Archivio tag: trap movie

Oxygene, la recensione

Uno dei più grandi vantaggi che il cinema di genere offre ai registi che vi si cimentano è la miriade di possibilità di sperimentare e fondere i suoi diversi filoni, ribaltarne gli stilemi allo scopo di creare film affascinanti dal punto di vista visivo e al tempo stesso ricchi di contenuti narrativi, metafore e critiche alla società che ci circonda. L’esempio più immediato è quello della fantascienza il cui prototipo nel corso dei decenni ha assunto diverse declinazioni e si è contaminato con altri linguaggi del cinema di genere: si va dai film dalla forte componente horror con tanto di alieni e creature mostruose, a navicelle spaziali trasformate in teatri action allo stato puro, passando per storie più tendenti al dramma volto a raccontare lo sfascio e le evoluzioni di protagonisti e di un’intera società.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Escape room: l’horror sbanca-botteghini diretto da Adam Robitel in blu-ray disc

Nel 1997 usciva un piccolo film destinato a lasciare il segno e lanciare il mini-filone horror dei trap-movie, parliamo di Cube – Il cubo, stupendo esordio al lungometraggio dell’italo-canadese Vincenzo Natali. Da allora in molti hanno seguito l’orma di quell’opera escogitando fantasiose trame con personaggi intrappolati in prove mortali, alcuni con estrema fortuna reinventando il filone e contaminandolo con violenza estrema e splatter, come accaduto con la saga di Saw, altri cadendo nell’assoluto anonimato, come del resto è successo anche ai due seguiti dello stesso Cube. Già responsabile di Insidious: L’ultima chiave, è Adam Robitel il regista scelto per donare nuova linfa al trap-movie e così arriva Escape Room, un horror destinato al grande pubblico (dimenticate le truculenze alla Saw, dunque) che ha inaspettatamente goduto di ottima fortuna al botteghino tanto da spingere la Columbia Pictures a mettere subito in cantiere un sequel. Escape Room arriva adesso in blu-ray disc grazie ai canali di Sony Pictures Home Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Escape Room, la recensione

Nel 1997 usciva un piccolo film destinato a lasciare il segno e lanciare il mini-filone horror dei trap-movie, parliamo di Cube – Il cubo, stupendo esordio al lungometraggio dell’italo-canadese Vincenzo Natali. Da allora in molti hanno seguito l’orma di quell’opera escogitando fantasiose trame con personaggi intrappolati in prove mortali, alcuni con estrema fortuna reinventando il filone e contaminandolo con violenza estrema e splatter, come accaduto con la saga di Saw, altri cadendo nell’assoluto anonimato, come del resto è successo ai due seguiti dello stesso Cube.

Oggi Adam Robitel, già responsabile di Insidious: L’ultima chiave, tenta di ripercorrere la strada aperta da Cube, lasciando da parte le truculenze di Saw, e porta sul grande schermo Escape Room.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 3 voti)