Twin Peaks, la terza stagione in Blu-ray Disc

<<Ci rivedremo tra 25 anni>>, prometteva Laura Palmer al Detective Dale Cooper in un momento onirico particolarmente suggestivo nel finale della seconda stagione della serie cult I segreti di Twin Peaks. Una frase che, all’epoca, non poteva essere presa alla lettera, neanche dagli stessi creatori della serie Mark Frost e David Lynch. E invece Laura e il Det. Cooper davvero si sono rivisti dopo 25 anni, sempre nelle inquietanti e geometriche stanze della Loggia Nera, in uno dei revival più attesi degli ultimi… 25 anni! Twin Peaks – La serie evento, come recita la cover italiana, ovvero la terza stagione dell’affascinante delirio televisivo lynchiano, arriva in home video grazie Paramount Pictures dopo aver riscosso apprezzamenti in ogni dove, anche se non il favore degli spettatori.

Twin Peaks, all’epoca della sua seconda stagione, ha avuto problemi consistenti a causa delle pressioni del network ABC che chiese ai creatori una forzatura narrativa che, di fatto, ha causato la cancellazione prematura della serie. L’identità del famigerato assassino di Laura Palmer era senza dubbio il mistero portante dell’intera serie e Lynch e Frost erano convinti di tenerlo tale il più a lungo possibile, finché la ABC, che aveva lasciato grande libertà creativa agli autori durante la prima stagione, chiese in itinere ai due di rivelare l’identità dell’assassino al 16esimo episodio dei 22 commissionati della seconda stagione. Il risultato era molto prevedibile: il calo dell’interesse da parte degli spettatori (e degli ascolti), messi di fronte a un finale di stagione che, seppur ancora articolato in “stranezze lynchiane”, aveva ormai scoperto la carta vincente. E nonostante una conclusione che di conclusivo aveva ben poco, la ABC cancellò la serie. Mai dire mai e con un colpo di scena che probabilmente non ha antecedenti, la terza stagione di Twin Peaks è arrivata non solo dopo 25 anni senza trattarsi di un reboot o remake ma di un sequel vero e proprio, ma si incastra a perfezione con la profetica frase pronunciata dall’attrice Sheryl Lee, mostrando una coerenza quasi inquietante.

Però 25 anni sono tanti e se era impensabile che Twin Peaks potesse essere oggi quello strano oggetto dei primi anni ’90, tra giallo/thriller, horror e melò, visto che le regole della serialità televisiva sono ormai cambiate drasticamente da allora, è anche vero che il suo autore David Lynch, che ha scritto e diretto tutti e 18 gli episodi di questa terza stagione, nel tempo ha modificato drasticamente la sua visione del cinema. Twin Peaks 1 e 2 erano figli di quel capolavoro di Velluto Blu, con atmosfere rarefatte e una impietosa analisi della provincia americana, ma negli ultimi tempi Lynch si è fatto portavoce estremo dell’a-narratività del cinema. O meglio, della narrazione a puzzle in cui non fondamentalmente i pezzi si incastrano a dovere. E da Strade Perdute – che è ancora molto vicino all’ottica di Twin Peaks – a Mullholland Drive, fino ad arrivare a Inland Empire, Lynch ha ridefinito il suo stile e l’ha messo in Twin Peaks 3. Dimenticatevi, dunque, una narrazione lineare, un mistero da risolvere, personaggi “concreti” e una location unitaria a far da sfondo agli eventi, la terza stagione scardina tutto, vive di suggestioni, di momenti, apre parentesi ma non sempre le chiude e porta in scena personaggi che si sdoppiano e triplicano, costruendo una narrazione a scatole cinesi intricatissima.

E il Lynch degli ultimi anni è un Lynch per pochi cultori, non per le grandi masse che solitamente guardano Showtime – il network che ha finanziato il progetto – non è strano, dunque, che a livello di ascolti Twin Peaks 3 sia stato un sostanziale flop, anche se un flop di grande pregio, capace di avere la sua anteprima mondiale con i primi due episodi addirittura a Cannes, proprio quel Festival nemico della tv, che però ha aperto le sue porte un po’ snob a un grande regista degno di rispetto come David Lynch.

Più o meno a un anno di distanza dall’esordio in tv, Paramount porta in home video Twin Peaks – La serie evento in formato DVD e Blu-ray disc, dedicando all’opera di Lynch sia un’edizione di lusso per collezionisti con cover componibile, sia la standard edition, di cui vi parliamo. Noi abbiamo esaminato il cofanetto Blu-ray Disc, una classica suitcase con la medesima cover proposta dento e fuori e i 18 episodi racchiusi in 7 dischi, più un ottavo disco dedicato ai contenuti extra.

Un’edizione tecnicamente magnifica, degna di stare nello scaffale affianco al cofanetto con le stagioni 1 e 2 distribuito un paio di anni fa sempre da Paramount, ma andiamo con ordine. Ogni episodio presenta una resa video ottima, superiore a quella di una buona parte delle serie tv in home video, in cui il contrasto ultra-nitido voluto da Lynch e dal suo direttore della fotografia Peter Derming è perfettamente reso da scene scure nette, altre sfumate, attenzione ad ogni dettaglio, soprattutto per le scene in interni, e una buona restituzione cromatica negli esterni.

L’audio non delude anche se c’è da sottolineare che l’ottimo Dolby True HD 5.1 con cui è codificata la traccia in lingua inglese non è tenuto per l’opzione in italiano, che presenta un Dolby Digital Surround 5.1 sufficientemente nitido e avvolgente ma comunque inferiore al Dolby True.

I contenuti extra sono distribuiti sui dischi 1,2,7 e 8, anche se il grosso è contenuto proprio nell’ottavo disco dedicato. Quest’ultimo contiene, in particolare, una raccolta di 10 speciali (dalla durata di circa 30 minuti l’uno), che raccontano il dietro le quinte della serie focalizzandosi sul lavoro svolto proprio da David Lynch, quasi un suo video diario. C’è poi una featurette divisa in 3 parti (Fenomeni) in cui cast e crew commentano il fenomeno Twin Peaks e poi il video integrale della presentazione di Twin Peaks avvenuta al Comic-Con di San Diego dello scorso anno. In esclusiva solo per il Blu-ray ci sono anche un paio di featurette aggiuntive (Dietro il sipario rosso, Ho bevuto del latte scaduto a Dehradun) dedicati alle scene della Red Room e diretti dall’attore Richard Beymer, che nella serie interpreta Ben Horne, e un video-diario di 27 minuti che documenta una settimana sul set di Twin Peaks 3. Ah, c’è anche una galleria fotografica e la lista del cast, proprio per non farsi mancare nulla!

Roberto Giacomelli

TWIN PEAKS – LA SERIE EVENTO

Formato: Blu-ray Disc (disponibile anche in DVD)

Label: Paramount Pictures

Video: 1.78:1 Anamorfico

Audio: Inglese 5.1 Dolby True HD; Francese, Tedesco, Spagnolo, Giapponese, Italiano: Dolby Digital Surround 5.1

Sottotitoli: Italiano, Inglese per non udenti, Francese, Tedesco, Spagnolo, Giapponese, Davese, Olandese, Norvegese, Svedese, Finlandese

Extra: Impressioni: un viaggio dietro le quinte di Twin Peaks; Il Panel tenutosi al San Diego Comic-Con 2017; Fenomeni, una serie in tre parti; Dietro il sipario rosso, Ho bevuto del latte scaduto a Dehradun; Un sogno meraviglioso: una settimana a Twin Peaks; Cast; Galleria fotografica.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.