Archivio tag: recensione

TFF35. A voce alta – La forza della parola, la recensione

Ogni anno il concorso Eloquentia ha luogo nell’Università di Saint-Denis. Si tratta di un concorso in cui gli studenti si cimentano nelle loro abilità oratorie, un evento a cui partecipano anche importanti personalità dello spettacolo francese in veste di giurati come il regista Edouard Baer e l’attrice Leila Bekhti. Un gioco ad eliminatorie intelligente e sofisticato al termine del quale verrà premiato il “miglior oratore”.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

A Quiet Place – Un posto tranquillo, l’horror con Emily Blunt in Blu-ray

Con oltre 330 milioni di dollari incassati in tutto il mondo, A Quiet Place – Un posto tranquillo non solo è stato un grande successo internazionale, ma anche il maggior incasso per la Paramount Pictures da molti anni a questa parte, soprattutto se si considera il budget contenuto (17 milioni di dollari) e il fatto che il film fosse anche vietato ai minori. Un successo anche di critica, che giustamente ha elogiato la qualità dell’opera, l’originalità e l’ottima tenuta della tensione, appurando che A Quiet Place – Un posto tranquillo è un ottimo film e il miglior horror arrivato in sala quest’anno.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il mistero di Donald C., il biopic con Colin Firth e Rachel Weisz in Blu-ray disc

Ad inizio aprile è uscito nelle sale italiane Il mistero di Donald C., interessantissimo biopic sulla vita (e sulla morte) del velista amatoriale Donald Crowhurst, ambizioso uomo incapace di riconoscere i propri limiti e che, senza particolari doti marinaresche, ha deciso di iscriversi alla Golden Race del Sunday Times. Diretto da James Marsh, acclamato regista de La teoria del tutto, e interpretato da Colin Firth e Rachel Weisz, il film è entrato e uscito dalle sale in punta di piedi. Adesso l’opera di Marsh approda in home video grazie a CG Entertainment che distribuisce il film sia in DVD che in alta definizione Blu-ray disc.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Con Koch Media la paura fa ancora 9.99! [seconda parte]

Continuiamo a parlarvi dell’interessante iniziativa La paura fa 9.99 promossa da Koch Media e mirata ad ampliare il catalogo dei film direct-to-video con sei titoli di genere, prevalentemente horror, distribuiti sia in DVD che in alta definizione Blu-ray disc al prezzo economico di 9.99€. Nella prima parte di questo speciale (che potete leggere qui) vi abbiamo parlato dei primi tre titoli, film sfiziosi e fantasiosi desiderosi di riformulare la figura dello “zombie”, adesso completiamo il discorso e veniamo  alla seconda tripletta.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Gnomi da giardino in alta definizione: il blu-ray di Sherlock Gnomes

Nata sulla carta, la figura dell’investigatore più famoso del mondo, Sherlock Holmes, si è reincarnata in versione umana a teatro, al cinema e in tv. Una volta è stato addirittura un topo animato, ma mai un nano da giardino come invece succede in Sherlock Gnomes, uscito nelle nostre sale lo scorso aprile e ora disponibile in home video grazie a Paramount Pictures e Universal Pictures Home Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Con Koch Media la paura fa ancora 9.99! [prima parte]

A distanza di un anno torniamo a parlarvi di questa interessantissima iniziativa promossa da Koch Media in collaborazione con la loro etichetta dedicata Midnight Factory e dedicata ai cultori del cinema horror. L’iniziativa consiste nella distribuzione direct-to-video di un nutrito numero di pellicole dell’orrore, sia in DVD che in alta definizione Blu-ray disc, al prezzo economico di 9.99€. Lo scorso anno, questa interessante manovra Koch Media ha portato nel nostro Paese piccole chicche come l’italiano The Blind King o lo (s)cult Seed 2. Adesso è la volta di altri sei titoli, che per praticità divideremo in due articoli, indubbiamente più appetitosi rispetto a quelli avuti la scorsa annata.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Equalizer 2 – Senza perdono, la recensione

Nel 2014 raccoglieva consensi nei cinema The Equalizer – Il vendicatore, coriaceo action-thriller che univa ancora una volta Antoine Fuqua (alle regia) e Denzel Washington (attore protagonista) per riportare in auge Robert McCall, giustiziere con passato nei servizi segreti nato a metà anni ’80 sugli schermi della CBS con la serie tv Un giustiziere a New York. Lì a dar volto a McCall c’era il britannico Edward Woodward, qui l’americano Denzel Washington, vero valore aggiunto di un’operazione che sulla carta sembrava uguale a troppe altre. Infatti The Equalizer – Il vendicatore funzionava dannatamente bene proprio per l’interpretazione di Washington, che aveva dato al “suo” McCall caratteristiche del tutto personali tanto da farne un personaggio originale al 100%.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Arriva in Blu-ray l’horror russo Diggers

In questi ultimissimi mesi ci stiamo trovando a parlare, con sempre più frequenza, di un’improvvisa esplosione del cinema russo di genere. Il nostro mercato cinematografico, se non altro, ha sempre mostrato uno scarso interesse verso questa cinematografia ma negli ultimi tempi, soprattutto per ciò che riguarda i titoli direct-to-video, stiamo assistendo ad una vera e propria “invasione” di film provenienti dal più vasto Stato del mondo. Adesso vi parliamo di Diggers, un horror claustrofobico distribuito direttamente in home video grazie a CG Entertainment e Minerva Pictures.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Un affare di famiglia, la recensione

Tutte le famiglie felici si somigliano; ogni famiglia infelice è invece disgraziata a modo suo”. Così si apre il romanzo Anna Karenina di Tolstoj, con una frase che spesso si è dimostrata veritiera: poi però è arrivato Un affare di famiglia di Hirokazu Kore’eda a scombinare un po’ le carte in tavola. Il film vincitore dell’ultimo Festival di Cannes, infatti, racconta la storia di una famiglia felicemente atipica, molto diversa da altre viste finora sul grande schermo; ma se è immediato capire di cosa vivono principalmente gli Shibata (taccheggi e furtarelli, da qui il titolo inglese “Shoplifters”), meno semplice risulta intuire i loro legami di sangue. Sin dall’inizio si avverte che c’è qualcosa di straniante a unire i componenti di questa sorta di comune, la quale diventa ancora più eccentrica con l’aggiunta di una bambina maltrattata dai propri genitori.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Venezia 75. La profezia dell’armadillo

Uscito dalla sala parlo con un paio di persone di Roma, commentano l’opera prima di Emanuele Scaringi, La profezia dell’armadillo, commedia co-sceneggiata da Zerocalcare riguardante la presunta vita dello stesso e tratta da una sua graphic novel di successo. Dicono che il film doveva essere più duro, visto che osa parlare di Roma, dei centri sociali e di tematiche che riguardano i poracci; tuttavia uno del gruppo di tre non era neanche presente alla proiezione.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)