Archivio tag: sam worthington

Avatar – La via dell’acqua, la recensione

La via dell’acqua potrebbe essere il titolo di un documentario dedicato alla carriera di James Cameron, tanto è ricorrente e importante nella sua filmografia questo elemento, che nel secondo Avatar diventa protagonista a tutti gli effetti del racconto. Se pensiamo, infatti, che Cameron ha esordito alla regia con un film ambientato in una cittadina costiera con numerose scene in acqua e subacquee – l’horror Piraña Paura – possiamo capire come il suo fosse un destino già scritto. La celebre scena in cui Newt rimane da sola in balia di uno xenomorfo in Aliens – Scontro finale? È in un condotto sommerso dall’acqua. The Abyss è interamente ambientato sott’acqua, di Titanic mi sembra superfluo parlare, così come i documentari “marini” Ghosts of the Abyss e Aliens of the Deep, senza dimenticare che, come produttore, Cameron ha in curriculum Point Break, su un gruppo di surfisti rapinatori di banche, e Sanctum, ambientato in un complesso di grotte subacquee con dei sommozzatori speleologi protagonisti. Un rapporto di simbiosi che in Avatar – La via dell’acqua raggiunge il suo apice in quanto a spettacolarità immersiva e messaggio.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Last Son, la recensione

In questi anni il genere western sta subendo un mutamento, non dissimile da quanto accaduto nei primi anni ’70. Questo succede solitamente quando il pubblico cambia e con lui l’industria di Hollywood: l’epoca classica del western, quella di John Ford e John Wayne, per intenderci, tramontò quando Sergio Leone riscrisse le coordinate del western, dopo di che – esauritosi il filone all’italiana – le produzioni americane tornarono alla riscossa con una contaminazione tra classico e post-moderno, partorendo storie violente e nichiliste, spudoratamente figlie dell’exploitation, che guardavano proprio alla lezione italiana. In maniera non dissimile, dopo una timida rinascita negli anni ’90 e primi del 2000 con western neo-classici paradossalmente figli della rivoluzione degli anni ’60 (Balla coi lupi, Gli spietati, Terra di confine, etc.), arriva Quentin Tarantino con il suo bagaglio exploitativo che porta nuovamente attenzione sul genere nella sua variante più violenta e da b-movie. Per questo motivo oggi il western è completamente schizofrenico, sembra ripudiare i canoni classici cibandosene e risputandoli con una nuova veste fatta di sangue e polvere. Titoli come Bone Tomahawk, La proposta, The Salvation, Brimstone ci dicono proprio questo e The Last Son di Tim Sutton lo conferma.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il caso Freddy Heineken e Felony, due thriller Koch Media in Blu-Ray

Se il thriller vi appassiona e in modo specifico amate le crime-story a base di rapimenti e riscatti o polizia al di sopra della legge, allora questo mese l’offerta home video di Koch Media farà senz’altro al caso vostro. Arrivano sul mercato italiano due storie di malavita arricchite, entrambe, da un cast di prim’ordine: Il caso Freddy Heineken con Anthony Hopkins nei panni del magnate della birra Heineken e Felony, intenso dramma-poliziesco con Tom Wilkinson e Joel Edgerton.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Everest, trailer e poster italiano

Al cinema dal 24 settembre, distribuito dalla Universal Pictures Italia, uno dei più attesi e intriganti blockbuster della prossima stagione: Everest, undicesima pellicola dell’acclamato cineasta islandese Baltasar Kormakùr  (Cani sciolti, Contraband). Vi mostriamo due poster e teaser trailer italiano.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Cake, la recensione

Il volto e il corpo di Claire (Jennifer Aniston) sono segnati da un dolore profondo e impenetrabile. È una donna cinica e irritante, al punto da venire allontanata dal gruppo di sostegno psicologico che frequenta nel tentativo di superare il traumatico incidente che l’ha ridotta in questo stato. Inoltre, il misterioso suicidio della giovane Nina (Anna Kendrick), a sua volta membro del gruppo, si è trasformato per lei in una vera e propria ossessione, che la porta a decidere di saperne di più…

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +8 (da 8 voti)

HOME VIDEO CON KOCH MEDIA: UOMINI DI PAROLA, DRIFT, RAMPAGE

Per Koch Media l’annata 2013 si è conclusa in maniera piuttosto notevole e variegata per ciò che concerne il mercato dell’home video. Ancora una volta, Koch Media dimostra di avere grande interesse nei confronti della “scelta” così da arricchire il proprio catalogo con titoli molto differenti tra loro capaci di accontentare quanti più palati possibili. Tra il mese di Novembre e Dicembre ha distribuito in DVD e Blu-ray Disc Uomini di parola, Drift – Cavalca l’onda e Rampage.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)