Archivio tag: tobe hooper

La motosega di Leatherface torna a rombare: le edizioni Midnight Classics di Non aprite quella porta e Non aprite quella porta 2

Midnight Factory prosegue imperterrita nella creazione di un catalogo home video tra i più preziosi che un estimatore del cinema horror possa chiedere, fatto degli ultimi titoli cult provenienti dal mercato internazionale e dei più grandi capolavori del panorama horror del passato. A quest’ultima categoria appartengono le proposte della collana Midnight Classics, che negli ultimi sei mesi ha visto nascere limited edition ricchissime di extra di capolavori del calibro di L’armata delle tenebre, Carrie – Lo sguardo di Satana, Il tunnel dell’orrore e Il ritorno dei morti viventi. Questo mese, in tempo per un’idea regalo di Natale che farebbe felice ogni vero horrorfilo, arrivano in limited edition Non aprite quella porta e Non aprite quella porta 2.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Il tunnel dell’orrore: limited edition 3 dischi per la nuova uscita di Midnight Factory

A quasi un anno dalla scomparsa del grande cineasta texano Tobe Hooper, che ci ha lasciato il 26 agosto 2017, la rinomata etichetta cinematografica Midnight Factory omaggia il regista di Non aprite quella porta proponendo come quarto titolo della collana Midnight Classics il bellissimo Il tunnel dell’orrore – The Funhouse, quarto film del regista e primo realizzato per uno Studios.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Leatherface, la recensione

Arriva un momento in ogni grande saga horror in cui le idee finiscono. È una questione fisiologica: dopo 5, 6, 7 film, ci si comincia ad arrampicare sugli specchi. Qualcuno sceglie di far scontrare i villains rappresentativi del franchise con improbabili nemesi o tra di loro, qualcun altro si abbandona all’inevitabile remake e poi c’è chi esplora le origini con immancabili prequel. A quest’ultima soluzione ci sono passati un po’ tutti, da Freddy Krueger con sprazzi nel sesto film a Michael Myers nella versione di Halloween firmata da Rob Zombie, fino a Pinhead e i suoi cenobiti con frammenti di passato nel terzo e quarto film della saga di Hellraiser. All’appello mancano giusto due “mostri”, Jason di Venerdì 13, di cui però il passato lo conosciamo bene fin dal primo film attraverso flashback e racconti, e Leatherface di Non aprite quella porta, la cui storia è sempre stata un po’ fumosa a causa di un caotico andirivieni all’interno della saga, dove tra reboot, remake e sequel “traditori” si è riscritta di continuo la mitologia e l’albero genealogico.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

Riscoprendo i cult con Pulp Video: La macchina nera, Il vestito che uccide e Donne amazzoni sulla Luna

Pulp Video, ormai nota etichetta distribuita da CG Entertainment e specializzata nella riscoperta di “piccoli” b-movie del passato, continua a riservare sorprese editando – in alcuni casi per la prima volta su supporto digitale – alcuni film che, prodotti tra la fine degli ’70 e l’inizio dei ’90, sono divenuti nel tempo degli autentici film di culto. Va detto e sottolineato che molte volte i prodotti a marchio Pulp Video non sono eccelsi sotto l’aspetto squisitamente tecnico del supporto, ma ciò si lascia spesso perdonare vista la bontà e la ricercatezza dei titoli interessati. A questo “giro” vi parliamo del super-cult La macchina nera, del thriller-horror Il vestito che uccide e del fuori di testa Donne amazzoni sulla Luna.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Addio Leatherface: è morto Gunnar Hansen

Nell’agosto dello scorso anno ci ha lasciati Marilyn Burns, nota “final girl” del capolavoro di Tobe Hooper Non aprite quella porta e oggi, purtroppo, dobbiamo darvi notizia della scomparsa anche dell’altro iconico volto di quel film che segnò indelebilmente la storia del cinema horror: Gunnar Hansen, che nel film di Hooper vestiva la maschera di pelle di Leatherface.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Poltergeist, la recensione

La moda del “remake selvaggio” che è nata negli Stati Uniti a inizio millennio e che ha interessato, in particolare, il genere horror, si sta placando. Dato inevitabile se si pensa che gran parte dei cult (ma non solo) degli anni ’70 e ’80 sono ormai stati rifatti. Eppure qualche tentativo ancora c’è, dei film non sono ancora stati remakizzati e, puntualmente, tornano con nuova veste a mostrarsi agli spettatori di nuova generazione e a chi con l’originale c’è cresciuto. Stavolta è toccata a Poltergeist – Demoniache presenze, cult-movie del 1982 diretto dal texano Tobe Hooper e prodotto da Steven Spielberg, che nella versione nuova di zecca ha la firma dell’israeliano Gil Kenan e ha il marchio produttivo di Sam Raimi.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Il remake di Poltergeist, immagini, trailer italiano e locandina internazionale

La divisione italiana della 20th Century Fox ha già rilasciato on line il trailer italiano di Poltergeist, il remake prodotto da Sam Raimi del cult diretto nel 1982 da Tobe Hooper. Oltre a mostrarvi il trailer, vi diamo un ulteriore assaggio con una selezione di immagini ufficiali tratte dal film e il poster internazionale, che vi mostriamo subito.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)