Archivio tag: roberto giacomelli

Il richiamo della foresta, la recensione

La memoria è stata ingiusta con Jack London, perché tra i grandi scrittori statunitensi che hanno vissuto a cavallo del IXX e il XX secolo è oggi tra i meno celebrati, eppure Zanna Bianca e Il richiamo della foresta sono tra i più grandi capolavori della letteratura avventurosa. Però, curiosamente a distanza di pochi mesi e senza l’ausilio di alcuna ricorrenza, le più celebri opere di London sono tornate alla ribalta grazie al medium cinema con Zanna Bianca di Alexandre Espigares, Martin Eden di Pietro Marcello e Il richiamo della foresta di Chris Sanders.

A sorpresa, è proprio il film di Chris Sanders, tra i primi a marchio 20th Century Studios, a colpire per la riuscita generale e la fedeltà allo spirito originario dell’opera. Noto per il suo contributo al cinema d’animazione con Lilo & Stitch (2002), Dragon Trainer (2010) e I Croods (2013), Sanders rimane nei territori del cinema per famiglie con l’utilizzo della tecnica mista che unisce il live-action con l’animazione in CGI per la realizzazione di tutti gli animai del film, a cominciare da Buck il cane protagonista de Il richiamo della foresta.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Memorie di un assassino, la recensione

Sagace e lucidissima riflessione degli anni più bui della storia della Repubblica di Corea, Memorie di un assassino – Memories of Murder racconta attraverso il ricorso a reali fatti di cronaca adeguatamente romanzati la società sudcoreana di metà anni ’80 e lo fa con tale maestria da noir e cinismo da satira da rendere la storia di un Paese fruibile in maniera trasversale a qualsiasi pubblico. Questo è un po’ il talento che il regista Bong Joon-ho, fresco trionfatore agli Oscar 2020 con la sua opera più tagliente Parasite, ha dimostrato fin da principio quando nel 2000 ha esordito con la commedia dalle tinte fosche Barking Dogs Never Bite. E Memorie di un assassino appartiene proprio alla prima fase di una carriera fino ad oggi molto coerente essendo datato 2003, precisamente il secondo film da lui diretto e arrivato nei cinema italiani solo ora, a distanza di ben 17 anni, distribuito da Academy Two proprio all’indomani dell’incredibile successo di Parasite.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

47 Metri in home video: il nostro video esperimento sulla paura

Dal 4 ottobre è disponibile in DVD e Blu-ray Disc con Universal Pictures Italia 47 metri, il thriller acquatico diretto da Johannes Roberts che è stato distribuito nei cinema italiani lo scorso maggio da Adler Entertainment. Quando il film ha fatto la sua comparsa in sala, la distribuzione italiana ha organizzato un esperimento: uno sparuto gruppo di spettatori selezionati sono stati invitati in un cinema di Milano per assistere alla proiezione di 47 metri in anteprima; gli spettatori sono stati dotati di un cardiofrequenzimetro che monitorasse il loro battito cardiaco durante lo scorrere delle immagini, per scoprire se nelle scene di maggior tensione i battiti a minuto aumentassero. Ora lo stesso esperimento è stato ripetuto in occasione dell’uscita di 47 metri in home video.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Witch, la recensione

Le streghe al cinema di solito non fanno paura. Non è un caso se sempre più spesso sono diventate protagoniste di innocui teen movie, film per famiglie o blockbuster che concedono all’azione più che all’orrore. Eppure, di tanto in tanto, qualcuno si ricorda il potenziale terrificante delle seguaci di Satana e così arrivano piccoli film come The Witch, capaci di sbalzarci all’improvviso in una dimensione da incubo che difficilmente si dimentica.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Verità sepolte e Un poliziotto all’asilo in DVD

La divisione Home Video di Universal Pictures è sempre vitale e ricca anche nei mesi che notoriamente sono poco praticati dall’audiovisivo in Italia, così anche in estate abbiamo una buona varietà di titoli che si concretizzano in due film inediti fino ad oggi sul nostro mercato e che arrivano, quindi, direct-to-video: l’horror Verità Sepolte, prodotto da Jason Blum e interpretato da Jessica Alba e Thomas Jane, e l’action-comedy Un poliziotto all’asilo, sequel del cult con Schwarzenegger, qui sostituito da un’altra icona dell’action, Dolph Lundgren.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Wes Craven: una riflessione personale

Wes Craven ci ha lasciati.

Stroncato da un tumore al cervello che, pudicamente, non aveva annunciato pubblicamente, il settantaseienne regista americano se ne è andato in silenzio, lasciando letteralmente in lacrime uno stuolo di fan e generazioni di cineasti che a lui si sono ispirati.

A mente fredda, a una giornata dalla scomparsa di uno dei più grandi artisti del panorama horror internazionale, vorrei abbandonarmi a una considerazione sull’argomento. Parole forse in disordine che non hanno nulla a che fare con il taglio editoriale solito di DarksideCinema, ma che rappresentano solo il dispiacere di chi il cinema l’ha imparato ad amare grazie a un autore che oggi, improvvisamente, non c’è più.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Chucky – Guida alla saga della Bambola Assassina

A partire dal 22 gennaio sarà disponibile Chucky – Guida alla saga della Bambola Assassina, un libro scritto a più mani (Roberto Giacomelli, Nicola Lombardi, Luca Ruocco, Giada Cecchinelli e Francesco Massacesi) in cui si analizza a 360° la mitica saga ideata da Don Mancini.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Venezia 71. La vecchiaia di un mastro di chiavi, la ricerca di riscatto di un ex soldato e il torture porn che viene dall’Austria

Ancora proiezioni lagunari alla 71° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, con due film in concorso e un terzo della sezione Orizzonti. Parliamo di Manglehorn di David Gordon Green con Al Pacino, Loin des hommes, escursione di Viggo Mortensen nella cinematografia francese e il torture porn austriaco Ich Seh, Ich Seh (Godnight Mommy).

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Venezia 71. She’s Funny That Way: la conferenza stampa con Owen Wilson, Kathryn Hahn e Peter Bogdanovich

Tra gli eventi fuori concorso della 71° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è stato presentato She’s Funny That Way, il nuovo film di Peter  Bogdanovich che conta un cast ricchissimo di star: Owen Wilson, Imogen Poots, Jennifer Aniston, Rhys Ifans e Kathryn Hahn. Siamo nei territori della commedia sofisticata, quella alla Lubitsch e alla Allen, girata quasi totalmente in interni e completamente incentrata sui dialoghi e le gag verbali.

Abbiamo incontrato a Venezia, in conferenza stampa, gli attori Owen Wilson e Kathryn Hahn e il regista Peter  Bogdanovich.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Venezia 71. Sfratti selvaggi, il furto del cadavere di Charlot, i pastori dall’anima nera

Prosegue il viaggio tra le visioni veneziane della 71° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e tra i film presentati il 29 agosto ci sono temi di grande attualità, cronaca italiana e una commedia dolce/amara francese.

Tra i film in concorso, 99 Homes è uno di quelli che, per il momento, sembra aver riscosso maggior successo tra la critica. La tematica è di quelle scottanti e di grande attualità, ovvero la speculazione edilizia, lo strapotere delle banche e gli sfratti perpretati ai danni di poveracci che non riescono pagare i loro mutui. L’azione è ambientata in Florida nel 2010 e ci racconta la spietata attività di Carver, un esattore immobiliare che, per conto delle banche, esegue sfratti. Quando Carver incrocia la strada di Nash, trova in lui una vittima ma anche un prezioso alleato, un figlio putativo a cui dare una seconda possibilità e a cui lasciare una pesante e ignobile eredità.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)