Turbo Kid, la nostalgia per gli anni 80 in Blu-ray

Grazie a Koch Media (ma disponibile anche su Netflix da poche settimane), arriva anche in Italia solo in home video Turbo Kid, un film fatto per essere cult! Presentato con successo a molti festival, tra cui il Sundance Film Festival 2015 e in Italia al Trieste Science+Fiction, Turbo Kid arriva dal Canada ed è firmato da ben tre registi: François Simard, Anouk Whissell e Yoann-Karl Whissell. Tre ragazzotti che sono sicuramente dei grandi appassionati di cultura pop anni ’80, altrimenti non si spiegherebbe la riuscita di questo affettuosissimo omaggio a un decennio di cinema, musica, giocattoli e serie tv.

In Turbo Kid si racconta un futuristico e distopico 1997, all’indomani di una catastrofe nucleare che ha generato piogge acide e carestia. I pochi sopravvissuti vivono in comunità isolate e spesso in lotta tra loro per un bene primario e ormai introvabile: l’acqua. In questo scenario si muove un ragazzo, orfano e appassionato di supereroi, che raccoglie cianfrusaglie tra le macerie e le rivende ai ricettatori in cambio di cibo e i fumetti del suo eroe Turbo Ranger. Un giorno, il ragazzo fa la conoscenza di Apple, una ragazza completamente matta, e finisce sulla strada di Zeus, un boss locale che detiene il monopolio dell’acqua, a costo di indicibili violenze.

Con uno sguardo al cinema post-apocalittico che proliferò in ogni dove all’indomani del successo di Mad Max e Fuga da New York – possiamo notare più di un riferimento anche ai post-atomici italiani! – Turbo Kid si distingue dalla rinnovata moda nostalgica del richiamo agli anni ’80 per una forma di genuinità non sempre percepibile in questo tipo di operazioni. Si nota in ogni fotogramma che le menti dietro questo film hanno un reale affetto per i prodotti di quell’epoca e non solo perché l’estetica del prodotto è perfettamente in linea con quelli citati e perché ci sono citazioni praticamente ovunque, ma anche perché l’ingenuità di Turbo Kid ce lo fa apparire proprio come un film fantascientifico a basso budget di quelli che avevano il marchio Cannon Films. Ci si diverte e non poco nel vedere in scena tormentoni tipici dei prodotti cheap anni ’80, nelle musiche originali perfettamente vintage, nei costumi retrò-futuristici e nello splatter a profusione, così affettuosamente finto. Turbo Kid è una dichiarazione d’amore a certo cinema, a un immaginario ben preciso, a un’epoca, forse la più genuina tra le proposte cinematografiche di questa ondata nostalgica.

E gli si perdona anche la palesemente impacciata gestione delle scene d’azione.

Koch Media recupera il bel film di Simard e i fratelli Whissell in edizione standard DVD e Blu-ray disc, edizioni senza particolari pregi ne pecche che abbiamo esaminato nella soluzione in alta definizione blu-ray. Turbo Kid si presenta in una veste tecnica pregevole, con una resa video perfettamente coerente con l’operazione così come è stata voluta dai suoi autori: dunque video limpido e dettagliato ma con colori leggermente spenti, come in un film su vhs un po’ agée. Audio squillante e sufficientemente potente nella resa degli effetti sonori, con traccia (sia italiana che inglese) in DTS HD 5.1. Tra gli extra segnaliamo, oltre al canonico trailer, un completo making of della durata di circa 20 minuti, che da voce ad attori e tecnici che hanno partecipato al film.

Roberto Giacomelli

TURBO KID di François Simard, Anouk Whissell e Yoann-Karl Whissell

Formato: Blu-ray Disc (disponibile anche in DVD)

Label: Koch Media

Video: 1920x1080p in 2.35:1

Audio: DTS MA HD 5.1 Italiano, Inglese

Sottotitoli: Italiano

Extra: Making-of; Trailer

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.