Archivio tag: recensione

Cattive storie di provincia: il Male è un lavoro sporco che qualcuno deve pur fare…

Sono passati già tre anni dal suo ultimo romanzo, periodo durante il quale Giacomo non ha trovato la giusta ispirazione per un’ulteriore opera. Però ora il suo editore reclama un nuovo romanzo e se il ragazzo non gli consegnerà una bozza entro due mesi il loro contratto può ritenersi sollevato. Come se non bastasse, Giacomo si trova in un periodo difficile con sua moglie Mara, con la quale è a un passo dal divorzio. La pressione della sua situazione coniugale incide sul lavoro finché Giacomo decide di ascoltare il consiglio di un suo amico e per cercare la giusta ispirazione si limita ad osservare ciò che lo circonda. Così facendo, armato di taccuino, il ragazzo comincia a scoprire che quella che appare come la tranquilla vita degli abitanti di provincia può nascondere più di un segreto.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Figli, la recensione

Sara e Nicola sono una coppia come tante. Vivono e lavorano nel quartiere Testaccio di Roma, sono sposati e innamorati e hanno una bambina di sei anni, Anna. Qualche bisticcio ogni tanto, come accade a tutti, ma possono tranquillamente definirsi una coppia felice. Tutto cambia drasticamente con l’arrivo del secondo figlio, Pietro, un bebè pronto a sconvolgere l’equilibrio della coppia e della famiglia. Tra pianti a tutte le ore del giorno, nonni che non hanno nessuna intenzione di collaborare, amici che deprimono anziché incoraggiare e baby-sitter improbabili…Sara e Nicola si preparano a vivere la prima, vera, grande sfida della loro vita. Riusciranno a tenere saldo il loro matrimonio?

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Profondo Rosso: il capolavoro di Dario Argento torna in Blu-ray

Finalmente abbiamo anche un’edizione italiana in blu-ray di Profondo Rosso!

Dopo numerose ristampe in formato DVD, il capolavoro di Dario Argento rivive in alta definizione nella versione restaurata dai negativi originali da CSC-Cineteca Nazionale, in collaborazione con Rti. A distribuirlo è CG Entertainment in collaborazione con Mustang Entertainment.

Negli anni sono stati gettati fiumi d’inchiostro su Profondo Rosso, punto di svolta nella carriera di Dario Argento, elemento di congiunzione tra la sua origine hitchcockiana e la vocazione horror/fantastica. Eppure, nonostante l’incredibile successo commerciale, inizialmente la critica non era stata particolarmente entusiasta del quarto lungometraggio di Dario Argento.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

C’era una volta a Hollywood: il blu-ray del nono film di Quentin Tarantino

Forte di ben 10 candidature ai prossimi premi Oscar, torniamo a parlare di C’era una volta a… Hollywood, il nono film di Quentin Tarantino recentemente distribuito in home video da Sony Pictures Home Entertainment. Una moltitudine di edizioni per la magnifica “favola” sul mondo del cinema, che arriva in formato standard DVD, Blu-ray Disc, 4K Ultra HD Steelbook, edizione speciale Gallery Book blu-ray con booklet e Vinyl Edition 4k + blu-ray con vinile 45 giri.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

La Setta: l’horror internazionale di Michele Soavi in Blu-ray

Frutto dell’iniziativa di crowdfunding StartUp di CG Entertainment, si riaffaccia sul mercato home video italiano La Setta, terzo lungometraggio diretto dal talentuoso Michele Soavi, per la prima volta in Italia in alta definizione blu-ray disc.

Uno dei rari rappresentanti del cinema horror anni ’90 made in Italy, La Setta porta dentro di sè ancora la verve e la visionarietà del cinema di genere del decennio precedente a cui si unisce quell’ambizione produttiva che avrebbe portato il cinema horror nostrano a una presenza in sala sempre più rara e legata ai grandi nomi.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Richard Jewell, la recensione

Richard Jewell

Il 27 luglio del 1996, durante i giorni delle Olimpiadi di Atlanta, al Centennial Olympic Park si è consumato un tragico evento che ha portato via la vita di una persona e causato 111 vittime. Un attentato terroristico causato da uno zaino esplosivo abbandonato dall’attentatore su una panchina nel bel mezzo di un concerto organizzato per salutare i giochi olimpici.

1 morto e 111 feriti, un bilancio che sarebbe potuto essere molto più tragico se la guardia di sicurezza Richard Jewell non si fosse accorta dell’oggetto sospetto allertando la polizia e contribuendo allo sgombero dell’area prima dell’innesco dell’esplosivo. Un eroe, in pratica. Un ometto sovrappeso di 34 anni, incredibilmente ligio al dovere che è stato però al centro di uno dei più clamorosi processi mediali americani del XX secolo. Infatti Richard, nonostante fosse stato inizialmente incensato dai media come esempio dell’eroe americano che può nascondersi nell’uomo comune, in un batter d’occhio è diventato bersaglio di una macchina del fango che ha danneggiato la sua immagine personale e professionale.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Jojo Rabbit, la recensione

Taika Waititi deve aver odiato i boy scout.

Un pensiero che sorge spontaneo osservando il piccolo Jojo (Roman Griffin Davis) alle prese con le insensatezze della Gioventù Hitleriana. Ma Jojo Betzler è disposto a sopportare ogni angheria, perché dalla sua ha un amico (immaginario) molto speciale: il Führer.

Waititi veste i panni di Adolf Hitler in Jojo Rabbit, una commedia lieve e grottesca, nella quale ogni risata è al servizio della crescita del protagonista. Non sono le gigionesche buffonerie di Waithitler a fare il film, quanto piuttosto la progressiva presa di coscienza di un bimbo appassionato di svastiche.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

The Lodge, la recensione

Ci sono film che andrebbero visti a scatola chiusa. Un minimo accenno alla trama basterebbe a rovinare la potenza esplosiva di alcune scene. La nuova fatica di Veronica Franz e Severin Fiala (Ich seh, ich seh altrimenti noto come Goodnight Mommy) rientra nel novero. Potremmo limitarci a parlare di The Lodge come di un claustrofobico thriller dalle tinte horror, girato con sapienza, capace di tenere le dita dello spettatore ben avvinghiate ai braccioli. Ma è un po’ come non dire niente, no? Quindi dal terzo paragrafo si spoilera. Sappiatelo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Zombi 2: i morti viventi di Lucio Fulci risorgono in alta definizione

Si tratta del più noto e apprezzato zombie-movie italiano nel mondo, nonché una delle opere più celebrate di Lucio Fulci, primo passo nel suo periodo horror/gore. Parliamo di Zombi 2 che di recente CG Entertainment ha distribuito in una imperdibile edizione da collezione, risultato dell’ormai celebre iniziativa di crowdfunding StartUp, per la prima volta in blu-ray disc italiano.

La storia produttiva dello Zombi 2 che oggi conosciamo nasce incredibilmente da Mario Merola! Ma andiamo con ordine.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Chi morde…si rivede! Dracula targato BBC/Netflix

Per parlare di questa nuova versione dell’immortale romanzo gotico di Bram Stoker, bisogna un attimo tornare a parlare di Sherlock, e ne capirete presto il motivo. I due creatori e sceneggiatori Mark Gatiss e Steven Moffat hanno, di fatto, utilizzato lo stesso marchingegno narrativo alla base della serie sul celebre investigatore e hanno dato vita ad una nuova trasposizione che solo per metà riprende il noto romanzo poc’anzi citato. Dracula è un miniserie horror a tutti gli effetti, con tanto di creature mostruose, cadaveri e truculenti particolari che fanno dell’artigianato il loro punto di forza. Niente computer grafica o quasi, ed è inevitabile che questa scelta di messa in scena faccia tornare alla mente i gloriosi cicli vampireschi della Hammer, con tanto di omaggi nella costruzione delle inquadrature.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)