Archivio tag: Susan Sarandon

La mia vita con John F. Donovan, la recensione

Rupert Turner è un bambino particolarmente maturo, sensibile e che sogna di fare l’attore. Vive da solo con sua madre Sam, che in un certo senso è anche la sua unica amica, e a scuola subisce spesso le angherie dei compagni che lo considerano “diverso” e lo deridono per le sue ambizioni. Rupert custodisce un segreto enorme di cui nessuno è al corrente, nemmeno sua madre. Da anni ormai, il bambino porta avanti uno scambio epistolare e di carattere squisitamente confidenziale con il divo americano del cinema e della tv John Donovan. Nelle lettere che John scrive a Rupert rivela quanto sia difficile vivere sotto i riflettori, essere un personaggio pubblico e dover nascondere il proprio “essere” per evitare il rischio di deludere ammiratori e fan. Una mattina come tante, in trepida attesa per l’arrivo di una nuova lettera di John, Rupert apprende dal notiziario che il suo amico di penna è stato ritrovato nel suo appartamento morto suicida. Sgomento, tristezza e solitudine attanagliano Rupert che si vede privato, improvvisamente, di quell’unica cosa che lo rendeva orgoglioso.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive, la recensione

Lo scorso anno arrivava nei cinema un po’ in sordina (almeno in Italia) Bad Moms – Mamme molto cattive, una di quelle commedia scorrette che da un po’ di anni a questa parte fanno la felicità dei produttori di Hollywood. Dietro l’operazione c’erano Jon Lucas e Scott Moore, ovvero gli autori di Una notte da leoni che in quanto a incassi è il re delle commedie scorrette, che con Bad Moms sono partiti da un’idea ben precisa: se le mammine da pubblicità, estenuate da una vita di sottomissione, si ribellassero mandando a monte l’equilibrio delle loro famiglie?  

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

3 Generations – Una famiglia quasi perfetta, la recensione

Possiamo cambiare chi ci circonda mentre cerchiamo di cambiare noi stessi?
Ramona, spegnendo le candeline nel giorno del suo compleanno, esprime ogni anno lo stesso desiderio: diventare uomo, diventare Ray. Nel percorso di terapia ormonale sostitutiva, Ray sarà accompagnato da sua madre, Maggie, donna single di mezza età strettamente legata a sua madre, Dolly, e alla sua compagna (non solo metaforicamente, dato che vive ancora insieme a loro).
3 Generations-Una famiglia quasi perfetta, film in concorso nella sezione Alice nella città all’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, rappresenta uno di quei rari e paradossali casi in cui l’adattamento del titolo non tradisce il film ma anzi, lo favorisce.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Golden Boobs: le 10 migliori tette del cinema

Qualcuno preferisce quelle che “entrano in una coppa di champagne”, qualcun altro quelle strabordanti… parliamo di tette, simbolo della femminilità prorompente, esibite in tempi non sospetti per dimostrare l’emancipazione della donna, arma sexy per eccellenza, che il cinema ha celebrato più e più volte.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +7 (da 7 voti)

Big Wedding, la recensione

Al Griffin (Ben Barnes) e Missy O’Connor (Amanda Seyfried) stanno per coronare il proprio idillio romantico con il matrimonio. Le rispettive famiglie si accingono, pertanto, a riunirsi per celebrare l’evento. Ellie (Diane Keaton) ha divorziato da Don Griffin (Robert De Niro) da ormai quindici anni, ma ha accettato l’ospitalità dell’ex marito e della nuova compagna Bebe McBride (Susan Sarandon) per partecipare al grande giorno del loro figlio adottivo. Al, però, non è l’unico giovane Griffin, ed ecco che all’ovile tornano anche i suoi fratelli maggiori: Lyla (Katherine Heigl), cinica donna in carriera di nuovo single, e Jared (Topher Grace), ginecologo determinato a rimanere casto fino a che non incontrerà il vero amore. A complicare le cose, si aggiunga l’arrivo imminente della madre biologica colombiana di Al, la severa e conservatrice Madonna Soto (Patricia Rae), e della sua provocante e giovane figlia Nuria (Ana Ayora).

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +6 (da 6 voti)

Tammy : ecco il trailer della commedia con Susan Sarandon e Melissa McCarthy

È online, grazie a New Line Cinema, il primo trailer ufficiale di Tammy, la nuova commedia on the road diretta da Ben Falcone, al suo esordio alla regia, e interpretata dalla moglie del regista, Melissa McCarthy, e dal Premio Oscar Susan Sarandon.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)