagonisti di Nomadland infatti non si definiscono “Homeless”, la parola inglese per identificare i senzatetto, ma “Houseless”.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Un altro giro, la recensione

Un altro giro

Nel 1995 i due registi danesi Thomas Vinterberg e Lars von Trier codificarono le dieci regole d’oro per una cinematografia purista che si contrapponesse alla moda, tutta americana, di infarcire i film con effetti speciali, sparatorie ed esplosioni. Dopo un quarto di secolo il decalogo del cosiddetto DOGMA 95 è stato ammorbidito ma non cancellato del tutto. Anche nel suo ultimo film Un altro giro (Druk), Thomas Vinterberg ha continuato a rispettare scrupolosamente alcune di quelle disposizioni ‘talebane’ atte a mantenere il cinema sui binari di un rigido e crudo verismo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Judas and the Black Messiah, la recensione

Judas and the Black Messiah

Il tema razziale negli Stati Uniti del terzo millennio è cruciale. In un’epoca in cui le discriminazioni in base alla razza o al sesso dovrebbero essere ormai il ricordo del passato, appaiono invece più attuali che mai al punto tale che le arti si sono ormai consolidate come veicolo primario per denunciare determinate problematiche, far sentire a più persone possibili la voce di intere comunità che sono state e sono tutt’ora vittime di una mentalità vetusta, cancerogena, debilitante. Tra le arti elette a testimoniare questa visione delle cose il cinema è quella che arriva in maniera più diretta e, di conseguenza, non si contano più i film che affrontano la tematica della “razza” partendo soprattutto dalla Storia, da episodi reali che hanno inciso in maniera particolare nel retaggio culturale di un popolo, di una comunità. Tra i titoli candidati ai Premi Oscar 2021 troviamo diversi film che affrontano questi argomenti utilizzando storie vere, come accade in Judas and the Black Messiah, secondo lungometraggio del newyorkese Shaka King, film candidato a 6 Premi Oscar e già vincitore di un Golden Globe.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Waiting for the Barbarians, il film con Johnny Depp e Mark Rylance in Blu-ray

Dopo essere stato presentato in concorso alla 76ªMostra del Cinema di Venezia e aver solcato le sale cinematografiche italiane lo scorso settembre, in quello spiraglio lasciato alla distribuzione cinematografica in tempi di COVID, Waiting for the Barbarians arriva finalmente in home video, distribuito da CG Entertainment e Iervolino Entertainment in alta definizione Blu-ray disc.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)