Venezia 74: la conferenza di presentazione del programma

Cadono i veli sulla 74° edizione della Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia il cui programma è stato presentato la mattina del 27 luglio nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Roma, alla presenza del presidente della Biennale di Venezia Paolo Baratta e del direttore del Festival Alberto Barbera. Una presentazione molto diversa dal solito e per certi versi atipica in quanto, per non far torto a nessuno dei film e registi partecipanti, sono stati citati uno ad uno tutti i titoli, sia quelli in concorso che tutti quelli della altre sezione.

Un kermesse veneziana che vedrà, come ormai piacevole consuetudine, un programma di ampio respiro internazionale con un gran numero di paesi rappresentati e tantissimi nomi di registi di assoluto livello pronti a presentare i loro nuovi lavori. Molto nutrita e di buona qualità anche la rappresentanza del cinema italiano che a detta di Barbera sembra essere in forte ripresa:

Di solito siete soliti sentirmi lamentare del fatto che il cinema italiano produce tanto a discapito della qualità. Ma questa edizione, invece, vede un cambio di direzione netto e deciso perché i film non solo sono tanti, ma anche di ottima qualità. Si va dal cinema autoriale a quello più commerciale, o comunque più vicino ai gusti della gente”.

Una volta esaurite le presentazioni e le premesse, si è passato poi alla lunga lista dei film in concorso i cui titoli più importanti sono Mother! di Darren Aronofsky, The Shape of Water di Guillermo Del Toro (definito dallo stesso Barbera un misto tra La bella e la bestia e Il mostro della laguna nera), Suburbicon di George Clooney, The Leisure Seeker di Paolo Virzì, Ex Libris – New York Public Library di Frederick Wiseman e la scommessa Ammore e malavita di Manetti Bros, un musical napoletano sulla camorra.

Tutt’altro da sottovalutare, poi, la sezione Orizzonti nella quale troviamo Nico di Susanna Nicchiarelli, Napadid Shodan (Disappearance) di Ali Asgari, Espèces menacées di Gilles Bourdos, Invisible di Pablo Giorgelli.

Fuori concorso, invece, ci sono Victoria & Abdul di Stephen Frears, Outrage Coda di Takeshi Kitano, Loving Pablo di Fernando León de Aranoa, Diva! di Francesco Patierno, Brawl in Cell Block 99 di S. Craig Zahler. Tra i film Non fiction abbiamo Piazza Vittorio di Abel Ferrara, The Devil and Father Amorth di William Friedkin, Ryuichi Sakamoto: Coda di Stephen Nomura Schible, Jim & Andy: The Great Beyond. The Story of Jim Carrey, Andy Kaufman and Tony Clifton di Chris Smith e tanti altri documentari e film di realtà molto interessanti.

L’appuntamento è fissato dal 30 agosto al 9 settembre presso il lido di Venezia.

Per consultare tutto il programma e le informazioni vi rimandiamo direttamente al sito della manifestazione a questo link.

Vincenzo de Divitiis

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *