They, la recensione

They è il nome con cui ha scelto di farsi chiamare il quattordicenne J, ancora in cerca della propria identità. They rifiuta il passaggio dall’infanzia all’età adulta auto-condannandosi ad un’eterna adolescenza favorita dall’uso di ormoni che ritardano la pubertà. Mentre i suoi genitori sono assenti, They trascorre le sue giornate Lauren e il loro nuovo amico Araz, un iraniano che tuttavia fatica a comunicare con i due a causa della sua scarsa conoscenza della lingua inglese. They osserva passivamente il mondo attorno a sé nella speranza di “salvarsi” dalle insistenti domande che l’imminente arrivo dell’età adulta gli porrebbe.

La difficoltà a stabilire la propria identità porta quindi ad una depersonalizzazione totale in cui perfino il nome viene rifiutato a favore del pronome. E uno dei principali problemi di They risiede proprio in questo, nella fatica a definire i propri personaggi, soprattutto da parte dello spettatore, cadendo quindi in un eccesso di autoreferenzialità.

Film mosso da intenti piacevoli e promettenti, They non giunge a dei risultati esaltanti e sembra relegare ai margini tutto quello che ha da dire per cimentarsi in un’operazione di regia che cammina con i piedi di piombo.

Diretto da Anahita Ghazvinizadeh e prodotto da Jane Campion, They si crogiola di essere un ritratto lucido e impietoso, ma finisce per risultare soltanto freddo e privo di spessore come i suoi stessi personaggi, pur non essendo affatto privo di sguardo.

Il soggetto offriva alla regista l’occasione di portare sul grande schermo tematiche trite e ritrite ma con almeno qualche nota di originalità. Tuttavia, questa opportunità non viene colta e il film cade in un quadro sostanzialmente privo di forza.

Claudio Rugiero

PRO CONTRO
  • Giusto qualche momento di un’intimità quasi coinvolgente.
  • Ha almeno un paio di idee originali su come trattare il tema.
  • Troppa forma e pochi contenuti, per altro inesplorati.
  • Non spiega i propri personaggi.
  • Ha i presupposti per un’opera prima sorprendente, ma non si preoccupa di sfruttarli.
VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
They, la recensione, 5.0 out of 10 based on 1 rating
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.