The Lobster e The Terror, Live: sguardi autoriali in alta definizione sul genere

CG Entertainment porta in home video due film “particolari” che sicuramente faranno la felicità dei cinefili: da una parte il bizzarro The Lobster, prima opera in lingua inglese del greco Yorgos Lanthimos, dall’altra The Terror, Live, incredibile thriller del coreano Kim Byung-Woo.

Presentato al 68° Festival di Cannes, dove si è aggiudicato il gran premio della giuria, The Lobster è sicuramente un film singolare, non per tutti i palati, e non solo perché è chiaramente una visione autoriale del genere fanta/distopico, ma anche per l’uso criptico della narrazione che sfocia in tutta una serie di problemi di sceneggiatura e di coerenza che ne fanno un’opera fortemente altalenante.

In un futuro non ben precisato, gli esseri umani hanno l’obbligo di vivere in coppia, quindi lo status di single non è contemplato e chiunque si trovi in questa condizione è costretto a trovare un compagno/a nell’arco di 47 giorni, dopo i quali, se ciò non è accaduto, vengono trasformati in animali. È quello che potrebbe accadere a David, che ben presto decide di unirsi a un gruppo di ribelli “solitari” che vivono nei boschi.

Con un soggetto accattivante e un incipit che fa dell’originalità un grandissimo punto di forza, The Lobster si fa forte di una prima parte che punta su un crescendo scandito dai giorni che passano prima che il protagonista venga trasformato in un’aragosta (animale che lui stesso ha scelto). In questo periodo si susseguono eventi e personaggi fuori dal comunque che aiutano a mettere a fuoco un contesto che più bizzarro non si può. Da metà film in poi, esaurito evidentemente il “colpo di genio” del regista e sceneggiatore Yorgos Lanthimos, il film si fa un’accozzaglia di assurdità che perdono di coerenza e smarriscono completamente quella particolare logica che stavano seguendo. The Lobster si fa una sorta di tediosa copia/carbone di Hunger Games e l’ammirazione lascia il passo alla noia e all’irritazione.

Cast da grandi occasioni, con un Colin Farrell che finalmente sta dimostrando di saper recitare.

The-Lobster 1

The Lobster è stato distribuito (molto fugacemente) nei cinema da Good Films lo scorso autunno e arriva adesso in DVD e Blu-Ray Disc grazie a CG Entertainment. L’edizione in alta definizione si presenta in un’invidiabile veste tecnica con un video che esalta il raffinatissimo lavoro fatto sulla fotografia, dove i colori caldi e i colori freddi vanno a sottolineare gli stati d’animo dei protagonisti. Audio italiano in doppia traccia: Dolby Digital 5.1 e DTS-HD.

Molto deludente il reparto extra, con il solo trailer italiano del film.

the terror live blu rayDalla Grecia passiamo alla Corea del Sud e dalla fantascienza d’autore al thriller. Presentato al Far East Film Festval di Udine nel 2014, The Terror, Live ci porta nella redazione di un tg coreano dove l’ex conduttore televisivo Yoon Young-hwa, ora degradato alla radio, riceve una telefonata dove un uomo minaccia di far esplodere un ponte. Credendolo un mitomane, Yoon Young-hwa non gli dà peso, ma il ponte esplode realmente, così l’anchorman prende l’occasione al balzo, tiene in linea il terrorista e chiede di poterlo intervistare in diretta televisiva. Ma le richieste del folle attentatore sono sempre più folli e l’incolumità dell’intera città viene messa a repentaglio.

Forte di un soggetto vincente che riesce a tenere desta l’attenzione e altissima la tensione, malgrado il film sia ambientato tutto in uno studio televisivo, The Terror, Live è l’ennesima dimostrazione che per fare un buon thriller è molto più utile una grande idea piuttosto che tanti soldi.

Diversi riconoscimenti in giro per i festival internazionali testimoniano la bontà di questo film scritto e diretto da Kim Byung-woo, che si abbandona neanche tanto velatamente a una acuta critica verso i mass media e in particolare alla sete di ascolti che si traduce nella cinica spettacolarizzazione del dolore, che qui diventa una dimostrazione dei limiti verso i quali la tv potrebbe spingersi per fare scoop.

the terror live

Trascurato dalla distribuzione cinematografica e passato direttamente in tv, su Rai4, dopo la proiezione al FantaFestival di Roma, The Terror, Live arriva in home video grazie a CG Entertainment e Tucker Film, che distribuiscono il film sia in DVD che in Blu-ray Disc. Noi abbiamo esaminato quest’ultima soluzione e non si può fare a meno di notare l’ottima cura generale del prodotto che si avvalora di una qualità video attentissima al dettaglio, con un quadro limpido e pulito. Come per The Lobster, anche The Terror, Live si avvale di una doppia traccia audio italiana, in Dolby Digital 5.1 e DTS Master Audio HD.

Extra sufficientemente esaurienti: un dietro le quinte di circa 20 minuti è accompagnato da No Good Cuts, ovvero gli errori sul set, che contano scene per 3 minuti complessivi di durata. Poi Poster Shooting, cioè l’allestimento del servizio foto per il poster (3′), il video della premiere, la conferenza stampa il giorno della prima con cast e crew (circa 5′) e VFX Making, ovvero una featurette sugli effettivi visivi di circa 2 minuti.

Roberto Giacomelli

THE LOBSTER di Yorgos Lanthimos

Label: CG Entertainment e Good Films

Formato: Blu-ray (disponibile anche in DVD)

Video: HD 1080 24p – 2.35:1

Audio: Italiano Dts Hd Master Audio 5.1, Italiano Dolby Digital 5.1/2.0, Inglese Dts HD Master Audio 2.0, Inglese Dolby Digital 2.0

Sottotitoli: Italiano per non udenti

Extra: Trailer

 

THE TERROR LIVE di Kim Byung-Woo

Label: CG Entertainment e Tucker Film (Far East film)

Formato: Blu-ray (disponibile anche in DVD)

Video: HD 1080 24p – 16/9

Audio: Italiano Dts Hd Master Audio 5.1, Italiano Dolby Digital 5.1/2.0, Coreano Dts HD Master Audio 5.1, Coreano Dolby Digital 5.1/2.0

Sottotitoli: Italiano, Italiano per non udenti

Extra: Dietro le quinte, No Goods Cuts, Poster Shooting, Premiere, Presentazione, VFX Making

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.