Archivio tag: rocco papaleo

Moschettieri del Re – La penultima missione, la recensione

Nella Francia del 1600, la Regina Anna teme che il viscido e perfido Cardinale Mazzarino stia tramando contro la Corona e il proprio Paese. Per garantire la libertà ai perseguitati Ugonotti e aver salva la vita del giovanissimo Luigi XIV, la Regina decide di riunire un’ultima volta i quattro Moschettieri per affidare loro quest’ultima – anzi penultima, stando al titolo – missione. Ma i tempi non sono più quelli di una volta e i quattro Moschettieri del Re sono drasticamente invecchiati. Adesso D’Artagnan è un allevatore di maiali con il ginocchio fragile, Athos è affetto da sifilide e costantemente in lite con le sue due mogli, Aramis per sfuggire ai debiti si è riscoperto abate e Porthos, a causa di problemi con l’alcool, ha la memoria fortemente annebbiata. Nonostante lo scetticismo di partenza, fatta eccezione per il sempre esuberante D’Artagnan, i quattro decidono di accettare l’incarico e difendere ancora una volta il Regno.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Bob e Marys – Criminali a domicilio, la recensione

Da pochi anni a questa parte Napoli sembra essere diventata la seconda capitale del cinema italiano, una meta e fonte di ispirazione per tante nuove produzioni che raccontano la città partenopea, ma non solo, attraverso le sue caratteristiche e peculiarità più famose al mondo. Da qui la fioritura di serie tv sulla camorra, commedie spensierate e leggere e finanche film drammatici sulle difficoltà di Napoli che però, al di là della loro qualità, rischiano di somigliarsi troppo tra loro e risultare stereotipati e alla lunga poco credibili.

Una strada nella quale non sembra voler imbattersi Francesco Prisco il quale nel suo nuovo lavoro, dal titolo Bob e Marys – Criminali a domicilio, cerca ispirazione in atmosfere decisamente lontane dal contesto che ci circonda e più vicine al cinema d’oltreoceano. Il risultato è una commedia nera ottima sulla carta e nelle intenzioni, ma nel complesso balbettante nella resa e incapace di prendere una sua strada e identità ben precisa.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Che vuoi che sia, la recensione

Con un curriculum di oltre cinquanta film da attore, Edoardo Leo si è ormai imposto come nuovo volto della commedia italiana, forse uno dei pochi capaci di rinnovare (senza tradire) la tradizione del genere che ci ha resi famosi nella settima arte. E questo talento è amplificato soprattutto nei film che Edoardo Leo dirige, oltre che interpretare, capaci di fare la differenza nel mare magnum della commedia contemporanea. Con un sorprendente esordio nel 2010, intitolato Diciotto anni dopo, e una filmografia che comprende l’ottimo Noi e la Giulia (2015) e il più convenzionale Buongiorno papà (2013), Edoardo Leo arriva al quarto film da regista, Che vuoi che sia, una commedia sul beffardo mondo dei social network che arriva nei cinema il 9 novembre distribuito da Warner Bros.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Home Video all’italiana: Se mi lasci non vale, Onda su onda e Tiramisù

C’è chi dice che la commedia all’italiana non sia più come quella di una volta e chi, al contrario, continua a preferirla tra tutte. Certo, ormai quasi tutti i caratteri comici del passato non ci sono più ed hanno lasciato il passo a nuovi volti, ognuno con un proprio mood irriverente che prevede determinate caratteristiche. Warner Home Video, questo mese, ci propone tre personalità comiche totalmente differenti l’una dall’altra. Tre volti noti al grande pubblico che hanno iniziato la loro carriera come attori brillanti e che, nel tempo, sono diventati pure autori prendendo posto dietro la macchina da presa. Da Vincenzo Salemme, ormai veterano della commedia napoletana, passiamo per Rocco Papaleo, che con la sua terza regia cinematografica si è ormai affermato tra i nuovi commedianti italiani, per arrivare a Fabio De Luigi che, non soddisfatto di essere “solo” un attore, decide anche lui di muovere i primi passi come sceneggiatore e regista. Tre nomi, tre caratteri, tre comicità…ma non tutte funzionano!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Onda su onda, la recensione

Gegè Cristofori è un cantante ormai alla deriva che vive nel ricordo di un passato che per lui non è mai stato glorioso e nella frustrazione di essere ritenuto sempre poco adatto a comparire sotto i riflettori. Ma adesso per Gegè la situazione è arrivata ad un probabile punto di svolta. Una chiamata da Montevideo, in Uruguay, ha rimesso il cantante in carreggiata e ora è diretto lì per tenere un superconcerto in onore dei vecchi tempi.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La Buca, in Home Video la commedia con Sergio Castellitto e Rocco Papaleo

Per tutti coloro che sono convinti che l’attuale commedie italiana abbia perso totalmente di fantasia ed è capace solo di sfornare film tutti più o meno omologati fra loro, arriva in home video La buca a smentirli! Secondo lungometraggio a firma singola del regista palermitano Daniele Ciprì, una commedia cinica e surreale, dal sapore retrò e sicuramente lontana da qualunque modello commerciale odierno.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La scuola più bella del mondo in Blu-Ray

Dopo il successo ottenuto nel 2010 con il fortunato Benvenuti al Sud, continua l’avventura di Luca Miniero nella commedia brillante volta a sottolineare e ridicolizzare i molteplici luoghi comuni circa le differenze culturali tra il nord e il sud d’Italia. Grazie ad Universal Pictures, è disponibile in home video La scuola più bella del mondo, ossia il nuovo tassello di quest’ironico mosaico culturale che Miniero sta costruendo film dopo film.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il nome del figlio, la recensione

È una giornata come tante e cinque persone, due coppie più un amico di vecchia data, hanno deciso di incontrarsi per cena e trascorrere una serata tranquilla in compagnia. Tra di loro c’è Paolo, un agente immobiliare estroverso e fin troppo burlone, e sua moglie Simona, incinta e da poco divenuta autrice di un best-seller un po’ piccante. La seconda coppia è composta da Betta, insegnante con due bambini, e da suo marito Sandro, scrittore e professore universitario precario. A completare il quadretto c’è Claudio, amico d’infanzia ed eccentrico musicista. Le premesse per trascorrere una serata allegra e spensierata ci sono tutte, peccato che la situazione è destinata a precipitare nel momento in cui Paolo annuncia ai suoi amici che è stato scelto il nome per suo figlio: Benito.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La Buca, la recensione

Oscar è un avvocato fallito e senza scrupoli. È un misantropo, un misogino che trascorre le sue giornate rintanato nel suo appartamento-ufficio ad architettare truffe di ogni tipo. Armando è un poveraccio. Ex detenuto appena uscito di prigione, dopo aver scontato ingiustamente una pena di 27 anni per omicidio, non ha nessuno da cui andare. La Vita, però, che qui assume le sembianze di un simpatico cane randagio, sta per farli incontrare casualmente e quando Oscar verrà a conoscenza della triste storia di Armando, l’occasione è subito ghiotta: sfruttare l’ex galeotto per intentare una causa milionaria ai danni dello Stato.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La Buca: il regista Daniele Ciprì e il cast in conferenza stampa a Roma [VIDEO e FOTO]

Il cineasta siciliano Daniele Ciprì ha incontrato la stampa capitolina per presentare la sua ultima commedia, La Buca: vicenda agrodolce, avvolta da un alone di mistero, di una bizzarra amicizia tra un ex galeotto e un avvocato truffaldino. Protagonisti della pellicola, Rocco Papaleo, Sergio Castellitto e Valeria Bruni Tedeschi, presenti a loro volta in conferenza. La Buca arriverà nelle nostre sale il 25 settembre, distribuito da Lucky Red. In calce, sono disponibili video e foto dell’evento.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)