Una donna fantastica e L’insulto: il cinema dell’intolleranza in Blu-ray

Sono giornate difficili per l’Italia, nel bel mezzo del ciclone che sta travolgendo l’Unione Europea  – e non solo – a causa della questione immigrati. C’è chi sostiene che vadano “rispediti” a casa costi quel che costi, anche con il rischio di inasprire i rapporti diplomatici con altre nazioni e chi, al contrario, combatte fino all’ultimo per offrire sussidi e aiuti. Chi ha torto e chi ha ragione? Impossibile stabilirlo senza essere tacciati di razzismo o perbenismo, la realtà è che, stringi e stringi, è sempre una questione di “punti di vista”. Che sia contro una razza, un credo religioso o una tendenza sessuale, fatto sta che l’intolleranza è un sentimento caratterizzante della razza umana e senza il quale, l’uomo, proprio non può vivere.

A proposito di intolleranza, nelle scorse settimane CG Entertainment e Lucky Red hanno portato in home video due piccoli gioielli capaci di affrontare l’argomento in modo innovativo e intelligente. Due film che si sono contesi agli Oscar 2018 il riconoscimento per il miglior film straniero (e uno dei due ha trionfato sull’altro) dopo aver fatto incetta di premi nei più prestigiosi festival internazionali. Sono arrivati in Blu-ray disc il cileno Una donna fantastica e il franco-libanese L’insulto.

Avevamo lasciato Sebastián Lelio con il pluripremiato Gloria, adesso il regista e sceneggiatore cileno è tornato a scuotere le platee con un altro racconto di enorme delicatezza che punta i riflettori, ancora una volta, su un legame sentimentale non proprio convenzionale. Una donna fantastica, premiato per la sceneggiatura al Festival di Berlino 2017 e vincitore dell’Oscar per il miglior film straniero nel 2018, è la storia di Marina (una sorprendente Daniela Vega), una trasngender che lavora come cameriera e aspira a fare la cantante. Marina ha una relazione con Orlando, un uomo vent’anni più grande. Una sera, dopo aver festeggiato insieme il compleanno di lei, Orlando ha un malore improvviso che lo porta alla morte pochi minuti dopo essere arrivato al pronto soccorso. Marina, destabilizzata per l’accaduto, non ha il tempo di metabolizzare il lutto che subito viene osteggiata dalla famiglia di Orlando (soprattutto dalla ex-moglie e dal figlio) che le vieta immediatamente di partecipare ai funerali dell’uomo. Marina è però una donna forte e coraggiosa e, nonostante le difficoltà, non si arrende pur di difendere la propria dignità e i propri sentimenti.

Parlare di omosessualità al cinema, oggi, è diventato davvero pericoloso. Ma non per via dell’argomento in sé, semplicemente perché negli ultimi anni si è andati in contro ad un abuso di questa tematica che ha portato alla realizzazione – per la maggiore – di prodotti dallo scarso livello qualitativo, banali e colmi di ridicoli luoghi comuni. Sebastián Lelio, invece, (ri)dimostra di sapere il fatto suo e con Una donna fantastica ci cala all’interno di un racconto coinvolgente e travolgente, lontano da qualunque ovvietà e con il grande merito di non concentrare il proprio focus sul rapporto transgenere tra Marina e Orlando bensì sulle conseguenze del loro sentimento.

Grazie a CG Entertainment e Lucky Red, Una donna fantastica arriva in alta definizione con un Blu-ray disc davvero soddisfacente sotto ogni punto di vista. Tecnicamente il prodotto riesce a sfruttare a pieno le potenzialità del supporto grazie ad un quadro video molto limpido e dai colori ben saturi, capace di tenere inalterato quel look “favolistico” che  accompagna il film dal primo all’ultimo fotogramma. Reparto audio molto soddisfacente che trova sfogo in un potente DTS-HD MA 5.1 sia per la versione originale (spagnola) che per quella doppiata in italiano. Anche il reparto dedicato ai contenuti extra svolge bene il suo lavoro vista la presenza di un corposo backstage (32 minuti), la conferenza stampa tenutasi a Roma alla presenza del regista (30 minuti), tre scene tagliate dal cut finale e il trailer.

Dall’intolleranza di carattere sessuale, come quella che caratterizza la famiglia di Orlando nei confronti di Marina, passiamo ad un’intolleranza più comune e non meno seria (dal momento che è stata scintilla scatenante di molte guerre passate e presenti), ovvero quella di carattere religioso-culturale. Veniamo perciò al secondo titolo della doppietta con uno spostamento dal Cile al Libano. Arriviamo a Beirut e prepariamoci a conoscere Tony Hanna, un libanese cristiano che lavora come meccanico in una piccola azienda e in attesa di diventare papà e Yasser Salameh, anziano rifugiato palestinese che ora lavora come capo cantiere in una ditta di idraulica. Un giorno, a seguito di un banalissimo incidente riguardante il cambio di un tubo di scarico, si innesca una dura “guerra” tra Tony e Yasser. Uno scontro nato da un futile incidente ma che finisce presto per far perno sulla presa di posizione, sull’orgoglio e l’odio razziale. Nato come “semplice” scontro verbale da strada, il caso di Tony e Yasser non tarda a finire nelle aule di un tribunale, dividendo l’opinione pubblica, attirando l’attenzione dei media e risvegliando ferite profonde – mai curate – di un Paese pesantemente diviso tra due culture contrapposte: i libanesi e i palestinesi.

Pur restando a bocca asciutta per ciò che riguarda il verdetto degli Accademy, L’insulto ha recitato la parte del leone durante la Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia 2017 dove l’attore Kamel El Basha (che nel film interpreta il palestinese Yassir) si è guadagnato il riconoscimento per la miglior interpretazione maschile.

Ma il film di Ziad Doueiri ha meriti che vanno ben oltre la splendida interpretazione di Kamel, a cui si contrappone un altrettanto bravo e convincente Adel Karam, L’insulto è una vera e propria bomba ad orologeria. Un dramma teso, intenso e con un ritmo indiavolato capace di catturare lo spettatore sin dal primo minuto, lasciandolo senza fiato per l’intera durata.

Anche L’insulto arriva in Blu-ray sotto la duplice etichetta CG Entertainment e Lucky Red. Ancora una volta parliamo di un’edizione ad alta definizione degna di rispetto che sfrutta sapientemente il supporto soprattutto per ciò che concerne la componente tecnica. Un’immagine molto nitida, dunque, ben contrastata e molto attenta nei confronti del dettaglio. A supportare il reparto video ci pensa quello sonoro, con una squillante traccia audio in DTS-HD MA 5.1 sia nell’edizione originale (arabo) che quella doppiata in italiano. Contenuti extra leggermente trattenuti, con un’intervista al regista di 13 minuti e il trailer del film.

Giuliano Giacomelli

UNA DONNA FANTASTICA di Sebastián Lelio

Label: CG Entertainment e Lucky Red

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 1080p HD 16:9  24fps

Audio: Italiano e Spagnolo 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: italiano, italiano per non udenti

Extra: Making of, Conferenza stampa, Trailer

Puoi acquistare il blu-ray disc di Una donna fantastica cliccando su questo link.

L’INSULTO di Ziad Doueiri

Label: CG Entertainment e Lucky Red

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 1080p HD 16:9  24fps

Audio: Italiano e Arabo 5.1 DTS-HD Master Audio

Sottotitoli: italiano, italiano per non udenti

Extra: Intervista al regista, Trailer

Puoi acquistare il blu-ray disc de L’insulto cliccando su questo link.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.