Archivio tag: spike lee

Venezia 76. American Skin

american skin

It ain’t no secret, no secret my friend, you can get killed just for living in your American Skin.”

Bruce Springsteen cantava per la prima volta queste parole nel 2000, ispirato dalla morte dello studente liberiano Amadou Diallo, avvenuta l’anno precedente per mano della polizia. La canzone si intitola nella sua interezza American Skin (41 Shots), come i 41 colpi di pistola che i poliziotti esplosero contro Amadou, reo di aver infilato una mano in tasca per prendere probabilmente i suoi documenti.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

Oscars 2019: analisi ragionata di tutte le vittorie

Oscars 2019, l’edizione delle incertezze fino all’ultima ora.

Come tutti sapranno, la 91esima edizione degli Academy Awards è stata pesantemente influenzata dagli ascolti ai minimi storici dello scorso anno, l’anno di Shape of Water. Un risultato che ha spinto la ABC a riformulare lo show riducendo, innanzitutto, la durata totale. A questo ha contribuito l’esclusione a posteriori del conduttore, inizialmente individuato in Kevin Hart, licenziato dopo alcune accuse di omofobia legate a suoi vecchi tweet ironici, e una maggiore asciuttezza generale con meno sketch e meno esibizioni.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Blackkklansman: in blu-ray il film di Spike Lee candidato a 6 premi oscar

Il prossimo 24 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles avrà luogo, come ogni anno, la 91ª cerimonia degli Oscar. A contendersi più statuette c’è l’ultimo film di Spike Lee, ovvero BlacKkKlansman, che, dopo aver vinto il Grand Prix Speciale della Giuria all’ultimo Festival di Cannes, con le sue 6 nomination (tra cui miglior film e miglior regia) è pronto a dare filo da torcere ad ambiziose opere come Roma di Cuarón o La favorita di Lanthimos. BlacKkKlansman è da poco disponibile sul mercato dell’home video grazie ai canali distributivi di Universal Pictures Home Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

BlacKkKlansman, la recensione

Gli Stati Uniti d’America sono una Nazione fondata sull’odio. Ce lo insegna la cronaca di oggi e di ieri e ce lo ribadiscono la letteratura e il cinema.

Spike Lee ha incentrato la sua intera carriera cinematografica sulla documentazione di quell’odio insito nella natura stessa dell’uomo, esaminando in particolare l’odio a sfondo razziale e offrendo allo spettatore uno spaccato della cultura afroamericana, spesso e volentieri in epidermico contrasto con quella dei bianchi. In molte occasioni non c’è neanche un dialogo tra le razze e quando c’è sfocia nello scontro, nell’odio appunto.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Il sangue di Cristo e Lake Bodom: i nuovi orrori Midnight Factory in Blu-ray

Come ormai ogni mese accade, è giunto il momento di tornare a parlarvi di Midnight Factory e delle sue recenti uscite home video. L’etichetta, costola di Koch Media e divenuta un punto di riferimento per i fanatici del cinema horror, questa volta ci propone due piccoli film dal sapore autoriale. Uno si porta dietro il “pesante” nome di un vero autore, l’altro si presenta come una rivisitazione d’autore di quello che potrebbe essere un comunissimo slasher vecchia maniera. Sono adesso disponibili sul mercato italiano Il sangue di Cristo, ovvero il primo ed unico film horror diretto da Spike Lee, e l’interessante horror finlandese Lake Bodom.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

Oldboy: la vendetta arriva in Blu-ray!

In seguito a qualche critica, nata soprattutto dal pregiudizio, e diverse lodi tessute da critica e pubblico, arriva anche in home video l’ultimo film di Spike Lee, ovvero Oldboy, che non è altro che il remake americano di quel piccolo e omonimo capolavoro coreano diretto nel 2003 da Park Chan-wook. Il film di Lee arriva in DVD e alta definizione Blu-ray disc grazie a Universal Pictures.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Old Boy, la recensione

Joe Doucett è un uomo gretto e dalla vita sregolata. Dirigente di un’agenzia pubblicitaria in declino, marito divorziato e padre assente, Joe affoga i suoi dispiaceri nell’alcool. Una notte, mentre è ubriaco, Joe viene attirato da una donna e quando si risveglia è nudo in una stanza d’albergo. Senza ricordare come ci è arrivato e chi ce l’ha portato, Joe si rende conto ben presto che è chiuso dentro e non c’è modo di evadere da quella prigione. Passano ben 20 anni, durante i quali Joe apprende dalla televisione che sua moglie è stata uccisa, dell’omicidio è stato incolpato lui e la sua bambina è stata data in affidamento a un’altra famiglia. Durante questo lungo periodo di prigionia, l’uomo si trasforma in una macchina da guerra, pieno di rancore e auto-addestrato al combattimento, finché un giorno viene liberato. Ora nella mente di Joe corrono solo due pensieri: riabbracciare sua figlia ormai ventitreenne e trovare la persona che l’ha tenuto rinchiuso tutti questi anni, così da vendicarsi nel più atroce dei modi.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)